Sport

Pisa - Cuneo: le pagelle | Negro risolve la gara. Nerazzurri troppo passivi e rinunciatari

Ancora una volta nel secondo tempo la squadra di Pazienza ha rinunciato a giocare, lasciando campo e gioco agli avversari

Il Pisa, seppur faticando e costruendo pochissimo nel secondo tempo, centra la terza vittoria consecutiva interna e si issa al terzo posto solitario in classifica, accorciando anche sulle prime due posizioni della graduatoria. Buone trame e discreto ritmo degli uomini di Pazienza nei primi venti minuti, nei quali Negro trova anche il gol partita. Dopo il vantaggio il Pisa potrebbe arrotondare il parziale, ma poi subisce la reazione degli ospiti. Clamorose tre occasioni biancorosse prima dell'intervallo. Nel secondo tempo il Cuneo ha spazi e possibilità di affondare il colpo, ma una volta arrivato al limite dell'area pisana non trova il colpo risolutore.

Ancora passività nella gestione

Voltolini 6: terza partita consecutiva da titolare, e altra ottima prova per concentrazione e senso della posizione. Non sbaglia niente e dà sicurezza con un paio di uscite alte nel secondo tempo.

Birindelli 5.5: il terzino classe '99 serve Negro con un cross perfetto. Poi però sbaglia troppo in fase di impostazione, e nel secondo tempo subisce la pressione del suo dirimpettaio piemontese (dal 83' Di Quinzio sv).

Ingrosso 5.5: ancora una volta il centrale salentino sbaglia troppe uscite e troppi appoggi con la palla al piede. Di testa e di posizione interpreta alla perfezione la partita, ma ci si aspetta di più in fase di impostazione.

Carillo 6.5: tappa anche i buchi aperti dal compagno di reparto. Niente di nuovo sul giovane Luigi: prestazione senza nessuna sbavatura.

Filippini 6: corre, rincorre e dà anche diverse sportellate agli avversari quando c'è bisogno della spada, mettendo da parte il fioretto. Parte timidamente, ma poi si fa apprezzare per concentrazione e personalità.

Gucher 6: il capitano di giornata gioca decisamente meglio rispetto all'uscita di Viterbo. Scivola in orizzontale a schermare la difesa, e prova a far ripartire l'azione in diverse occasioni.

Izzillo 6+: mister Pazienza lo lascia in campo per un'ora scarsa, ma propone ottime geometrie e anche la giusta personalità in mezzo al campo. Si sta prendendo le chiavi della regia (56' De Vitis 6: finalmente l'ex Latina torna a farsi apprezzare per dinamismo e agonismo. Entra in campo per difendere il risultato, ma riesce ad alleggerire la pressione con una strepitosa progressione nel finale).

Sainz Maza 5.5: lo spagnolo stranamente si fa apprezzare più per la fase di copertura che per la prestazione offensiva. Deve ancora entrare a pieno negli schemi e nei meccanismi della squadra. Si è fatto vedere comunque maggiormente rispetto alla gara di Viterbo (dal 67' Mannini 6: il numero 7 mette corsa ed esperienza al servizio della squadra per la difesa del risultato).

Masucci 6: l'attaccante campano si muove e dialoga con i compagi di reparto ed il centrocampo con continuità e caparbietà. Garantisce la solita copertura difensiva fino al cambio (dal 67' Ferrante 5.5: timido nella sua prima apparizione in maglia nerazzurra, ma non è sicuramente l'occasione giusta per giudicare l'italo-argentino).

Giannone 6: il mancino campano prova a caricare di falli gli avversari e creare il solito scompiglio con il suo sinistro e la rapidità palla al piede.

Negro 6.5 (il migliore): l'azione del gol sarebbe da far rivedere nelle scuole calcio. Offre anche diversi gesti tecnici da sottolineare fino alla sostituzione (dal 56' Lisi 6: l'ex Juve Stabia in poco più di mezz'ora riesce a dare un breve saggio delle sue qualità. Corsa, grinta e agonismo).

All. Pazienza 5.5: il suo Pisa vince, ma non convince pienamente. Ottimi i primi 20' per tecnica e tattica, ma dopo il vantaggio i suoi ragazzi arretrano progressivamente il baricentro, finendo esclusivamente per difendere la propria area di rigore nel secondo tempo. La panchina, anche con i nuovi innesti arrivati dal mercato, gli dà ampie possibilità di scelta. Il tecnico nerazzurro deve trovare la corretta quadratura al suo gruppo, e riuscire a infondergli coraggio e convinzione nella gestione e nell'arrotondamento del risultato.

Ottima prestazione in ottica salvezza

Stancampiano 6; Sarzi Puttini 6 (dal 83' Testoni sv), Conrotto 6, Zigrossi 5.5 (dal 73' Pellini 5.5), Boni 6, Zappella 6.5; Rosso 6.5, Cristini 5.5 (dal 59' Bruschi 5.5), Gerbaudo 6; Dell'Agnello 5.5, Galuppini 5.5 (dal 73' Zamparo sv)

All. Viali 6.5: se questo è il Cuneo, in casa biancorossa possono dormire sonni tranquilli. La sua squadra ha disputato una partita senza alcun timore reverenziale davanti ad un organico costruito per vincere il campionato. Il Cuneo è stato aiutato anche dall'atteggiamento dei nerazzurri, che hanno abbassato troppo il baricentro. Ma Conrotto e compagni hanno interpretato molto bene la partita, costruendo tre palle gol nitide. Buon per il Pisa che la loro mira abbia difettato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa - Cuneo: le pagelle | Negro risolve la gara. Nerazzurri troppo passivi e rinunciatari

PisaToday è in caricamento