Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport

Pisa 1909, Equitativa-Britaly: la nuova trattativa entra nel vivo

Il sindaco Filippeschi in conferenza stampa ha confermato la presenza di un nuovo scambio di proposte fra le parti. Si lavorebbe su questioni di dettaglio: "Fatto un passo avanti"

Il sindaco nella conferenza stampa di oggi 1° settembre

Ancora una giornata di passione per sapere il destino del Pisa 1909. Il sindaco Marco Filippeschi, ormai calato nel ruolo di garante super partes della trattativa 'risorta' fra il gruppo di Dubai Equitativa e la proprietà nerazzurra, ha raccontato quanto successo quest'oggi, 1° settembre, con un nuovo scambio di offerta e controproposta fra le parti.

"Alle 10.49 - esordisce il primo cittadino - al mio indirizzo e-mail è arrivata la lettera di chiarimenti di Equitativa, con il quale ha integrato i termini e le condizioni dell'offerta precedere formulata il 30 agosto scorso. La nuova offerta inviata a Britaly si impegna a pagare interamente il prezzo stabilito di 6,2 milioni al termine della 'due diligence', a creare un consistente deposito a garanzia del pagamento del prezzo, e una gestione congiunta fra le parti durante la fase intermedia per il trasferimento delle quote. Mi è sembrato un avvicinamento, sono stati integrati i punti concreti richiesti dalla proprietà con garanzie reali".

"Alle 12.44 - continua il sindaco - è arrivata la risposta di Britaly. C'è una larga accettazione a mio giudizio degli aggiornamenti, e a sua volta la proprietà precisa altri punti, un passo avanti credo, costruttivo. Gli offerenti ora sono impegnati a redigere un'offerta generale che accolga tutti i particolari. Mi sono sembrate rilevazioni ragionevoli quelle di Britaly, non sono un esperto, ma anche Abodi, che ha seguito lo scambio, è d'accordo".

Nessuno si sbilancia, ma alcune difficoltà sembrano effettivamente superate. Una di queste era la gestione della società nel periodo di 'due diligence'. "Mi risulta si sia affermata l'idea di parità, insieme alla presenza di un soggetto garante" afferma in sindaco, che deve comunque mantenere i vincoli di riservatezza della trattativa. Ciò dovrebbe potersi concretizzare con un consiglio di amministrazione con un pari numero di delegati, con a capo un soggeto terzo.

Nuovi aggiornamenti sono attesi a partire dalle 18, orario in cui inizialmente Equitativa chiedeva a Britaly una risposta per la nuova proposta. Ha concluso il sindaco: "Non è ancora successo niente di irreparabile. L'organico della squadra è stato mantenuto, se si trova una soluzione si può ripartire. La mia speranza è questa, non vedo altre possibilità. Ho comunicato tutto anche a Gattuso, ed Abodi insiste perché le parti in questione arrivino ad una chiusura".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa 1909, Equitativa-Britaly: la nuova trattativa entra nel vivo

PisaToday è in caricamento