Giovedì, 18 Luglio 2024
Sport

Pisa S.C. 1909: mister Gautieri contro la Viterbese si gioca molto

Domenica 17 settembre all'Arena Garibaldi arriverà la prima della classe. Sarà un banco di prova fondamentale per le ambizioni da primato della squadra nerazzurra, e per il futuro del suo tecnico

Dopo aver raccolto soltanto 2 punti nelle prime tre partite di campionato, il Pisa è chiamato ad una netta inversione di tendenza in termini di risultati. La classifica e le gerarchie all'interno del Girone A non sono ancora delineate, ma rimandando l'appuntamento con la definitiva maturazione tecnica e tattica potrebbe far correre ai nerazzurri il rischio di accumulare un ritardo incolmabile sulla vetta.

Una partita da dentro o fuori?

Dopo il secondo 0-0 consecutivo ottenuto dai suoi ragazzi sul campo del Monza, si sono rincorse le voci di un possibile ripensamento da parte della dirigenza del Pisa Sporting Club sulla posizione di mister Carmine Gautieri. Il bottino conquistato dal tecnico campano nelle prime tre settimane di campionato non è stato pari alle grandi aspettative che sia la proprietà, sia il pubblico nutrivano nel gruppo allestito durante il mercato estivo.

Molte le incertezze evidenziate dai giocatori nerazzurri durante le sfide con Olbia, Siena e Monza. Al punto che in tanti si sono chiesti se il problema non si concentri sulla guida tecnica della squadra. Chiederne l'immediato esonero, però, potrebbe rivelarsi più una scelta dettata dalla pancia che non dalla testa. Gautieri non è ancora riuscito a far esplodere il potenziale degli elementi a sua disposizione, ma è vero anche che l'ex allenatore del Lanciano sta cercando di introdurre alcune correzioni al suo gioco.

Nella gara del 'Brianteo' di tre giorni fa, dopo un primo tempo scialbo, giocato sulla falsa riga della gara con il Siena di una settimana prima, la squadra nella ripresa ha mostrato qualche timido passo in avanti dal punto di vista dell'atteggiamento e della personalità con cui ha tenuto il campo ed ha cercato la vittoria sino al 93'. Proprio una delle qualità che più era stata indicata come carente nei giorni precedenti alla partita: Mannini e compagni hanno dimostrato carattere, rispetto per la maglia e voglia di vincere.

Lo ha confermato anche Robert Gucher nella conferenza stampa infrasettimanale organizzata dalla società. Il mediano austriaco ha ribadito anche la piena fiducia del gruppo nel tecnico e nella sua impostazione tattica. Una testimonianza di unità d'intenti e unione che invece era stata avvolta da qualche dubbio dopo le prime uscite deludenti. Il silenzio mantenuto da Giuseppe Corrado nel post gara in Lombardia, insieme al figlio ed al direttore Ferrara, lascia intendere due cose: che la posizione di Carmine Gautieri resta al momento salda, ma che la dirigenza è pronta a fare valutazioni differenti qualora il risultato della partita con la Viterbese non soddisfi le aspettative.

Domenica 17 settembre all'Arena Garibaldi scenderà in campo la capolista del Girone A. I gialloblu si trovano a punteggio pieno, e guidano in solitaria il drapello delle 19 squadre. Con il miglior attacco del raggruppamento, la formazione laziale è il peggior cliente che i nerazzurri avrebbero potuto incrociare sul loro cammino in questo momento della stagione. La squadra allenata dall'ex difensore dell'Udinese Valerio Bertotto è un concentrato esplosivo di entusiasmo, fiducia e fortuna. Lisuzzo e compagni dovranno essere bravi a limitare al minimo queste tre componenti, chiudendo gli avversari e inaridendo le loro fonti di gioco.

Con tutta probabilità la Viterbese salirà a Pisa con l'obiettivo di strappare almeno un punto, in modo da continuare nella serie positiva. Ma non disdegnerà di piazzare il colpo del KO in contropiede. I nerazzurri dovranno riuscire ad abbinare la solidità difensiva evidenziata in queste prime uscite (1 gol subito in 3 partite) ad una ritrovata veemenza offensiva. Gli 0 gol messi a segno finora sono un dato preoccupante, che diventerà allarmante se anche domenica il Pisa non riuscirà a scuotere la rete avversaria. Da questo punto di vista, come ha confermato Gucher ieri, il rigore sbagliato da Eusepi al 93' è stato sì una mazzata, ma potrà essere anche un pungolo ulteriore verso la rivalsa. Per tutti questi motivi la sfida con la Viterbese sarà una gara da dentro o fuori.

Lunedì 25 la presentazione dei sette progetti di restyling dello stadio

'Il sogno diventà realtà' è il motto scelto dalla società per guidare il club verso un nuovo capitolo che potrà scrivere una bella pagina del futuro dell'intera città. I sette progetti di restyling e ristrutturazione dell'Arena Garibaldi sono pronti per essere visionati, discussi e sviscerati da tutti i soggetti interessati (amministrazione comunale in primis). Dopo aver lanciato la campagna promozionale sul territorio cittadino e della provincia, il Pisa Sporting Club 1909 ha confermato che lunedì 25 settembre, presso il Palazzo dei Congressi, si terrà il dibattito pubblico che dovrà portare alla scelta definitiva del progetto finale. Per l'occasione l'ingresso dalle ore 18 sarà gratuito e aperto fino ad esaurimento dei circa 1500 posti a disposizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa S.C. 1909: mister Gautieri contro la Viterbese si gioca molto
PisaToday è in caricamento