Martedì, 22 Giugno 2021
Sport

Il Pisa Sporting Club alza la Coppa Italia di Eccellenza

Lo 0-0 è sufficiente ai nerazzurri di mister Roventini per aggiudicarsi il titolo e accedere alla fase nazionale dove potranno giocarsi l'opportunità di salire in serie D

I giocatori nerazzurri con l'ambita coppa (foto Pisa SC)

Il Pisa Sporting Club pareggia 0 a 0 nel ritorno della finalissima di Coppa Italia di Eccellenza contro la Colligiana (rinviata la scorsa settimana per il maltempo), ed accede per il secondo anno consecutivo alla fase nazionale della manifestazione. I neroazzurri, per gli interi novanta minuti di gioco, tengono testa ai senesi senza troppo soffrire conquistando al contempo anche un piccolo primato: diventano la prima formazione toscana a raggiungere l’importante obiettivo per due anni consecutivi.

Mister Lorenzo Roventini deve fare a meno degli infortunati Pellegrini e Romanini. Pagani affianca Rossi al centro della difesa, Susini e Arricca dirigono la mediana. Nel 4-4-2 neroazzurro Tamberi e Brondi stantuffano sugli esterni, mentre il rientrante Gori, supporta in attacco Federico Balestri. La Colligiana privata per squalifica di due pedine importanti, ritrova Vigna in mezzo al campo. Rizzo fa l’unica punta.

Nei primi minuti del match gli ospiti provano a spingere sull’acceleratore, ma in meno di dieci minuti, la Colligiana perde per infortunio Bruni e Dragomanni. Al 12’ Rizzo da fuori area calcia di poco a lato; alla mezz’ora (28’), Tamberi semina il panico nella difesa senese e di sinistro incrocia sul fondo. Nella prima frazione di gioco, le emozioni si faranno attendere fino al 40’: Jacopo bìBalestri verticalizza per Brondi spostato a sinistra, la palla al centro sembra invitante, ma la difesa ospite si salva in extremis per lo 0 a 0 che chiude i primi quarantacinque minuti di gioco.

Nella ripresa formazioni in campo senza variazioni e Pisa Sporting Club fin da subito più intraprendente. Al 7’ Federico Balestri fa tutto bene in area senza fortuna; all’11’ Gori imbecca ancora l’ariete neroazzurro, ma Arfè fa buona guardia in uscita bassa per un niente di fatto. Il Pisa Sc col passare del tempo accumula almeno altre due occasioni per il vantaggio (20’ e 23’) e alla mezz’ora costruisce la palla gol più nitida dell’incontro: Federico Balestri servito in area, trova a tu per tu la pronta risposta di Arfè e da qui alla fine il risultato non cambierà più. (fonte Pisa Sc)
 

PISA SC (4-4-2): Licciardi, Bugliani, Balestri Ja., Susini (31’ st Bortoletti), Pagani, Rossi, Tamberi (36’ st Beltramme), Brondi, Balestri Fe., Gori, Arricca; a dis. Pioli, Baroni, Mazzuca, Caroti, Alberti. All. Roventini.

COLLIGIANA (4-3-2-1): Arfè, Bartoli, Dragomanni (8’ pt Petreni), De Vitis, Voria, Raito, Genova, Bruni (1’ pt Giacomini), Rizzo, Vigna, Fontanelli; a dis. Cinquegrana, Brocchi, Borgheresi, Bagnacci, Romani. All. Molfese.

ARBITRO: Ferri di Pistoia.

NOTE: ammoniti: Raito, Voria, Pagani, Balestri Fe.; angoli: (0-1) 2-3; recupero: 3’ e 3’.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pisa Sporting Club alza la Coppa Italia di Eccellenza

PisaToday è in caricamento