Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Perugia-Pisa, le probabili formazioni | Nerazzurri contro il 'Grifo' per riprendere la giusta rotta

Dopo la deludente sconfitta interna di sabato scorso, gli uomini di Gattuso tornano subito in campo. Molti dubbi nel pacchetto arretrato. Perugia lanciato nei piani alti della classifica

Varela non sarà della partita

La sconfitta interna di sabato scorso con la Salernitana ha fatto sorgere nuovamente molte ansie e preoccupazioni all’interno dello spogliatoio nerazzurro. La squadra al termine della partita si è ritrovata, per la prima volta dall’inizio del campionato, all’ultimo posto in classifica. La nuova penalizzazione comminata ieri al Latina ha fatto però scalare una posizione agli uomini di Gattuso, che si apprestano a vivere la sfida odierna del 'Curi' da penultimi della classe.

La partita contro il Perugia di mister Bucchi, turno infrasettimanale valido per la 33^ giornata, si prospetta come una sfida molto difficile per la compagine rossocrociata. Gli umbri veleggiano da inizio stagione nei quartieri alti della classifica, e attualmente occupano la quarta posizione, con 51 punti all’attivo.

QUI PISA. Mister Gattuso ha deciso di convocare tutti gli uomini a sua disposizione. Soltanto a seguito dell’allenamento di rifinitura che svolgerà questa mattina nei pressi dell’hotel nel quale alloggia la squadra, lo staff tecnico deciderà quali elementi resteranno in tribuna nell’impianto perugino. Quel che è certo è che la situazione nel pacchetto arretrato nerazzurro è in piena emergenza. Crescenzi e Avogadri sono ben lontani dal rientro, Polverini non è ancora pronto per scendere in campo, e Golubovic e Landre con tutta probabilità potranno accomodarsi al massimo in panchina. I due difensori hanno quasi pienamente recuperato dai rispettivi problemi fisici, ma il buon senso suggerisce di non rischiarli questa sera dal primo minuto. Sfortunatamente proprio ieri si è aggiunto a questa lista anche Nacho Varela: l’uruguagio non è partito alla volta dell’Umbria a causa di un’infiammazione al ginocchio operato quattro mesi fa.

Ecco quindi che davanti ad Ujkani agiranno Longhi e Birindelli sulle fasce, con Lisuzzo e Del Fabro al centro. In mezzo al campo Zammarini scalpita per una maglia da titolare e potrebbe pagarne le spese Verna, da tempo limitato da alcune noie muscolari. Di Tacchio è sicuro dell’impiego, visto anche l’affaticamento che ha colpito Lazzari nel primo tempo di sabato; il terzo elemento della linea mediana potrebbe essere Angiulli. Capitan Mannini torna ad agire sulla linea offensiva, affiancando Manaj e Masucci, anche se non è da escludere un impiego a sorpresa dal primo minuto di Diego Peralta.

QUI PERUGIA. Il 'Grifo' biancorosso viene dalla sofferta vittoria interna con il Vicenza. Gli umbri hanno dovuto attendere 88 minuti prima di poter festeggiare il gol vittoria, siglato da Mattia Mustacchio. Il tecnico del Perugia, Cristian Bucchi, non ha intenzione di intervenire con un massiccio turnover sull’impianto di formazione che nell’ultimo periodo gli sta fornendo ampie garanzie.
Gli unici non convocati fra le fila biancorosse sono il portiere Brignoli ed il difensore Mancini. “Sono molto soddisfatto del recupero dei ragazzi dallo sforzo prodotto sabato, e contro il Pisa dovremo essere bravi a gestire l’incontro dal punto di vista mentale”, sono le parole espresse dall’allenatore in sede di presentazione della sfida di questa sera. Davanti a Rosati agirà una difesa a quattro, composta da Monaco, Volta, Belmonte e Di Chiara. In mezzo al campo Acampora farà la staffetta con Dezi, che non ha i 90 minuti nelle gambe. A completare il reparto mediano ci saranno Brighi e Ricci. In attacco il tridente sarà composto da Di Carmine, Guberti e Nicastro.

STATISTICHE E CURIOSITA' DEL MATCH. Quella di stasera sarà la diciassettesima apparizione del Pisa al 'Curi' di Perugia, dove il sodalizio nerazzurro può vantare una buona tradizione. Sono infatti 5 le vittorie toscane nelle precedenti gare disputate in Umbria, contro le 6 del 'Grifo' ed i rimanenti 5 pareggi. In particolare, i ricordi più positivi dei sostenitori nerazzurri sono legati alla semifinale di ritorno dei playoff di Lega Pro della stagione 2012/2013. Il gol a cinque minuti dal triplice fischio di Favasuli permise al Pisa di andarsi a giocare la finalissima per la B contro il Latina.

Per Gattuso si tratta del primo ritorno da allenatore nello stadio che lo ha visto esordire prima in B (‘95/’96) e poi in A (‘96/’97): sono 10 le presenze ufficiali del tecnico del Pisa con la maglia del Perugia.

La retroguardia nerazzurra dovrà prestare molta attenzione alla vena realizzativa di Di Carmine, terminale offensivo più pericoloso dei padroni di casa, che in stagione ha già realizzato 12 gol. Il Pisa non vince dalla trasferta di Ascoli del 25 febbraio scorso (2-4), mentre il Perugia nelle ultime 12 giornate ha totalizzato 5 vittorie, 6 pareggi ed una sconfitta, sul campo della Spal (curiosamente il 25 febbraio, 2-0 per gli estensi). Tra le mura amiche i biancorossi non subiscono una sconfitta dal 2-0 del Carpi del 25 ottobre.

Arbitrerà l’incontro il signor Manganiello di Pinerolo (To).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia-Pisa, le probabili formazioni | Nerazzurri contro il 'Grifo' per riprendere la giusta rotta

PisaToday è in caricamento