Sport

Pisa 1909, in centinaia all'Arena: "Presentata una nuova offerta da Dubai"

Il sindaco Filippeschi è intervenuto all'incontro pubblico indetto dalla Curva Nord ed ha aggiornato sulle ultime novità. Il nuovo termine ultimo per chiudere indicato dal presidente Abodi è lunedì

Si alza (nuovamente) l'attesa dei tifosi per la possibile chiusura della trattativa fra Equitativa e Britaly Post. All'incontro aperto indetto dalla Curva Nord all'Arena Garibaldi di sabato sera, 27 agosto, molto partecipato con alcune centinaia di tifosi, il sindaco Filippeschi ha confermato l'inoltro da parte del gruppo rappresentato da Pablo Dana di una nuova offerta alla famiglia Petroni, più alta della precedente. Quindi, data la già vicinanza fra le parti, l'ultima proposta potrebbe probabilmente rispondere alle richieste della proprietà.

"Ci sono vari elementi nella nuova proposta – ha spiegato il primo cittadino alla folla – molto importante è l'uscita dall'intesa dei debiti e crediti fra Lucchesi e Petroni, era stato chiesto ed è stato fatto. C'è sia un aumento delle risorse da parte del fondo che la partecipazione di alcuni imprenditori del territorio". Sul nodo dei tempi della due diligence, il periodo di controllo dei conti: "Sono in contatto con Pablo Dana e lui insiste molto su questo aspetto, ma non credo sia dirimente, non possono essere un problema alcuni giorni in più o in meno".

La nuova proposta di Equitativa è allo studio della proprietà: "Britaly farà le proprie valutazioni, credo che possiamo attendere una risposta fra lunedì e martedì. Siamo pronti ad indire un nuovo incontro come quello di San Rossore, se le parti lo vogliono. Anche Dana potrebbe tornare in Italia e partecipare". Poco dopo Filippeschi aggiunge: "Ho parlato al telefono con il presidente della Lega di B Abodi, vuole che la vicenda si chiuda lunedì, in modo da avere lo staff sportivo in campo martedì".

Sulla presenza di altre trattative il sindaco ribadisce che "noi non siamo a conoscenza di altri contatti. Possono anche esserci, ma concretamente solo una è stata ufficialmente formulata". "Dobbiamo rimanere fermi sulle nostre posizioni – ha concluso Filippeschi – cioè chiedere una netta discontinuità sul lato della gestione della società ed una continuità sul lato sportivo. Dobbiamo rimanere uniti per evitare un'ingiustizia".

"Noi i romani non li vogliamo!" hanno intonato i tifosi intervenuti, ed anche cori per Gattuso quando al microfono è stato annunciato Ringhio al telefono. Adesso torna l'ansia dell'attesa di novità dal lato Britaly Post, nella speranza che la vicenda possa chiudersi prima della seconda giornata di campionato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa 1909, in centinaia all'Arena: "Presentata una nuova offerta da Dubai"

PisaToday è in caricamento