Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Pisa - Prato 2-0 | Personalità e cinismo: Gautieri festeggia la terza vittoria consecutiva

La gara, nonostante la buona prestazione dei nerazzurri, resta inchiodata per 45'. Poi in apertura di secondo tempo il gol di Giannone spiana la strada al Pisa, che raddoppia con il rigore di Mannini

L'attesa è finita. Su il sipario sul secondo derby stagionale per il Pisa di Carmine Gautieri. I nerazzurri ospitano in un'Arena Garibaldi quasi completamente esaurita il Prato, per una partita che potrebbe mettere definitivamente le ali al campionato di Mannini e compagni. Dopo le ultime due vittorie consecutive, il Pisa ha la possibilità di giocare due sfide consecutive tra le mura amiche nello spazio di tre giorni. Ma prima di pensare al match inedito contro l'Arzachena di mercoledì 4 ottobre, la concentrazione deve essere rivolta al derby con i lanieri biancazzurri, che arrivano all'appuntamento forti della vittoria di una settimana fa sul Gavorrano.

La partita

Mister Gautieri conferma in blocco lo scheletro della formazione capace di aprire la striscia positiva, lasciando Birindelli in posizione di terzino destro e capitan Mannini alto a sinistra sulla linea degli attaccanti. Proprio per il reparto offensivo c'era attesa sul nome di chi avrebbe sostituito Gaetano Masucci a destra. La scelta del tecnico nerazzurra è ricaduta su Luca Giannone, rimasto in ballottaggio fino all'ultimo con Peralta. Ancora una panchina dal primo minuto per Maikol Negro: la terza consecutiva per l'ex Matera.

Nessuna sorpresa invece tra le fila del Prato. Mister Catalano conferma in blocco la formazione che sette giorni fa ha battuto il Gavorrano, con l'unica eccezione di Ghidotti inserito al posto dell'infortunato Marzorati in mezzo alla difesa.

La prima occasione è di marca nerazzurra. Dopo le prime fasi di studio in mezzo al campo, Gucher ed Eusepi al 7' spingono centralmente a percussione. L'austriaco si scontra con la difesa pratese, subentra il centravanti che sradica la palla dai piedi di Ghidotti e si apre lo specchio della porta per il tiro. Il suo sinistro dal limite però termina alto. Il Pisa è messo bene in campo, aggredisce l'avversario e riesce a recuperare la palla nel cerchio della metà campo. Al 12' Di Quinzio scende sulla sinistra, e serve al limite Mannini che mette alla prova i riflessi di Alastra con un destro a giro, bloccato a terra.

I nerazzurri assistono ai timidi tentativi di manovra pratese: i lanieri cercano di mettere fuori la testa dalla loro metà campo intorno al quarto d'ora, ma subiscono nuovamente l'iniziativa del Pisa dal lato destro difensivo. Gucher al 22' lancia con il contagiri Mannini, che crossa immediatamente in area. La palla del capitano trova Eusepi sul secondo palo, che però non riesce ad imprimere forza all'incornata e non fa male ad Alastra. I nerazzurri continuano a muovere la palla da destra a sinistra e viceversa, con cambi di gioco precisi che mettono in difficoltà la difesa ospite. Però, seppur in affanno, il Prato riesce a salvare la propria porta. Ed al 28' Piscitella con un'insistita azione personale entra in area nerazzurra, cercando un'improbabile conclusione verso la porta dalla linea di fondo. La retroguardia del Pisa si chiude e allontana il pericolo.

Lentamente, ma con costanza, il Prato riesce a prendere le misure al gioco nerazzurro, e chiude la prima frazione con la palla fra i piedi. Nessun pericolo reale per Petkovic, ma il Pisa fatica a fare quello che gli era riuscito molto bene fino alla mezz'ora: riconquistare il pallone. Le squadre vanno così all'intervallo sullo 0-0. Buona la prestazione di Mannini e compagni, che però non sono riusciti a piazzare la zampata decisiva sotto porta.

La seconda frazione si apre con la grande pressione del Pisa, che colleziona due angoli in serie. Sul secondo Giannone imprime un grosso effetto alla sfera, mettendo in difficoltà Alastra, costretto ad intervenire sulla riga di porta. Ancora Pisa al 51' che si distende in contropiede. Di Quinzio serve Eusepi sul filo del fuorigioco: il tiro-cross del centravanti attraversa tutta l'area senza trovare l'intervento di De Vitis e Mannini. I nerazzurri continuano a premere, e due minuti dopo trovano il vantaggio. Altro cambio di gioco in direzione di Mannini. Il capitano stoppa alla perfezione e serve con un cross al millimetro Giannone. L'inserimento sul secondo palo dell'attaccante è letale: il suo colpo di testa buca Alastra. L'Arena Garibaldi si trasforma in una bolgia.

All'ora di gioco arriva il momento dei 'proverbiali' crampi di Birindelli, e Gautieri risponde ridisegnando la squadra: entra Negro al posto del terzino, con Mannini che scala sulla linea dei difensori lasciando l'esterno sinistro al numero 29. Il Prato è obbligato a recuperare il risultato, e alza il proprio baricentro. Il Pisa lascia la palla agli ospiti, badando a coprire il campo e cercando le ripartenze. In una di queste, al 73', Giannone libera al tiro dal limite dell'area Eusepi. Ma ancora una volta il destro del centravanti non è potente, e Alastra blocca a terra.

Il Pisa recupera ancora la palla in mezzo al campo con Di Quinzio, che lancia immediatamente Giannone. Entrato in area, l'attaccante serve a rimorchio Maltese: Alastra esce a valanga, e atterra il centrocampista. Carella non ha dubbi e assegna il penalty. Dal dischetto Mannini spiazza il portiere, e porta il Pisa sul 2-0 al 79'.

Gli ultimi minuti non raccontano niente, e sono utili ai nerazzurri per fare accademia. La squadra di Gautieri festeggia la terza vittoria consecutiva, il quinto risultato utile della propria striscia positiva. Adesso, ad 11 punti, la classifica comincia a sorridere al Pisa. Che mercoledì 4 ottobre avrà un'altra occasione da non sprecare: il match infrasettimanale casalingo contro l'Arzachena. Da sottolineare la tenuta difensiva della squadra, che chiude ancora con la porta imbattuta, lasciando invariato il dato dei gol subiti: 2 in 6 giornate.

Il tabellino

Pisa - Prato 2-0

Pisa (4-3-3): Petkovic; Filippini, Ingrosso, Lisuzzo, Birindelli (61' Negro); De Vitis (86' Izzillo), Gucher, Di Quinzio; Mannini, Eusepi (76' Maltese), Giannone (87' Cuppone). All. Gautieri

Prato (4-4-2): Alastra; Polo (55' Demoleon), Ghidotti, Martinelli, Badan; Piscitella, Gargiulo, Guglielmelli (82' Cavagna), Fantacci (70' Liurni); Tchanturia (70' Vangi), Ceccarelli (82' Marini). All. Catalano

Reti: Giannone (Pi) 53', Mannini 79' rig. (Pi)

Ammoniti: Polo (Pr), Gucher (Pi), Lisuzzo (Pi)

Note: arbitro Luigi Carella; angoli 3-3 (0-2); recupero 1' e 5'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa - Prato 2-0 | Personalità e cinismo: Gautieri festeggia la terza vittoria consecutiva

PisaToday è in caricamento