Sabato, 25 Settembre 2021
Sport

Pisa - Frosinone 0-1 | Nerazzurri alla pari dei laziali. Decide il gol di Ciofani

Partita dai ritmi alti nonostante il caldo. Il Pisa gioca alla pari con una delle favorite per la vittoria della serie cadetta, ma la sfortuna ed un arbitraggio insufficiente fermano la corsa in Tim Cup

Serata di Tim Cup in un'Arena Garibaldi nuovamente vestita a festa. I nerazzurri di Carmine Gautieri hanno affrontato il Frosinone nel secondo turno preliminare. Il tecnico nerazzurro ha conferma le scelte preventivate alla vigilia della gara, con Masucci in attacco al posto di Peralta e Mannini titolare della corsia destra della retroguardia. Il Frosinone di Longo invece si è schierato con un 3-4-3 che ha visto contemporaneamente in campo tutti i big dell'attacco laziale: Ciofani, Dionisi e Ciano.

La partita

Parte bene il Pisa, che dopo due minuti conquista il primo corner della gara con una combinazione fra Eusepi e Negro al limite dell'area ciociara, che porta alla conclusione quest'ultimo. La difesa laziale prima devia in angolo, e poi controlla senza problemi il seguente calcio da fermo. Trascorrono altri due minuti, e Di Quinzio sugli sviluppi del secondo corner semina il panico nell'area ospite. Raccoglie la palla sul vertice sinistro dell'area di rigore, e tenta lo scambio nello stretto con Eusepi. La retroguardia frusinate riesce ancora una volta a sbrogliare il pericolo.

Trascorsa la prima sfuriata nerazzurra, il Frosinone si assesta meglio sul rettangolo verde cercando di imporre la propria trama di gioco ed il proprio ritmo. Le azioni però stentano ad arrivare nel primo quarto d'ora, con entrambe le compagini impegnate a lasciare meno spazio possibile agli avversari. Rispetto alla partita di domenica con il Varese, gli uomini di Gautieri cercano maggiormente le verticalizzazioni rapide. Al 15' Dionisi suona la carica per il Frosinone, percorrendo venti metri con la palla al piede ed esplodendo un rasoterra che viene controllato con tranquillità da Petkovic sulla sua destra.

Al 21' il Pisa piazza una nuova fiammata. Mannini imbecca Eusepi al limite dell'area su calcio da fermo. Il numero 23 nerazzurro si porta a spasso Krajnc arrivando sul fondo, ma poi la difesa ciociara riesce a chiudersi intorno alla sfera ed annullare il pericolo. Subito dopo questa azione le due compagini si dirigono verso le rispettive panchine per il time out nel quale refrigerarsi.

Alla ripresa delle ostilità si fa vedere il Frosinone. E' il 28' quando Dionisi salta Ingrosso e dalla sinistra lascia partire un cross teso nel cuore dell'area nerazzurra. Si avventa sulla sfera Ciano, che di testa anticipa la retroguardia pisana, ma la sua incornata termina ampiamente a lato. Un minuto dopo insiste ancora la squadra ospite. Ciano riceve una lunga sventagliata sul lato destro dell'area di rigore, salta secco Longhi e cerca lo scambio con Ciofani. Il capitano del Frosinone appoggia per l'accorrente Paganini, ma il suo destro al volo viene deviato in angolo.

Il Pisa non sta a guardare, a al 31' Gucher coglie la retroguardia avversaria totalmente sbilanciata. Negro stoppa la palla sui 30 metri, converge sul destro e tenta la battuta a rete, che però sorvola di molto la traversa. Neanche il tempo di tirare il fiato, che i laziali si riversano dalla parte opposta e sbloccano la gara. Ancora un cambio di fronte mette in difficoltà la difesa nerazzurra sulla sinistra al 32'. Ciano mette la sfera rasoterra al centro dell'area, irrompe Daniel Ciofani che di destro, con un preciso rasoterra, supera Petkovic.

