Pisa - Frosinone: le probabili formazioni | D'Angelo: "Fabbro e Minesso guideranno l'attacco"

Masucci si candida per una maglia da titolare per completare la linea offensiva. Per l'ultima partita dell'anno il tecnico chiede intensità, determinazione e voglia di vincere: "Regaliamo l'ultima gioia del 2019 ai nostri tifosi"

Siamo giunti all'ultima fatica dell'anno. Domani, 29 dicembre, alle ore 15 risuonerà nell'Arena Garibaldi l'ultimo fischio d'inizio del 2019. Un anno meraviglioso, tinto di un nerazzurro dalle tonalità brillanti, che ha emozionato proprio tutti. L'ultima parte del percorso è stata accidentata da infortuni e squalifiche che hanno reso difficile il lavoro di D'Angelo e della sua squadra, ma dopo 18 giornate di campionato il Pisa ha raccolto 23 punti in Serie B. Un bottino che l'intero ambiente si augurava di ottenere arrivati a questo punto della stagione: contro il Frosinone i nerazzurri daranno fondo a tutte le energie rimaste per regalare un altro sorriso alla loro gente.

Voglia di vincere

Domani si chiuderà il girone di andata con la sfida ad un'altra delle big del campionato, che però dista in classifica soltanto tre lunghezze. Dopo la prestazione a tratti opaca, ma in ogni caso solida e convincente, di Ascoli nel giorno di Santo Stefano, gli uomini di D'Angelo hanno avuto a disposizione soltanto due giorni per preparare la sfida ai canarini ciociari. Il tecnico nerazzurro perde per squalifica Benedetti e De Vitis, ma potrà contare su Gucher, Marin e Birindelli, i quali hanno scontato il turno di squalifica e tornano quindi tra i disponibili. In infermeria rimangono Meroni, Marconi, Izzillo e Varnier, con Belli e Masucci arruolabili a partita in corso. "Ritorno sull'episodio che ha visto protagonista Fabbro ad Ascoli", afferma D'Angelo. "Era calcio di rigore solare. Non abbiamo protestato a fine partita perché sarebbe stato inutile. E' un altro episodio che manifesta la necessità del Var in Serie B". 

"Con il Frosinone dovremo dare il massimo perché è l'ultima dell'anno e dovremo superare le difficoltà di formazione" spiega il tecnico nerazzurro. "Masucci e Belli sono pienamente a disposizione - prosegue - e daranno il loro contributo contro una formazione forte che viene dalla Serie A. Hanno un organico veramente competitivo, ma anche loro non sono imbattibili". L'allenatore del Pisa si appella all'intensità, alla determinazione e alla voglia, "sono gli ingredienti che serviranno per chiudere l'anno con dei punti pesanti". D'Angelo traccia anche un primo bilancio del girone di andata, "nel quale la squadra si è quasi sempre espressa al massimo delle sue potenzialità, centrando risultati importanti. Anche nelle difficoltà i miei ragazzi hanno mantenuto la loro identità. In più a tutto questo, domani con il Frosinone dovremo essere bravi a regalare una gioia al nostro meraviglioso pubblico".

Tatticamente contro i ciociari D'Angelo si troverà a giocare con due soli centrali difensivi di ruolo: Ingrosso e Aya. "Dovremo tenere maggiormente il pallone - spiega il tecnico - e sarà necessario mantenere alta l'intensità della manovra. Sarà importante anche muoverci bene in mezzo al campo perché gli avversari probabilmente hanno un tasso tecnico maggiore rispetto a noi". Nel caso in cui il Pisa dovesse scendere in campo con la difesa a tre, potrebbe essere adattato Belli "che già a Castellammare ha agito in questa posizione. Un'alternativa può essere Liotti in questo ruolo, fermo restando che anche lo schieramento a quattro non è da escludere". In attacco invece conferma certa per Minesso e Fabbro, con Masucci che ha almeno un'ora di partita nelle gambe e potrebbe tornare titolare.

