Sport

Pisa – Hellas Verona 0-0 | La capolista si ferma all'Arena Garibaldi

I nerazzurri in grande spolvero tengono botta e impongono il pareggio al Verona. Partita equilibrata, emozioni solo nel primo tempo con le traverse di Pazzini e Lisuzzo

Daniele Mannini

La migliore difesa ferma il miglior attacco della serie B. E nel big match del turno infrasettimanale il Pisa ritrova le sue certezze, fermando sullo 0-0 l'Hellas Verona. La capolista non si presenta nelle sue vesti migliori: ritmo basso e bel gioco solo a sprazzi. Così i nerazzurri possono anche permettersi di fare la partita per ampi tratti, oltre che lavorare sulla fase difensiva. Anche il conto delle occasioni è equilibrato. In un primo tempo più emozionante rispetto al secondo Pazzini e Lisuzzo colpiscono una traversa a testa, mentre nella ripresa l'Hellas attacca a testa bassa solo nel finale. La corazzata di Pecchia si ferma all'Arena Garibaldi dopo tre vittorie esterne consecutive. Per la squadra di Gattuso è l'ennesima impresa: dopo aver fermato Frosinone e Carpi impone il pareggio a un'altra favoritissima e fa un altro passo avanti nella maratona verso la salvezza.

LA PARTITA. Senza Di Tacchio ed Eusepi e con Lazzari non al meglio Gattuso sceglie il 4-4-2 con Avogadri, Del Fabro, Lisuzzo e Longhi davanti a Ujkani. Suegli esterni Golubovic e Mannini, con Verna e Sanseverino in mezzo, mentre Mudingayi va in panchina. Coppia d'attacco inedita con Varela e Montella. Pecchia invece propone un Verona diverso a centrocampo rispetto alle ultime giornate, con un 4-2-3-1 dove Romulo e Fossati giostrano davanti alla difesa e Bessa gioca in posizione più avanzata alle spalle di Pazzini, con Fares e Siligardi esterni d'attacco. 

PRIMO TEMPO. Il Verona sembra rimasto negli spogliatoi e nei primi dieci minuti subisce il pressing del Pisa, che dopo due minuti e mezzo ha una grande occasione con Montella, lanciato a rete da Verna: la difesa sbaglia il fuorigioco, ma in uscita Nicolas riesce ad arginare l'attaccante. Al 6' Ujkani blocca sul diagonale di Pazzini, e col passare dei minuti i nerazzurri lasciano l'iniziativa al Verona. La squadra di Gattuso copre ogni angolo del campo e per cercare sbocchi Pecchia prova a invertire gli esterni d'attacco. Mossa giusta, perché al 14' Siligardi mette dentro un bel pallone per Pazzini, che calcia al volo trovando la risposta in tuffo di Ujkani. I nerazzurri però non si fanno schiacciare e vanno a pressare alto senza far respirare l'Hellas. Il Verona riesce a fare paura sull'asse Siligardi-Pazzini e proprio il 'Pazzo' al 36' colpisce la traversa con un gran destro in acrobazia. Il Pisa è comunque vivo e due minuti dopo pareggia il conto dei legni: sulla punizione di Mannini Lisuzzo anticipa tutti e con un tocco di destro manda il pallone sulla parte alta della traversa. I nerazzurri chiudono il primo tempo all'attacco e sue due punizioni del capitano Golubovic e Montella riescono a intercettare di testa due palloni interessanti, ma entrambi mandano fuori.

>>> GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA <<<

SECONDO TEMPO. Nei minuti finali del primo tempo Mannini subisce un colpo, prova a stringere i denti, ma non ce la fa a proseguire: al 49' Gattuso è costretto al primo cambio e manda dentro Lazzari al posto del capitano. L'ex Carpi si piazza in mezzo, con Sanseverino spostato sulla fascia sinistra. Pecchia invece toglie Fares e inserisce Zuculini a centrocampo, avanzando Bessa sulla linea d'attacco in una ripresa che non regala emozioni. Per vedere il primo tiro (tentativo di Zuculini da fuori area) c'è da aspettare il 66', così per scuotere l'inerzia gli allenatori provano a pescare il jolly dalla panchina. Nel Pisa Cani sostituisce Montella, Pecchia invece schiera Ganz al fianco di Pazzini in attacco (esce Siligardi). Il Verona preme sull'acceleratore nel quarto d'ora finale, ma trova solo una conclusione di Zuculini all'82', bloccata da Ujkani. Il Pisa serra le fila, solo Longhi deve lasciare il campo per Peralta, con Sanseverino arretrato sulla linea di difesa. Il muro regge fino alla fine.

PISA – HELLAS VERONA 0-0

PISA (4-4-2): Ujkani 6.5; Avogadri 6.5, Del Fabro 7, Lisuzzo 7, Longhi 6.5 (85' Peralta s.v.); Golubovic 6, Verna 6.5, Sanseverino 6.5. Mannini 6 (49' Lazzari 6); Varela 6, Montella 6.5 (72' Cani 6). A disp.: Cardelli, Giacobbe, Crescenzi, Gatto, Fautario, Mudingayi. All.: Gennaro Gattuso

HELLAS VERONA (4-2-3-1): Nicolas 6; Bianchetti 6, Caracciolo 7, Cherubin 6.5, Souprayen 6; Romulo 5.5, Fossati 6; Fares 5.5 (57' Zuculini 6.5), Bessa 5.5 (83' Troianiello s.v.), Siligardi 6 (72' Ganz 5.5); Pazzini 6.5. A disp.: Coppola, Maresca, Zaccagni, Luppi, Cappelluzzo, Valoti. All.: Fabio Pecchia

ARBITRO: Gianluca Manganiello di Pinerolo, assistenti: De Troia di Termoli e Cecconi di Empoli

NOTE: ammoniti: Sanseverino, Cherubin, Zuculini, Fossati. Angoli: 2-2. Recupero: 1' + 3'  Spettatori: 5.950

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa – Hellas Verona 0-0 | La capolista si ferma all'Arena Garibaldi

PisaToday è in caricamento