Pisa - Pro Vercelli 2-1 | Altra rimonta da batticuore: Birindelli lancia i nerazzurri in paradiso

Pisa incredibilmente in svantaggio all'intervallo. Nella ripresa i nerazzurri caricano a testa bassa e conquistano una vittoria da sballo con la rete dei tre punti firmata dal pisano doc

Altra rimonta pazzesca del Pisa contro la Pro Vercelli: nell'arco di nove giorni i nerazzurri ribaltano per due volte il vantaggio iniziale dei piemontesi e li recuperano in classifica. La squadra di D'Angelo regala all'Arena Garibaldi forse la serata più emozionante dall'inizio del campionato, e conquista l'ottavo risultato utile consecutivo. Carica migliore in vista del derby con la Lucchese di sabato 9 marzo ancora all'Arena non poteva esserci.

Il Pisa si ritrova incredibilmente e immeritatamente in svantaggio all'intervallo. I nerazzurri partono forte, schiacciano la Pro Vercelli negli ultimi venti metri, ma non sfondano. E gli ospiti alla prima occasione in cui riescono a mettere il naso fuori passano in vantaggio. Lancio lungo alla 'viva il parroco' verso il centravanti Morra, che da posizione defilata infila sul primo palo il gol: concorso di colpa fra De Vitis e Gori. Nel finale di primo tempo la squadra di D'Angelo reagisce, trova lo specchio della porta con Gucher e Moscardelli dal limite, ma non impensieriscono il portiere avversario Nobile. Nella ripresa i nerazzurri incrementano la spinta alla ricerca del pareggio, ma nonostante le tre punte in campo proposte da D'Angelo, serve un colpo di fortuna per riequilibrare la gara. Milesi tenta la chiusura disperata nell'area piccola, ma in scivolata centra la sua porta. L'Arena spinge, ci crede, il Pisa carica e a un minuto dal 90' trova il soprasso con Birindelli che poi corre a perdifiato sotto la Curva Nord. E' il gol della vittoria, la seconda in nove giorni contro la Pro Vercelli, riagganciata in classifica a quota 46.

La partita

A tre giorni di distanza dal bel pareggio con la capolista Virtus Entella, il Pisa torna in campo per disputare il recupero della nona giornata di campionato, che si sarebbe dovuta disputare il 28 ottobre scorso. Sul prato dell'Arena Garibaldi arriva la Pro Vercelli, che incrocia i nerazzurri nove giorni dopo il bel successo firmato da Pesenti e Moscardelli in Piemonte. Il Pisa sta attraversando un periodo molto positivo in termini di risultati, con una striscia di sette partite consecutive a punti in campionato. Perciò gli uomini di D'Angelo sono intenzionati a chiedere strada anche alle bianche casacche e dare continuità a questa serie importante. Di fronte c'è però una formazione ferita dalle ultime due sconfitte e decisa a riprendere confidenza con la vittoria.

L'assalto alla Pro Vercelli viene affidato da mister D'Angelo alla coppia offensiva pesante: Moscardelli insieme a Pesenti. Si accomoda in panchina quindi Masucci. Il resto della formazione è identica a quella di tre giorni fa, con l'unica variante di Meroni a presidiare la corsia difensiva destra al posto di Birindelli. I piemontesi invece optano per uno schieramento coperto: 4-4-1-1 con Azzi alle spalle dell'unico terminale offensivo Morra. Sulla fascia l'ex Leonardo Gatto, mentre va in panchina il fratello Massimiliano.

I nerazzurri partono con il piede schiacciato sull'acceleratore e costringono la Pro Vercelli a chiudere affannosamente le sfuriate di Di Quinzio e Lisi, ben orchestrati dalla regia offensiva di Minesso. All'11' Verna taglia verso il centro e gli avversari scoprono il fianco sinistro, sul quale si fa trovare pronto Lisi. Il terzino crossa di prima: va a raccogliere la parabola in area proprio Verna, che di testa serve Moscardelli. Il capitano gira di sinistro debolmente e Nobile può bloccare senza problemi. Dopo le difficoltà iniziali la Pro Vercelli riesce ad assestarsi meglio in campo e allontana i giocatori nerazzurri dalla propria area. Il pallino del gioco resta in mano a Moscardelli e compagni, con gli avversari che cercano di rendersi pericolosi in ripartenza: le due squadre palleggiano bene fino alla trequarti, poi soprattutto la Pro smarrisce le idee. Ma su un lancio un po' improvvisato i piemontesi passano in vantaggio al 24'. De Vitis accompagna bene verso l'esterno Morra, che cerca la fortuna da posizione molto defilata con il destro. Gori si addormenta sul suo palo, la conclusione seppur lenta lo supera e varca la linea.

