Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Giustizia sportiva: Pisa 1909 deferito, rischia un punto di penalità

Su segnalazione della Covisoc il Pisa è stato deferito al Tribunale federale nazionale per il ritardo della presentazione della fidejussione da 400mila euro, utile all'iscrizione al campionato. La garanzia bancaria fu data in ritardo da Battini

I problemi societari estivi del Pisa tornano di attualità con il deferimento al Tribunale federale nazionale, sezione Disciplinare. Su segnalazione della Covisoc il procuratore federale ha deferito il legale rappresentate pro-tempore Carlo Battini per "non aver documentato agli organi federali competenti l'avvenuto deposito della fidejussione bancaria a prima richiesta dell'importo di 400.000 euro nei termini stabiliti dalla normativa federale".

Come si temeva già a luglio alla fine il richiamo ufficiale è arrivato. La fidejussione doveva essere consegnata entro il 30 giugno e l'iter necessario alla validazione dell'iscrizione al campionato fu conclusa una settimana dopo, il 9 luglio. Pratica chiusa, ma alla fine il deferimento c'è stato e per responsabilità diretta. Il Pisa in queste condizioni nella competizione in corso potrebbe essere penalizzato di 1 punto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giustizia sportiva: Pisa 1909 deferito, rischia un punto di penalità

PisaToday è in caricamento