Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Pisa - L'Aquila 0-2 | All'Arena è notte fonda: nerazzurri da incubo

In dieci minuti, nella ripresa, gli abruzzesi chiudono il match. Ma al di là della sconfitta, è il gioco espresso dai nerazzurri a lasciare a bocca aperta. Ora per l'Ac Pisa 1909 tour de force di tre partite in dieci giorni

Una squadra vuota, senz'anima, senza una cabina di regia. E' questo il Pisa che è sceso in campo oggi all'Arena contro L'Aquila. C'era un solo risultato possibile per dare continuità alla vittoria di Grosseto e rimanere in corsa almeno per i play off. Lo avevano chiesto gli stessi tifosi ad inizio gara esponendo uno striscione in Curva Nord. E invece non solo non sono arrivati i tre punti, ma è stata incassata una sonora sconfitta, con L'Aquila che, nella ripresa, in dieci minuti espugna l'Arena e guadagna tre punti importanti.
Oltre alla giornata grigia e gelida, ci si mette anche un infortunio in fase di riscaldamento a preannunciare che non sarebbe stata una partita particolarmente felice per i padroni di casa. Braglia infatti deve subito cambiare l'undici iniziale. Morrone deve abbandonare il suo posto da titolare per un problema fisico: gioca Ricciardi, mentre Pellegrini entra in panchina.
Da sottolineare il saluto dei bambini della scuola del tifo a Gianluca, il tifoso nerazzurro operato nei giorni scorsi per un tumore, che aveva rimandato l'operazione per essere all'Arena a dirigere i cori in occasione del match chiave contro l'Ascoli. Anche i tifosi aquilani hanno esposto uno striscione per invitare l'ultrà pisano a continuare a lottare. Poi, prima del calcio d'avvio, un minuto di raccoglimento per Luca Colosimo, l'arbitro torinese di 30 anni, morto in un incidente stradale mentre rientrava a casa dopo aver diretto l'incontro tra Spal e Prato a Ferrara.

PRIMO TEMPO. Una prima frazione di gioco irreale, 45 minuti dove niente accade, se non l'infortunio a Di Cuonzo che deve lasciare il campo al 32' per un problema alla caviglia. Per il resto praticamente nulla da segnalare. Passano i minuti, ma la partita non decolla. Il tempo di studio delle due squadre sembra non finire mai e si fa davvero fatica a raccontare gli episodi più significativi. Al 16' Floriano innesca Arma che effettua un traversone al centro: uno spunto interessanteforza gianluca Pisa L'Aquila-2 se non fosse che il pallone aveva già varcato la linea di fondo. Al 35' ci prova Caponi su retropassaggio di Ricciardi, ma non inquadra lo specchio della porta. Poi al 39' è L'Aquila ad affacciarsi dalle parti di Pelagotti con Virdis che calcia debolmente da distanza ravvicinata: l'estremo difensore nerazzurro para senza problemi.

SECONDO TEMPO. L'avvio della ripresa è shock per i padroni di casa. Dopo pochi secondi Ricciardi riceve il secondo cartellino giallo per aver commesso fallo su un avversario. Il Pisa rimane in dieci e al 48' subisce il vantaggio degli ospiti. Pacilli effettua infatti un traversone sul quale Virdis non arriva, ma il pallone si insacca comunque in rete, alla destra di un immobile Pelagotti. All'Arena cala il gelo. Gli uomini di Braglia sono incapaci di reagire e lasciano l'iniziativa agli abruzzesi che al 55' mettono in cassaforte il risultato con un colpo di testa di Virdis che sigla la seconda rete.
L'Aquila controlla la partita, il Pisa non trova gli spunti giusti almeno per cercare di riaprire il match. Il triplice fischio finale è una liberazione: L'Aquila può esultare, per il Pisa invece è notte fonda. E mercoledì c'è già la trasferta di San Marino ad attendere Arma e compagni.

PISA-L'AQUILA 0-2

PISA: Pelagotti, Dicuonzo (33' Mandorlini) , Costa, Iori, Paci, Sini, Ricciardi, Caponi, Arrighini, Floriano (59' Finocchio), Arma (84' Frediani). A disp: Moschin, Benga, Misuraca, Pellegrini. All: Braglia

L’AQUILA: Zandrini, Scrugli, Pedrelli, De Francesco (67' Perpetuini), Pomante, Zaffagnini, Pacilli (74' Sandomenico), Del Pinto, Virdis, Corapi, Traiarico (85' Vella). A disp: Cacchioli, Carini, Gotti, Perna. All: Zavettieri

Arbitro: Lacagnina di Caltanissetta (Benedettino-Margani)

Marcatori: 48' Pacilli (A), 55' Virdis (A)

Note: angoli: 2-1. Ammoniti: De Francesco (A), Ricciardi (P), Mandorlini (P), Sini (P). Espulsi: 46' Ricciardi (P) per doppia ammonizione. Recupero: 1' pt / 3' st. Spettatori: 4700 circa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa - L'Aquila 0-2 | All'Arena è notte fonda: nerazzurri da incubo

PisaToday è in caricamento