Sempre Ciano al 34' scalda le mani di Petkovic con una forte conclusione dal limite dell'area, che viene bloccata con sicurezza dal portiere nerazzurro sul primo palo. Ma la giocata più bella di tutta la prima frazione è quella che sfodera Eusepi al 42'. La retroguardia laziale allontana male un rinvio di Petkovic, ed Eusepi è lesto ad addomesticare la sfera sui 35 metri e cercare un pallonetto da antologia. Zappino si supera deviando in corner. Si va al riposo con questa prodezza negli occhi.

Dopo i primi minuti di studio, nella seconda frazione è il Pisa a rompere gli indugi. Di Quinzio si conquista una buona punizione sulla trequarti offensiva al 51'. Sulla ribattuta della difesa frusinate Mannini cerca la porta dal limite, ma la sfera termina di poco oltre il palo sinistro. Insiste il Pisa, che con uno scambio rapido tra Eusepi e Negro va al tiro da posizione defilata al 56'. L'attaccante esterno, ricevuta la sfera dal centravanti, entra in area dalla sinistra. Ma la sua incursione viene disturbata da Terranova, e la conclusione esce fiacca.

Nella parte centrale del secondo tempo scende il ritmo delle giocate, ma si alza il tono agonistico e aumenta anche la frequenza degli scontri al centro del campo. Minelli tiene in mano la gara distribuendo quattro cartellini gialli nel giro di tre minuti. Complice la fatica crescente e l'acido lattico nei muscoli, le due squadre faticano a costruire azioni degne di nota. Il Pisa cerca di portare un pressing ragionato, ma il Frosinone risponde con un palleggio ordinato.

Il brivido più grande arriva soltanto al 80', quando un cross di Mannini dalla destra mette in apprensiona la difesa laziale. Eusepi e Longhi si fiondano sulla palla, Terranova e Ariaudo riescono a tamponare la situazione con un rimpallo fortunato. Ma è soltanto il preludio ad una vera e propria occasionissima per i nerazzurri. Di Quinzio al 81' salta Ariaudo, e di destro dal fondo pennella il cross sulla testa di Longhi. Il terzino sinistro è a tre metri dalla linea di porta: colpisce a botta sicura di testa, ma incredibilmente non trova la porta

Si sveglia dal torpore il Frosinone, che risponde con un altro gol mangiato. Ciano serve Soddimo dietro la difesa del Pisa. La sua sponda al volo mette davanti alla porta, a non più di due metri, Daniel Ciofani. Il capitano ciociaro colpisce con sufficienza, e spedisce la palla clamorosamente fuori. Il Pisa però continua a spingere, tenendo in costante apprensione la difesa laziale. La scarsa lucidità nell'ultimo passaggio, ed una prestazione nettamente insufficiente del guardalinee appostato sotto la gradinata fermano le folate dei nerazzurri.

E proprio il secondo assistente di Minelli appone la parola fine alla gara, segnalando un fuorigioco a dir poco dubbio nell'ultima punizione scodellata da Negro in area ciociara. Eusepi anticipa tutti e smarca Lisuzzo dietro di lui. Il centrale fionda la palla in rete, ma il gioco è fermo.

Il tabellino

Pisa - Frosinone 0-1

Pisa (4-3-3): Petkovic; Longhi, Lisuzzo, Ingrosso, Mannini; Di Quinzio (82' Cernigoi), Gucher, Izzillo (62' Angiulli); Negro, Eusepi, Masucci (71' Peralta). All. Gautieri

Frosinone (3-4-3): Zappino; Ariaudo, Terranova, Krajnc; Crivello, Gori (81' Frara), Sammarco, Paganini (83' M. Ciofani); Ciano, D. Ciofani (74' Soddimo), Dionisi. All. Longo

Reti: 32' D. Ciofani (F)

Ammoniti: Gori (F), Dionisi (F), Mannini (P), Eusepi (P), Terranova (F), Gucher (P), Angiulli (P)

Note: spettatori 5726; arbitro Daniele Minelli; angoli 4-2 (4-1); recupero 3' e 5'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa - Frosinone 0-1 | Nerazzurri alla pari dei laziali. Decide il gol di Ciofani

PisaToday è in caricamento