Sport

Pisa-Spal, le probabili formazioni | L'Arena, il dodicesimo uomo in campo

Mister Gattuso ha tutta la rosa a sua disposizione, e suona la carica: il Pisa non parte sconfitto

Un big match, vero e proprio: ecco cosa sarà Pisa-Spal, gara che si giocherà domenica 3 marzo, alle ore 15:00, all’Arena Garibaldi, che sarà lo stadio delle grandi occasioni, sono attesi circa 10mila tifosi, 1500 dei quali provenienti da Ferrara. I nerazzurri, al momento secondi in classifica con 53 punti, devono difendere con le unghie e con i denti il proprio posto, soprattutto dalla Maceratese che a oggi dista di un solo punto e domenica se la vedrà con L’Aquila, mentre la Spal, capolista con 61 lunghezze, ha la ghiotta occasione per l’ulteriore allungo. Anche se nelle cinque giornate successive tutto potrà ancora accadere.

Un avversario comunque sicuramente ostico quello che si presenterà in Toscana, così come dichiarato da mister Gattuso nella consueta conferenza stampa settimanale: “Giocando insieme da un anno e mezzo, la Spal ha diverse sicurezze, giocano a memoria e fanno poca fatica: raramente cambiano modo di giocare, solo quando vanno sotto. Noi abbiamo buttato qualche occasione per fargli sentire il fiato sul collo”.

Ma il Pisa non parte battuto, e proprio sulla partita il tecnico si esprime così: “Loro hanno il vantaggio in classifica, ma il pubblico sarà dalla nostra, quindi dovremmo essere bravi a gestire il match senza farci prendere da facili entusiasmi. Sono gare che si preparano da sole, ma negli occhi dei ragazzi vedo la giusta grinta”.

QUI PISA. Nuovamente il 4-3-1-2 o un 3-5-2? Difficile ipotizzarlo, ma la fiducia che mister Gattuso, come dichiarato in conferenza, vuol tornare a dare a Di Tacchio lascia aperte più possibilità, anche se un cambio di modulo in una gara come quella contro la capolista appare la soluzione più difficile. Sicuramente Bindi sarà confermato tra i pali in ogni caso, mentre la difesa, nel 4-3-1-2, potrebbe esser composta da Avogadri, Crescenzi, Polverini e Fautario, anche se non è da escludere l’impiego di Lisuzzo. Linea a tre con Verna, Ricci e Mannini, mentre potrebbe esserci Varela sulla trequarti a supporto di Cani ed Eusepi. Non ancora al 100% della forma Tabanelli e Makris, ma comunque tutta la rosa è a disposizione.

QUI SPAL. Una squadra sostanzialmente al completo quella di cui potrà disporre mister Semplici: unico assente Gasparetto, mentre Ferri, reduce da un lieve incidente stradale è in forse. Non dovrebbe comunque variare il 3-5-2, che all’occorrenza diventa un 5-3-2 grazie all’ottima mobilità degli esterni Lazzari e Mora. In porta Contini va verso la conferma, così come Silvestri e Ceccaroni in difesa, mente per il ruolo di centrale è ballottaggio tra Giani e Cottafava. E saranno diversi i dubbi che il tecnico scioglierà solo domenica, non ultimo quello tra Gentile e Spighi, con uno dei due che agirà da interno di centrocampo con Di Quinzio, mentre la cabina di regia spetterà a Castagnetti;  Cellini e Zigoni dovrebbero partire titolari, ma ci sono anche Grassi e Finotto a scalpitare per una maglia.

 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Spal, le probabili formazioni | L'Arena, il dodicesimo uomo in campo

PisaToday è in caricamento