Lo svantaggio anestetizza per qualche minuto la spinta del Pisa, che poi però nel finale di primo tempo torna a giocare con continuità nella metà campo piemontese. Moscardelli viene coinvolto maggiormente nella manovra, e dispensa qualche giocata di alta scuola per liberarsi del marcatore. Nobile viene chiamato in causa in un paio di occasioni con conclusioni dal limite del capitano e di Gucher, che però escono troppo centrali e non impensieriscono l'estremo difensore della Pro.

I nerazzurri riprendono da dove avevano lasciato: spingono a pieno organico alla ricerca dell'immediato pareggio, ma per poco non si fanno nuovamente gol con le loro mani. Verna sbaglia il retropassaggio verso Gori al 58', spalancando il campo alla corsa di Leonardo Gatto. L'ex nerazzurro galoppa per quaranta metri, ma poi invece di servire Morra tutto solo al centro decide di calciare debolmente fra le braccia di Gori che ringrazia. E' comunque un fuoco di paglia: la Pro Vercelli col trascorrere del tempo abbandona qualsiasi velleità offensiva, preferendo difendere a oltranza il prezioso vantaggio. D'Angelo aumenta il peso specifico offensivo giocando in attacco con Pesenti, Masucci e Moscardelli supportati da Minesso e Di Quinzio. Le occasioni da gol pulite però faticano ad arrivare, nonostante i tantissimi cross che piovono nell'area piemontese. Ma al 79' finalmente la fortuna gira a favore dei nerazzurri: il cross di Minesso cade al centro dell'area piccola, dove Milesi tenta la chiusura disperata ma finisce per bucare la propria porta. Tutto in parità: 1-1.

L'inerzia del match adesso è tutta dalla parte del Pisa, che all'86' reclama per una vistosa trattenuta di Milesi ai danni di Masucci in mezzo all'area. Per Meleleo non ci sono gli estremi per il penalty. La Pro Vercelli continua a rinculare, il Pisa carica a testa bassa e all'89' l'Arena Garibaldi esplode. Di Quinzio e Lisi ipnotizzano i diretti marcatori sulla sinistra, il cross cade in mezzo all'area e Birindelli incorna di potenza. Lieve deviazione, palla in rete: 2-1 per il Pisa.

Le pagelle

Il tabellino

Pisa - Pro Vercelli 2-1

Pisa (4-3-1-2): Gori; Lisi, De Vitis (68' Masucci), Benedetti, Meroni (46' Birindelli); Di Quinzio, Gucher, Verna (61' Buschiazzo); Minesso; Moscardelli, Pesenti (83' Marin). All. D'Angelo

Pro Vercelli (4-4-1-1): Nobile; Mammarella, Milesi, Crescenzi, Berra; Emmanuello (83' Schiavon), Sangiorgi, Bellemo, L. Gatto (72' M. Gatto); Azzi (56' Auriletto); Morra. All. Grieco

Reti: 24' Morra (PV), 79' Milesi (PV) aut., 89' Birindelli (P)

Ammoniti: Nobile (PV), Bellemo (PV), Minesso (P), Berra (PV)

Note: arbitro Alessandro Meleleo; angoli 5-1 (3-0); recupero 0' e 5'

Potrebbe interessarti

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Calli e duroni che dolore! I consigli per gli inestetismi dei piedi

  • Disturbi, dolori e stanchezza: 5 segnali del nostro corpo da non sottovalutare

  • Potassio: in quali alimenti trovarlo e perché fa bene al cuore e ai reni

I più letti della settimana

  • Trovato cadavere in un'auto con un coltello nel petto

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Cadavere nel parcheggio ad Ospedaletto: disposta l'autopsia

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • Pontedera, si ribalta con l'auto: un ferito e traffico interrotto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 20 e 21 luglio

Torna su
PisaToday è in caricamento