Pisa - Juve Stabia 1-1: le pagelle | Masucci anima e cuore; che ingenuità di Marconi

La prestazione complessiva dei nerazzurri è da promuovere a pieni voti. Da evidenziare però l'errore di ingenuità di Marconi: l'espulsione gli costerà almeno due giornate

Amarezza

Gori 5.5: perfetto in tutte le palle che piovono dalle sue parti. L’unica sbavatura si concretizza nella punizione che porta al pareggio finale della Juve Stabia.

Lisi 6.5: un po’ in affanno nella spinta nel primo tempo, nella ripresa gioca da ala aggiunta, in costante proiezione offensiva.

Benedetti 7: lo spauracchio Forte rimane un fantasma. Lo annulla per tutta la partita.

De Vitis 7: perfetto sia in fase di impostazione che nelle letture difensive. Nei palloni alti e negli scambi palla a terra riesce a stoppare gli avversari con la testa alta.

Birindelli 6: agisce in costante proiezione offensiva fin dal primo tempo, però la misura di alcuni cross è da rivedere. (Dal 79’ Pisano sv).

Marin 6.5: lavora come un boscaiolo in mezzo al campo, accumulando legna preziosa. Taglia e cuce con continuità, sfoderando anche suggerimenti ‘di seta’ per i compagni.

Gucher 7: nel primo tempo gioca da regista aggiunto sul centrodestra, evidenziando tutte le sue qualità nel palleggio e nella rifinitura. Meriterebbe molta più fortuna nel bolide che si schianta all’incrocio dei pali.

Pinato 6.5: corre e stantuffa per tutta la partita, il centrosinistra della mediana nerazzurra potrebbe aver trovato il suo proprietario definitivo.

Soddimo 7: fino a che la benzina lo sostiene, gioca con un livello e una personalità da categoria superiore. (Dal 72’ Minesso 6: è difficile sostituire Soddimo sul piano della tecnica, ma il numero 11 entra con determinazione e concentrazione).

Masucci 7: generosità e finalmente anche fortuna nella conclusione verso la porta avversaria. Sblocca il match in un frangente che lascia pensare alla vittoria. Peccato.

Fabbro 6.5: svaria su tutto il fronte offensivo, nella prima parte del primo tempo è il nerazzurro più pericoloso. Porta effervescenza alla manovra. (Dal 60’ Marconi 4.5: torna in campo dopo quasi due mesi di stop per l’infortunio al menisco e lascia subito il segno con la sponda aerea che consente a Masucci di segnare il gol che sembra spalancare le porte della vittoria. L’ingenuità a partita finita però è da bollino rosso: anche se l’arbitro può aver interpretato male lo scontro con Troest, sono gesti che rischiano di mettere in difficoltà la squadra).

D’Angelo 6.5: la partita con la Juve Stabia riporta indietro l’orologio di un anno, quando il Pisa tornò in campo nel Girone A di Serie C contro il Siena dopo la pausa invernale. Quella prestazione fu scintillante, così come quella offerta da Gucher e compagni con i campani. Un anno fa la cavalcata partì proprio da quel 2-2: adesso, nel 2020, i nerazzurri hanno inanellato due pareggi che rappresentano la classica medaglia dalle due facce. Se il punto strappato al ‘Vigorito’ è da prendere come stella polare della personalità da mettere in ogni incontro, il pareggio con la Juve Stabia è il perfetto riassunto dell’ingenerosità del calcio e della durezza del campionato di Serie B. I nerazzurri meriterebbero di vincere con almeno un paio di reti di scarto, invece si ritrovano con un pugno di mosche per un’invenzione di un avversario a tempo quasi scaduto. La squadra sta ritrovando la brillantezza fisica e la spregiudicatezza delle prime giornate, però per viaggiare spedita verso il traguardo della salvezza deve interiorizzare e metabolizzare il prima possibile gli insegnamenti e gli ‘schiaffi’ ricevuti da gare come quella di oggi. Il percorso verso la permanenza in B pieno di insidie e trappole come quella tesa dalle Vespe campane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Che fortuna!

Provedel 7, Ricci 5.5, Troest 4.5, Fazio 5.5, Vitiello 6, Calò 6, Addae 5 (dal 66' Izco 6), Mallamo 5.5, Bifulco 5.5 (dal 66' Rossi 5), Forte 5, Boateng 5 (dal 79' Di Gennaro 7). All. Caserta 5.5

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Caccia al cinghiale estesa oltre i confini ordinari

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Mareggiata a Marina di Pisa: allagamenti e pietre sul lungomare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento