Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport Porta a Lucca / Via Antonio Rosmini, 12

Pisa-Avellino 3-0 | Favasuli, Carparelli e Perez stendono gli irpini con il tris

Fantastica prestazione dei nerazzurri all'esordio casalingo. Un 3-0 che non ammette repliche e deciso nei primi minuti dei due tempi. Mister Dino Pagliari pienamente soddisfatto del suo Pisa

Il Pisa schianta l’Avellino e davanti ai propri tifosi si regala una domenica di grande calcio, portandosi in vetta alla classifica con quattro punti conquistati nelle prime due gare. La squadra di Pagliari con una partenza sprint in entrambe le frazioni di gioco ipoteca il risultato, chiuso nel finale da Perez. Delude l’Avellino, sfortunato nel colpire ben tre legni frutto però di azioni estemporanee. Il connubio fra gioventù e vecchia guardia sembra funzionare a meraviglia, con il pubblico che si è spellato le mani dispensando applausi per tutti e osannando mister Pagliari e il capitano, Marco Carparelli, ancora una volta artefice di una prestazione sontuosa.

IL MATCH. Corsa, grinta, rigore tattico e sprazzi di buona qualità. Il Pisa entra subito in partita e, come a Ferrara, in avvio mette sotto gli avversari, trovando il gol del vantaggio al minuto 3, quando Favasuli riceve una pennellata dalle retrovie di Raimondi e incrocia un sinistro potente che Fumagalli può soltanto sfiorare. L’Avellino reagisce d’orgoglio, prova a spingere sulle corsie laterali ma la linea verde di Pagliari formata da Benvenga e Benedetti limita le sfuriate irpine, che fanno tremare l’Arena soltanto al 17’, quando l’incornata di D’Angelo si stampa sulla traversa. Il Pisa non riesce a pungere in contropiede, causa il motore ancora scarico di Ilari e le non perfette condizioni di Obodo, mentre Berardocco, nonostante qualche leziosità, dimostra di avere un sinistro al miele e ottima visione di gioco.
Nella ripresa il Pisa parte fortissimo e dopo un giro di lancette Ilari mette al centro un pallone che Carparelli piazza sotto la traversa con un destro preciso.
Al 59’ De Angelis prova a riaprire i giochi, ma la sua azione personale si conclude con un sinistro sul palo. L’Avellino sparisce dal campo, mentre nel Pisa Ilari aumenta i ritmi e Perez, pur con poca precisione, comincia a macinare occasioni da gol trovando la via delle rete soltanto al 36’, quando Benedetti, un “trattorino” sulla corsia mancina, mette al centro un pallone soltanto da spingere in rete. Nel finale da registrare il terzo legno ospite con Herrera e due coast to coast dell’infaticabile Perez, che sfiora il poker per questione di centimetri.

LA SVOLTA. Banalmente si potrebbe dire che la differenza l’hanno fatta i millimetri che separano un gol da un palo o una traversa, ma in questa vittoria schiacciante c’è molto di più. Pagliari sta plasmando i giovani a sua immagine, senza timori reverenziali e con buona personalità. Tremolada, Berardocco e Benedetti sono ragazzotti su cui puntare, ed avere come riferimento giocatori come Raimondi, Favasuli e Carparelli può far loro soltanto bene. In queste prime uscite il Pisa dimostra di avere un approccio alla gara ottimo, entrando subito in partita e imponendo il proprio gioco. Vero, il cammino è ancora lungo, ma se il buongiorno si vede dal mattino …

 COMMENTI POST-GARA. Nel dopo gara mister Dino Pagliari è soddisfatto: "Sono molto contento, ma è da tempo che dico che siamo una squadra valida con gente vogliosa di mettersi in mostra. Siamo stati bravi a partire bene nei due tempi realizzando le reti di Favasuli e Carparelli rivelatesi fondamentali”. Anche il mister irpino Bucaro crede che siano stati quei due gol a far girare la partita: ”Dopo il gol preso a freddo siamo stati bravi a reagire e avremmo meritato il pareggio, ma il raddoppio di Carparelli ci ha definitivamente tagliato le gambe”.


PISA (4-4-2): Pugliesi 6; Benvenga 6.5, Raimondi 7, Esposito 7, Benedetti 7; Ilari 6.5 (29' st Tremolada 6.5), Berardocco 6.5, Obodo 6 (1' st Scampini 6.5), Favasuli 8; Carparelli 7.5 (42' st Gatto), Perez 7.5. A disp. Sepe, Ton, Audel, Perna All. Dino Pagliari 8
AVELLINO (4-4-2): Fumagalli 5.5; De Gol 4.5, Porcaro 5, Cardinale 6, Stigliano 5.5; D'Angelo 6 (11' st Justino 5), Correa 5 (25' st Zigoni 5.5), Millesi 6; Falzerano 5.5, De Angelis 6.5, Lasagna 5 (1' st Herrera 6). A disp. D'Arienzo, Zappacosta, Labriola, Citro. All. Giovanni Bucaro 5
RETI: pt 3' Favasuli; st 1' Carparelli, 36' Perez
ARBITRO: De Benedictis di Bari 6. (Oliveri - Valeriani)
NOTE: giornata di sole, terreno in perfette condizioni. Angoli 4-4. Ammoniti De Gol, Porcaro, Perez. Rec. pt 1'; st 4'
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Avellino 3-0 | Favasuli, Carparelli e Perez stendono gli irpini con il tris

PisaToday è in caricamento