Sport

Ac Pisa 1909, le pagelle della stagione: I Difensori

Ogni giorno analizzeremo reparto per reparto tutta la rosa del Pisa, compreso staff e dirigenza al termine di questa pur ottima stagione chiusa con la sconfitta in finale play off con il Latina

BENEDETTI: comincia la sua stagione con un gran gol in Coppa Italia a Padova dopo aver fatto decisamente bene l'anno scorso nonostante le molte variazioni di ruolo. Quest'anno parte con la fiducia di mister Pane, ricambiata però solo a fasi alterne con buone prove, ma anche qualche uscita a vuoto come l'espulsione a Viareggio. 27 presenze e 2 gol.

CARINI: dopo la prima parte della stagione a Modena in B arriva a Pisa e viene subito buttato nella mischia da titolare fornendo anche buone prestazioni. L'infortunio subito col Viareggio gli condiziona il finale dove non riesce più a recuperare la miglior condizione e perde posizioni nelle gerarchie. 13 presenze.

COLOMBINI: il calcesano sente questa maglia come una sua seconda pelle e fa di tutto per il suo bene. Vero capitano in campo, non fiata quando viene messo ai margini della squadra per poi rientrarci alla grande nel finale di stagione risultando sempre tra i migliori. Capitano in campo. 25 presenze. 

LUCARELLI: il figlio di Davide arriva a Pisa dopo una buona stagione a Pontedera. Purtroppo per lui c'è poco spazio in campionato, ma in Coppa Italia si fa sempre trovare pronto. Qualche minuto a Prato e un'ottima prestazione nell'ultima ad Avellino. 2 presenze.

ROZZIO: Gioca le prime 5 partite anche per l'infortunio di Suagher, ma non sempre riesce ad esprimersi al meglio confermando quanto di buono fatto la passata stagione con la Canavese. Scala posizioni nel finale fino ad arrivare a giocare da titolare la gara di ritorno col Latina senza sbavature e con buona sicurezza. 14 presenze

SABATO: Parte un pochino a singhiozzo fornendo prestazioni spesso deludenti anche perchè talvolta utilizzato fuori ruolo. Con l'arrivo di Pagliari viene schierato costantemente terzino sinistro dove rende al meglio. Fondamentale e bellissimo il suo gol col Benevento. 26 presenze 1 gol.

SBRAGA: A lungo inseguito durante l'estate alla fine arriva in nerazzurro confermando quanto di buono si dice su di lui. Sia come centrale che, nel finale, come esterno destro, svolge sempre al meglio il proprio compito e si rialza da batoste notevoli come l'epico scontro con Fabinho del Perugia. Commette qualche errore di gioventù e perde il posto viste le continue convocazioni in nazionale, ma finisce in crescendo anche se salta per squalifica la finale di ritorno col Latina. 25 presenze.

SUAGHER: si fa subito male alla prima giornata, ma lavora sodo per tornare a giocare e quando si riprende il posto in difesa non lo lascerà più fino alla fine. Preciso, veloce, duro quanto basta e abile nelle due fasi, alla fine risulta uno dei più preziosi. 14 presenze e 1 gol.

LEGGI LE PAGELLE DEI PORTIERI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Pisa 1909, le pagelle della stagione: I Difensori

PisaToday è in caricamento