Piacenza - Pisa: le probabili formazioni | Luca D'Angelo: "Piacenza ottima squadra. Giocheremo per imporre il nostro ritmo alla partita"

Il tecnico nerazzurro evidenzia la caratura del prossimo avversario, preannunciando un match giocato a viso aperto. Tutto il gruppo al completo: soltanto De Vitis in dubbio

Prima trasferta di campionato per il Pisa Sporting Club. Dopo aver raccolto 4 punti nelle due gare interne disputate, gli uomini di Luca D'Angelo si apprestano a raggiungere Piacenza dove, domenica 30 settembre, alle 14.30 scenderanno in campo per sfidare i biancorossi emiliani nella quarta giornata del Girone A. Sarebbe dovuta essere, da calendario, la seconda sfida lontano dall'Arena Garibaldi, ma a causa degli arcinoti problemi dovuti al caos ripescaggi in Serie B, la gara di Siena dello scorso 23 settembre è stata rinviata a data da destinarsi. I nerazzurri giungono al match del 'Garilli' reduci dal pareggio ottenuto martedì scorso nella partita 'delle polemiche' con l'Arezzo. Mentre Moscardelli e compagni erano in campo, infatti, sui Monti Pisani si stava combattendo la dura battaglia contro il rogo che per oltre 48 ore ha devastato il panorama della periferia cittadina da Avane a Buti.

De Vitis ancora in dubbio

Mister D'Angelo nei pochi giorni a disposizione fra la partita con l'Arezzo e la trasferta in Emilia ha concentrato il lavoro principalmente sul recupero fisico e di condizione dei giocatori scesi in campo nel turno infrasettimanale e di quelli reduci da acciacchi di vario genere. "Il Piacenza è un'ottima squadra - spiega mister D'Angelo - ma sarà come sempre il campo a dire se potranno competere per il vertice della classifica. Come loro, questo discorso vale anche per noi e per altre formazioni". "Incontreremo una rosa uscita rinforzata dal mercato estivo, ma abbiamo le potenzialità per metterli in difficoltà". "Andremo al 'Garilli' per giocare la nostra gara, soprattutto in attacco - ammette l'allenatore del Pisa - per idee e concetti base e per caratteristiche non possiamo agire di rimessa. Proveremo ad imporre il nostro gioco".

"Mercoledì scorso sono andati a ribaltare un parziale pesantissimo sul campo del Gozzano - prosegue il tecnico nerazzurro - a dimostrazione del grande equilibrio che caratterizza il girone". "Valuteremo De Vitis nelle ultime ore prima della partenza per l'Emilia. Per il resto il gruppo non ha avuto altri problemi fisici". "La squadra deve crescere dal punto di vista della condizione e della brillantezza tattica. Ma lo spirito di squadra c'è gà, altrimenti non avremmo creato quattro occasioni nitide negli ultimi cinque minuti contro l'Arezzo. Ne siamo tutti consapevoli, e vogliamo proseguire su questa strada".

Subito dopo Luca D'Angelo torna sulla tragedia dell'incendio che ha distrutto i Monti Pisani: "Eravamo convinti che la partita con l'Arezzo sarebbe stata rimandata. Sono sincero, perché vengo da una terra che ha subito ripetutamente danni simili. Abbiamo compreso pienamente la reazione della nostra tifoseria, il presidente ha cercato fino all'ultimo di trovare un accordo per spostare la partita. Ma purtroppo si è andati contro al buon senso e ci siamo dovuti adeguare. Quando ci sarà la possibilità daremo una mano concreta".

Nella giornata di oggi è arrivata anche una novità in merito ad uno sponsor che accompagnerà i nerazzurri fino al giro di boa della stagione. Sorgente Tesorino comparirà sul retro delle maglie da gioco di Moscardelli e compagni, sotto al numero, fino all'ultima partita del girone di andata. Un altro aggiornamento invece è quello riguardante la campagna abbonamenti: domani, sabato 29 settembre, sarà l'ultimo giorno utile per sottoscrivere la tessera stagionale valida in tutti gli incontri casalinghi del Pisa. 

Entusiasmo e punteggio pieno

Il Piacenza arriva alla sfida con il Pisa a punteggio pieno, anche se con una gara in meno come il Pisa. I biancorossi hanno sconfitto all'esordio in casa il Pontedera (2-0), e mercoledì sono andati a vincere una partita rocambolesca a Vercelli contro il Gozzano. Sotto di tre reti all'intervallo, gli uomini di Franzini sono stati capaci di ribaltare il risultato al 90' e portare via tre punti che hanno fatto fare un pieno di entusiasmo e fiducia a tutto l'ambiente piacentino. La formazione emiliana avrebbe dovuto esordire in campionato proprio contro la Pro Vercelli in trasferta, ma come nel caso della gara di Siena per il Pisa, anche questa partita è stata rimandata in attesa della decisione definitiva sulla composizione della Serie B.

