Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

Pisa Pro Vercelli 1-4 | Pisa allo sbando; per la Pro Vercelli è un gioco da ragazzi sbancare l’Arena

Il Pisa subisce la quarta sconfitta consecutiva ed esce tra i fischi sonori dei propri sostenitori dopo l'1-4 subito dalla Pro Vercelli

Un Pisa in caduta libera viene ridicolizzato davanti ai propri tifosi da una Pro Vercelli che, pur in emergenza, si dimostra superiore in ogni parte di campo, annichilendo i neroazzurri arrivati così alla quarta sconfitta consecutiva. Adesso, visti i risultati degli altri campi, la classifica inizia a far paura, soprattutto alla luce del fatto che i “ragazzotti” sembrano molli e involuti.

LA PARTITA. Pagliari per la prima volta nella stagione rinuncia agli under e schiera un Pisa a trazione anteriore, con Tulli esterno di centrocampo e capitan Carparelli a ridosso di Perna. I neroazzurri partono forte e Audel ci prova al 4’ con un missile dalla distanza che termina alto di poco. All’8’ però inizia il festival dell’errore: il primo lo regala Raimondi, che cicca il retropassaggio e permette a Martini di scavalcare Pugliesi con un morbido pallonetto. I neroazzurri reagiscono con orgoglio e trovano il pari al quarto d’ora con Buscaroli che sfrutta una sponda di Tulli a seguito di un corner e deposita in rete da pochi passi. La Pro Vercelli va in leggero affanno e il Pisa prova ad approfittarne aggrappandosi all’estro di Genevier, che al 25’ prova il gran tiro dalla distanza e dieci minuti più tardi serve un cioccolatino a Tulli, che si intestardisce nell’ennesima azione personale finendo con il perdere palla, leit motiv di tutta la sua opaca (eufemismo) prestazione.
L’atto secondo della sagra dell’orrore lo offre Audel al 47’ che prende male il tempo dell’elevazione e permette a Martini di controllare la palla, farla balzare a terra e depositarla alle spalle di Pugliesi. Il tutto con calma olimpica, sintomo di una difesa nerazzurra che non è sembrata all’altezza della Prima Divisione.
Nella ripresa l’Arena spera in una reazione dei propri beniamini, ma saranno invece i piemontesi ad amministrare senza patemi la gara, siglando la terza rete con Di Piazza, che svernicia Buscaroli e fredda Pugliesi, e calando il poker con Germano che tutto solo trafigge l’estremo difensore neroazzurro. Finisce con i fischi dei tifosi neroazzurri a squadra e società e, sebbene sia giusto sostenere che un passo (o due) non possono scalfire quanto di buono fatto dai ragazzotti nella prima parte di stagione, è altrettanto corretto constatare che adesso il bonus sta finendo, non per cattiveria, ma perché in basso le squadre fanno punti, cosa che sotto la Torre non accade da un tempo troppo lungo.

LA CHIAVE. Dopo una gara così la chiave non può che essere il mercato. Il presidente Battini è rimasto a vedere il match fino alla fine, sentendo così i fischi sonori piovuti da ogni settore dello stadio. Restano ancora due giorni per dare un volto a una squadra in forte crisi di gioco e identità, che Pagliari sembra non riuscire a rianimare. E adesso i quaranta punti sono l’unico traguardo da raggiungere di un’altra stagione anonima da cercare di archiviare nel migliore dei modi.
 
DICHIARAZIONI POST GARA. Il tecnico del Pisa, Dino Pagliari è molto dispiaciuto e cerca la soluzione per uscire dalla crisi: "La partita è stata veramente assurda, visti anche gli errori che hanno causato i primi due gol. Il secondo, subìto nel recupero del primo tempo, ci ha decisamente tagliato le gambe e condizionato nella ripresa. Nella mia carriera non mi sono mai ritrovato a perdere quattro partite di fila, ma non conosco altra situazione per uscirne che quella di lavorare sodo sotto tutti i punti di vista".

Il tecnico della Pro Vercelli, Maurizio Braghin, dal canto suo è molto soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi anche se rimane preoccupato per gli infortunati: "I ragazzi hanno giocato molto bene mettendo in pratica tutto quello che abbiamo provato in settimana, nonostante i primi minuti non troppo positivi. Non abbiamo concesso nulla ai nostri avversari tranne che sull'azione del loro pareggio, rimanendo molto corti e pressando alto Genevier per non farlo ragionare. Mi aspettavo una battaglia, visto che il Pisa arrivava da tre sconfitte consecutive, e così è stato, ma siamo stati bravissimi a colpire in contropiede".

PISA - PRO VERCELLI 1-4

Pisa Pro Vercelli 1-4: le pagelle
PISA (4-4-2): Pugliesi 5.5; Benvenga 5, Buscaroli 6, Raimondi 4.5, Audel 5; Tulli 4 (1' st Ilari 5), Genevier 6, Obodo 4.5 (20' st Tremolada 5.5), Favasuli 5.5; Carparelli 5.5 (33' pt Perez 5.5), Perna 5. A disp. Sepe, Ton, Bizzotto, Scampini. All. Dino Pagliari

PRO VERCELLI (4-3-1-2): Valentini 6.5; Bencivenga 6.5, Modolo 6.5, Ranellucci 6.5, Armenise 7; Calvi 7, Germano 7, Espinal 6.5; Fabiano sv (23' pt Rosso 6.5); Martini 7.5 (5' st Marconi 6), Di Piazza 6.5 (28' st Tonani 6). A disp. Miranda, Cancellotti, Modolo, Masi, Murante. All. Maurizio Braghin

ARBITRO: Operato di Isernia 6.5 (Ass. Bevere di Foggia - Balzano di Cagliari)

RETI: pt 8' e 47' Martini (PV), 16' Buscaroli (P); st 13' Di Piazza (PV), 25' Germano (PV)

NOTE: giornata fredda, terreno in buone condizioni. Spettatori 3.334. Presenti in curva Sud una quarantina di tifosi della Pro Vercelli. Angoli 3-3. Ammoniti Benvenga, Calvi, Rosso, Armenise, Tonani. Rec. pt 3'; st 3'.


Potrebbe interessarti: https://www.pisatoday.it/sport/pisa-pro-vercelli-1-4-pagelle-voti-29-gennaio-2012.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PisaToday/163307690398788


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa Pro Vercelli 1-4 | Pisa allo sbando; per la Pro Vercelli è un gioco da ragazzi sbancare l’Arena

PisaToday è in caricamento