Sabato, 18 Settembre 2021
Sport

Pisa - Lucchese: le pagelle | I nerazzurri falliscono ancora una volta la prova di maturità

Dopo un discreto primo tempo, la rete degli ospiti manda in confusione la squadra di Pazienza. Gli ospiti strappano una vittoria inaspettata

Il Pisa inciampa ancora una volta nel momento più importante. Contro la Lucchese sarebbe dovuta arrivare la certificazione della maturità definitiva della squadra, ed invece Mannini e compagni escono sconfitti dal 'derby del Foro' al termine di una prestazione confusa dopo il gol ospite. I rossoneri non hanno fatto niente di trascendentale per portare a casa il successo, ma sono stati bravi a capitalizzare al massimo il gol di Cecchini. 

Prestazione sufficiente per pochi

Voltolini 6: sul gol subito l'estremo difensore reggiano non poteva fare praticamente niente. L'esterno rossonero è riuscito a trovare un tracciante di rarissima bellezza. Rete subita a parte, il portiere nerazzurro ha fatto da spettatore non pagante.

Filippini 5.5: continuo nella proiezione offensiva, ma poco preciso quando deve scodellare palloni pericolosi in mezzo all'area. Non giudicabile in fase difensiva, visto che dalla sua parte la Lucchese non spinge quasi mai.

Sabotic 6: tiene bene fisicamente al cospetto di Fanucchi, e si mette in mostra per un paio di diagonali profonde a protezione della propria area. Sul gol però l'incertezza con il collega della coppia centrale è letale. Quella palla arrivata in area non sarebbe mai dovuta arrivare sul sinistro di Cecchini.

Lisuzzo 6: vedasi sopra quanto scritto per Sabotic. Nel complesso il 'Sindaco' mette esperienza e fisicità al servizio della squadra.

Mannini 5.5: il capitano torna in campo ma non riesce a graffiare come vorrebbe. Come nel caso di Filippini, anche il numero 7 è poco preciso quando deve crossare in area rossonera.

Gucher 6 (il migliore): il regista austriaco nel primo tempo tiene alta la squadra, recupera diversi palloni e appoggia la manovra. Nel secondo tempo si fa prendere dalla confusione, e finisce per non trovare il bandolo giusto della matassa.

Izzillo 5.5: il mediano sardo disputa un discreto primo tempo, ma viene sostituito subito dopo il gol ospite e non partecipa al forcing. (Dal 56' Maltese 5: il centrocampista ex Reggiana è apparso decisamente arrugginito. Ha avuto una corposa porzione di partita per lasciare il segno, ma si fa notare più per i passaggi sbagliati che per le soluzioni felici).

Di Quinzio 6: il numero 10 è uno dei più positivi del pomeriggio gelido dell'Arena Garibaldi. Sia nel primo che nel secondo tempo riesce ad eludere con continuità il diretto marcatore, proponendo anche buoni tocchi felpati per i compagni di squadra. Peccato per un paio di buone occasioni per andare al tiro non sfruttate a dovere. (Dal 76' Setola sv).

Negro 5.5: il numero 29 esce anzitempo dal rettangolo verde condizionato da un duro colpo subito nel primo tempo. Nei primi 45' l'attaccante si fa vedere per un'azione in velocità con Masucci, conclusa di pochissimo a lato. Poi smista il traffico sulla trequarti, ma non riesce a trovare il guizzo. (Dal 56' Ferrante 5.5: ci mette fisico, dinamismo, ed una buona dose di tecnica. Smarca anche Eusepi sul finire della partita, ma agisce troppo lontano dall'area di rigore).

Giannone 5.5: insiste troppo sul suo sinistro. Finisce per rendersi prevedibile agli occhi della difesa avversaria. (Dal 86' Sainz Maza sv).

Masucci 5: è l'emblema della confusione nerazzurra di questo pomeriggio. Concretizza pochissimi palloni fino alla sostituzione. (Dal 76' Eusepi sv).

All. Pazienza 5: stavolta la bocciatura per il tecnico pugliese è netta e meritata. L'allenatore nerazzurro si era detto soddisfatto per l'atteggiamento ed il carattere mostrato dalla sua squadra nelle ultime settimane. Ma il derby ha lasciato una fotografia decisamente differente: il Pisa è un organico ancora - purtroppo - incapace di effettuare il salto di qualità decisivo. Il dato degli zero tiri in porta nella ripresa è emblematico della confusione espressa in campo.

Vittoria storica, dopo 13 anni di digiuno

Albertoni 6; Espeche 6.5, Capuano 6, Bertoncini 6, Cecchini 7, Arrigoni 6.5, Buratto 6, Damiani 6, Russu 6; Fanucchi 7, Bortolussi 6 (dal 88' Baroni sv).

All. Lopez 6.5: il tecnico rossonero incarta la partita ai più quotati avversari, e porta a casa un successo storico per la formazione rossonera. Dopo 13 anni la 'Pantera' sbanca l'Arena Garibaldi, e prende una boccata d'ossigeno preziosissima. Il digiuno dalla vittoria durava dal 18 novembre scorso, ed è arrivata nella partita più complicata e delicata per l'intero ambiente lucchese. L'allenatore della Lucchese ha preparato alla perfezione la gara, e lo ha dimostrato il fatto di aver effettuato un solo cambio a due minuti dalla fine. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa - Lucchese: le pagelle | I nerazzurri falliscono ancora una volta la prova di maturità

PisaToday è in caricamento