Partenza a handicap

Il Frosinone si presenta all'Arena Garibaldi con 26 punti e il settimo posto in classifica, distante cinque lunghezze dalla seconda piazza e ben diciassette dal Benevento capolista. Un piazzamento deludente per una delle retrocesse dalla scorsa Serie A che, d'estate, non ha mai nascosto l'obiettivo di ritornare immediatamente al piano superiore. La rosa consegnata all'ex campione del mondo Alessandro Nesta è di primissimo livello per la B: basti pensare che in attacco può schierare la coppia Ciano-Dionisi, due che farebbero le fortune di qualsiasi allenatore. Il Frosinone però si è reso protagonista di una partenza disastrosa, collezionando 3 sconfitte, 3 pareggi e una sola vittoria nelle prime sette di campionato. Dall'ottava in poi il rendimento dei ciociari è migliorato drasticamente, ma ormai il distacco accumulato dalla vetta era troppo ampio.

Nel 3-5-2 disegnato da Nesta, oltre all'attacco, il punto di forza è il centrocampo dove agiscono le colonne storiche della rosa gialloblu: Paganini, Gori e Maiello. In porta Bardi in più occasioni ha messo una pezza sugli svarioni dei compagni.

L'arbitro e le curiosità statistiche della partita

L'ultima partita dell'anno sarà arbitrata da Lorenzo Illuzzi della sezione di Molfetta. Il fischietto pugliese ha incrociato il Pisa in ben 9 occasioni: 4 successi, 3 pareggi e 2 sconfitte. L'ultimo precedente è il Quarto Turno di Coppa Italia disputato il 5 dicembre 2018 a Novara: 3-2 per i padroni di casa. In Serie B Illuzzi e il Pisa si sono incrociati due volte nella stagione 2016-17: in entrambe le occasioni la sfida terminò sull'1-1 (a Brescia e a Carpi). Percorso netto invece per il Frosinone con l'arbitro pugliese: 4 vittorie su altrettanti precedenti, tre dei quali in Serie B e uno in C.

Il Pisa arriva alla sfida con i laziali appesantito dalle due sconfitte consecutive maturate con Cosenza e Ascoli. In casa il successo manca dal 2-0 al Pordenone del 2 dicembre. Discorso simile per il Frosinone, che è reduce da due battute d'arresto di fila: 1-0 a Benevento e 1-2 dal Crotone allo 'Stirpe'. Le due squadre non si incrociano all'Arena dal 6 agosto 2017: si giocava il Secondo Turno di Coppa Italia e i ciociari si imposero di misura grazie alla rete di Ciofani. L'ultimo scontro diretto in Serie B è stato disputato il 19 febbraio 2017: 0-0. Il Pisa non batte in casa i ciociari dal 24 marzo 2013: in Serie C i nerazzurri prevalsero 2-1. Il Frosinone invece non sbanca l'Arena dal 1° settembre 2007: 0-1 alla seconda giornata di Serie B. In totale sono 9 i precedenti in terra pisana: 3 vittorie del Pisa, 2 del Frosinone e 4 pareggi.

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Gori; Lisi, Ingrosso, Aya, Birindelli; Marin, Gucher, Siega; Minesso; Fabbro, Masucci. All. D'Angelo

Frosinone (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Krajnc; Paganini, Gori, Maiello, Haas, Zampano; Dionisi, Ciano. All. Nesta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea ritira dal mercato un bicchiere da viaggio: può contenere sostanze tossiche

  • Commercio: nuova apertura in piazza delle Vettovaglie

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 18 e 19 gennaio

  • Polizia di Stato in azione: oltre mille persone controllate nel pisano

  • Occupazioni in varie scuole di Pisa e provincia

  • Ospedale: ancora danneggiamenti alle auto dei dipendenti

Torna su
PisaToday è in caricamento