Sabato, 18 Settembre 2021
Sport

Pisa Beach Soccer vicino al sogno: la Coppa Italia sfuma ai calci di rigore

I nerazzurri hanno ceduto al Catania dopo aver chiuso sul 3-3 i tempi supplementari. Strepitoso cammino dei ragazzi di coach Nico Lami

Vicinissimi al sogno, tanto da accarezzarlo e cullarlo prima del brusco risveglio al termine del crudele rituale dei calci di rigore. Ma, risultato a parte, possiamo affermare che la gara disputata ieri sulla sabbia di Mugnano (Napoli) è entrata di diritto nella storia del Pisa Beach Soccer. I nerazzurri allenati da Nico Lami hanno lottato alla pari contro la corazzata Catania nella finale della Coppa Italia, cedendo soltanto ai calci di rigore dopo aver imposto ai rossazzurri il 3-3 nei tempi supplementari.

Il Pisa BS ha disputato un torneo di altissimo livello in campania, partito con il 7-0 rifilato al Romagna negli ottavi di finale, passato dal 3-1 al Viareggio nei quarti e culinato nella straordinaria vittoria contro il Terracina in semifinale. Un 6-3 che ha confermato lo spessore della rosa a disposizione di coach Lami. In finale, contro i quotatissimi avversari del Catania, il Pisa BS ha giocato a viso aperto, senza timori reverenziali.

Gori, bomber della nazionale italiana e centravanti del Catania, ha aperto la gara nel primo tempo: pareggio di Datinha per il Pisa nel secondo tempo, chiuso però sul 3-1 dal Catania con le zampate di Gori e Be Martins. Nella terza frazione la reazione strepitosa dei nerazzurri: prima Di Palma e poi Datinha fissano il punteggio sul 3-3 al termine dei tempi regolamentari. Nei supplementari il Pisa BS resiste agli assalti degli avversari, pagando dazio con le espulsioni di Datinha e Barsotti, ma riuscendo a portare il confronto ai rigori. Qui sono stati fatali gli errori di Ortolini e Camillo Augusto, ai quali il Catania ha risposto con due realizzazioni, conquistando così il trofeo.

Delusione, ma anche la consapevolezza di aver compiuto un alto passo verso l'alto, all'interno del gruppo nerazzurro. Il presidente Alessandro Donati sintetizza tutte le emozioni dell'avventura in Coppa Italia: "Orgoglioso di essere presidente di questa società e di questa squadra. Le lacrime per questa finale persa dovranno darci la forza di ripartire e trasformarle in lacrime di gioia. Prima possibile. Questo gruppo se lo merita noi tutti ce lo meritiamo". Adesso l'appuntamento è per la final eight del titolo nazionale, al quale il Pisa è riuscito a qualificarsi.

Fonte foto: profilo Facebook del Pisa Beach Soccer

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa Beach Soccer vicino al sogno: la Coppa Italia sfuma ai calci di rigore

PisaToday è in caricamento