Dopo due partecipazioni consecutive ai playoff, in casa Piacenza si è provato ad alzare l'asticella. Complici anche le celebrazioni per il centenario della fondazione del club, la proprietà guidata dall'imprenditore Gatti ha rinforzato sensibilmente la rosa, aggiungendo giocatori di valore e di grande esperienza ad un gruppo già buono. Sono arrivati Sestu e Nicco dall'Alessandria, Fedato dalla Serie B, Barlocco e Mulas in difesa, Porcari in mezzo al campo. Tutti giocatori che hanno alzato la qualità della formazione titolare, e per questo motivo quello di domani diventa a tutti gli effetti il primo scontro diretto del cammino del Pisa. Rispetto al turno infrasettimanale mister Franzini potrebbe optare per alcuni cambi dal 1', tenendo in panchina Nicco e preferendogli un elemento di rottura come Della Latta, lasciando il compito della costruzione della manovra a Marotta e Corradi. In attacco una maglia sicuramente spetterà al match winner di tre giorni fa: l'ariete Romero, autore di una tripletta. Ai suoi lati sembrano favoriti Sestu e Fedato.

L'arbitro e alcune curiosità statistiche della partita

La sfida del 'Garilli' è stata affidata al signor Daniele Paterna di Udine. che in questa stagione ha già diretto la vittoria dell'Arezzo a Lucca nella prima giornata. Curiosamente il fischietto friulano ha arbitrato il Pisa proprio in un match con il Piacenza. Si tratta della gara giocata lo scorso 17 marzo all'Arena Garibaldi e terminata 0-0. Sono tre invece i precedenti con i biancorossi: oltre al pareggio a Pisa, gli emiliani sotto la direzione dell'arbitro udinese hanno colto due successi, entrambi contro l'Olbia.

Il Pisa torna a disputare una trasferta di stagione regolare dopo ben cinque mesi: l'ultima volta risale al 28 aprile, quando il gol di Moscardelli inflisse ai nerazzurri una sconfitta indolore ai fini della classifica. Le ultime due uscite ufficiali lontano dall'Arena Garibaldi hanno portato al Pisa due belle vittorie: in Coppa Italia Di Quinzio e compagni hanno sconfitto ai rigori la Cremonese (dopo aver terminato sul 3-3 i tempi supplementari) e poi il Parma (gol partita di Zammarini). Gori ha iniziato al meglio la sua avventura a guardia dei pali nerazzurri: zero gol subiti nelle prime due partite, che gli valgono 191' di imbattibilità. Dall'altra parte troverà però un reparto offensivo che ha già dato dimostrazione di poter colpire in ogni frangente di gioco: il Piacenza ha messo a segno 6 reti in due partite, mettendo in mostra un Romero ispiratissimo, che ha già all'attivo 4 reti.

Domenica andrà in scena la quindicesima partita fra Piacenza e Pisa in terra emiliana. L'ultimo precedente risale allo scorso campionato. Il 27 ottobre mister Pazienza guidava per la seconda volta i nerazzurri, dopo essere subentrato a Carmine Gautieri ed aver firmato un bel blitz sul campo dell'Alessandria (0-2). Il match finì con uno scialbo 0-0, nel quale a fare bella figura furono soprattutto le difese delle due squadre. Il bilancio complessivo parla di un campo 'tabù' per il Pisa: sono infatti soltanto 2 le vittorie nerazzurre a fronte delle 9 piacentine, 3 i pareggi. Il Pisa non sbanca il 'Garilli' dalla sfida di Coppa Italia del 25 agosto 1985 (2-4 il risultato finale). In campionato addirittura bisogna risalire al 12 ottobre 1969: in Serie B i nerazzurri si imposero 1-2.

Le probabili formazioni

Piacenza (4-3-3): Fumagalli; Barlocco, Pergreffi, Silva, Mulas; Corradi, Della Latta, Marotta; Fedato, Romero, Sestu. All. Franzini

Pisa (3-5-2): Gori; Brignani, Masi, Buschiazzo; Lisi, Di Quinzio, Gucher, Marin, Birindelli; Moscardelli, Marconi. All. D'Angelo

piacenza probabile formazione 30 settembre 2018-2

pisa probabile formazione 30 settembre 2018

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Falsi amici a tavola: 7 alimenti che non fanno dimagrire

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

I più letti della settimana

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Si sente male sul patino a Marina di Vecchiano: muore 49enne

  • Rischia la paralisi dopo un tuffo: 16enne ricoverato a Cisanello

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

Torna su
PisaToday è in caricamento