Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Pisa-Spezia, le probabili formazioni: per Gattuso tutto da inventare

'Ringhio' ha solo 12 giocatori a disposizione per il derby più sentito della stagione e la formazione è praticamente obbligata. Birindelli in campo dal 1', Avogadri in panchina

Mercoledì 3 agosto 2016: i tifosi impediscono alla squadra di raggiungere l'Arena Garibaldi per l'amichevole in programma contro il Celta Vigo, e proprio quel giorno viene sorteggiato il calendario di Serie B. La crisi in casa nerazzurra è appena scoppiata, ma l'urna mette in programma Pisa-Spezia per il 24 dicembre. Un derby attesissimo dai tifosi pisani che arriva al termine di una trattativa estenuante, conclusasi solo nella notte di giovedì, per la cessione della società al gruppo Magico Srl di Giuseppe Corrado.

Il regalo più bello arriva proprio alla vigilia di Natale e alle 12.30 il Pisa può scendere in campo all'Arena contro lo Spezia per la penultima giornata del girone di ritorno. Servirà un'impresa per cancellare il ko di Cittadella e tornare subito a fare punti. Tra infortuni e squalifiche Gattuso ha praticamente 12 giocatori a disposizione (esclusi i ragazzi della Primavera), e ancora una volta il Pisa dovrà andare oltre le proprie possibilità per superare questo ostacolo.

Lo Spezia è in piena corsa per i playoff e arriva da una vittoria in rimonta contro il Perugia, anche se lontano dal 'Picco' la squadra di Di Carlo soffre: nelle ultime cinque trasferte ha raccolto solo due punti e non vince fuori casa dal 2 ottobre (2-0 ad Ascoli). Contro un Pisa così rimaneggiato, i liguri puntano a interrompere il digiuno.

QUI PISA. Formazione praticamente obbligata per Gattuso, che deve fare i conti con le squalifiche di Sanseverino e Di Tacchio, sommate alla lunga lista di infortunati. Oltre a Crescenzi, Lazzari, Mudingayi e Tabanelli, non ci saranno Montella (problema al quadricipite) e Lisuzzo. Il vice-capitano, uscito dopo 5' con il Cittadella, ha riportato un infortunio al flessore della coscia e rientrerà a gennaio. Più grave il problema di Varela, che in settimana a Roma si è operato al ginocchio per un problema al menisco: minimo due mesi di stop.

Gattuso proverà almeno a portare in panchina Avogadri, ma visti gli uomini a disposizione lo schieramento sarà un 4-3-1-2 con Ujkani in porta, Birindelli, Del Fabro, Fautario e Longhi in difesa. L'unico centrocampista di ruolo è Verna, affiancato da Golubovic e Mannini chiamati a fare gli straordinari, mentre davanti Peralta giocherà alle spalle di Eusepi e Cani.

QUI SPEZIA. Risponderà con lo stesso modulo lo Spezia di Di Carlo, che può contare sul ritorno di un giocatore decisivo come Granoche: dopo la doppietta contro il Perugia il 'Diablo' ha dimostrato di essere in grande forma e si prepara a guidare l'attacco spezzino anche all'Arena. Sul fronte degli assenti, restano a riposo gli infortunati Nené, Errasti, Okereke e Sciaudone. Nel 4-3-3 ci sarà Chichizola in porta, con De Col, Valentini, Terzi e Migliore in difesa. A centrocampo Pulzetti in regia insieme a Vignali e Migliore, mentre in attacco Granoche è la punta centrale affiancato da Piccolo e Piu.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Spezia, le probabili formazioni: per Gattuso tutto da inventare

PisaToday è in caricamento