Sport

Pisa S.C. 1909: il meccanismo dei playoff e i possibili avversari da scoprire (e capire)

Archiviata la stagione regolare, venerdì 11 maggio prenderanno il via gli spareggi che decreteranno la quarta squadra promossa in Serie B dopo Livorno, Padova e Lecce. Il Pisa entrerà in gioco il 20 maggio

Finalmente ci siamo. Fra sabato 5 e domenica 6 maggio i tre gironi di Serie C sono arrivati al termine del calendario regolare, e con la chiusura del campionato si aprono le porte dei playoff. Il Pisa prima di scendere in campo ed inseguire il sogno della Serie B dovrà pazientare ancora undici giorni, visto che giocherà la sua prima partita soltanto il 20 maggio. Ma si è delineata la griglia dei partecipanti agli spareggi, e di conseguenza dei potenziali avversari dei nerazzurri.

Girone A

Nel girone del Pisa non ci sono state sorprese dell'ultimo minuto nell'accesso agli spareggi, anche se qualche scossone - soprattutto nelle parti alte della graduatoria - c'è stato. La classifica finale recita così: 2° Siena 67 punti; 3° Pisa 61; 4° Monza 58; 5° Viterbese 58; 6°Alessandria 56; 7° Carrarese 55; 8° Piacenza 50; 9° Giana Erminio 46; 10° Pistoiese 46; 11° Pontedera 46.

Le iscritte agli spareggi nel Girone A sono 11 poiché fra queste c'è l'Alessandria, squadra vincitrice della Coppa Italia di categoria. La vittoria di questo trofeo, per regolamento, garantiva l'accesso al Primo Turno Nazionale (in seguito verrà spiegato cosa è), e per questo motivo è stata estesa la qualificazione al Primo Turno Preliminare anche alla compagine undicesima classificata.

Girone B

Nel raggruppamento vinto dal Padova le squadre iscritte ai playoff sono le seguenti: 2° SudTirol 55 punti; 3° Sambenedettese 53; 4° Reggiana 53; 5° Albinoleffe 49; 6° FeralpiSalò 49; 7° Renate 48; 8° Bassano 48; 9° Pordenone 46; 10° Mestre 44.

Girone C

Nel girone in cui ha trionfato il Lecce le squadre che si sono guadagnate l'accesso ai playoff sono: 2° Catania 70; 3° Trapani 68; 4° Juve Stabia 55; 5° Cosenza 54; 6° Monopoli 53; 7° Casertana 50; 8° Rende 50; 9° Sicula Leonzio 46; 10° Virtus Francavilla 46.

Il regolamento

Queste 28 squadre non entreranno in gioco contemporaneamente, ma scaglionate in base alla loro posizione di classifica finale. Le prime partite che verranno disputate saranno quelle del Primo Turno Preliminare, che sarà suddiviso fra i tre gironi. Perciò le squadre fra il 5° ed il 10° posto (nel caso del Girone A l'11°) si sfideranno in gara unica sul campo della meglio piazzata. Al termine dei 90' passerà il turno la squadra vincente, ed in caso di pareggio si qualificherà la formazione che ha chiuso meglio la stagione regolare.

Sarà poi la volta del Secondo Turno Preliminare, in cui alle squadre qualificate dal Primo Turno si aggiungeranno le quarte di ciascun girone (Monza, Reggiana e Juve Stabia). Anche in questo caso il turno sarà suddiviso fra i tre gironi, e ancora una volta la partita secca verrà disputata sul campo della squadra meglio classificata. Identico anche il meccanismo che decreta chi approderà al turno successivo: passa chi vince, oppure in caso di pareggio la squadra che ha terminato più in alto la stagione regolare.

Esauriti i primi due turni, prenderà il via la fase nazionale, in cui non ci saranno più distinzioni di girone. Nel Primo Turno Nazionale entreranno in gioco anche le terze classificate, messe in ordine di punti e coefficiente (Trapani, Pisa, Sambenedettese più l'Alessandria), per un totale di sedici compagini. Gli accoppiamenti verranno effettuati tramite sorteggio, in cui le otto squadre con la migliore posizione in classifica al termine della stagione regolare avranno il vantaggio di disputare in casa la partita di ritorno. La sfida quindi verrà giocata sulla doppia gara, ma non ci saranno supplementari né rigori: al termine dei 180' passa il turno la squadra meglio piazzata al termine del campionato. I gol in trasferta non valgono doppio.

Si arriva così al Secondo Turno Nazionale, ovvero i quarti di finale, nel quale entreranno in gioco anche le seconde classificate, ordinate come nel caso del turno precedente in base alla classifica e al coefficiente (Catania, Siena, SudTirol). Anche in questo caso le quattro squadre con la migliore classifica avranno il vantaggio di disputare la partita di ritorno fra le mura amiche. Sfida di andata e ritorno quindi, in cui la spunterà chi avrà segnato più gol. In caso di parità nei due incontri, va in semifinale la squadra piazzata meglio. I gol in trasferta non valgono doppio.

Siamo giunti così alle Semifinali, in cui non ci sarà più alcun vantaggio di classifica. Il sorteggio decreterà l'ordine dei campi fra andata e ritorno, e se al termine dei 180' dovesse perdurare la parità si andrà ai supplementari e poi ai rigori. I gol fuori casa non valgono doppio. Le due squadre vincitrici si sfideranno così nella Finalissima secca di Pescara del 16 giugno, dove varrà lo stesso regolamento della semifinale: 90' minuti regolamentari, eventuali supplementari e poi rigori.

Il calendario

Primo Turno Preliminare Girone A

  • Viterbese - Pontedera (venerdì 11 maggio ore 19 - diretta tv su Sportitalia)
  • Carrarese - Pistoiese (venerdì 11 maggio ore 20.30)
  • Piacenza - Giana Erminio (venerdì 11 maggio ore 20.30)

Primo Turno Preliminare Girone B

  • Albinoleffe - Mestre (venerdì 11 maggio ore 20)
  • FeralpiSalò - Pordenone (venerdì 11 maggio ore 20.30 - diretta televisiva su Rai Sport)
  • Renate - Bassano (venerdì 11 maggio ore 20.30)

Primo Turno Preliminare Girone C

  • Cosenza - Sicula Leonzio (venerdì 11 maggio ore 20)
  • Monopoli - Virtus Francavilla (venerdì 11 maggio ore 20.30)
  • Casertana - Rende (venerdì 11 maggio ore 20.30)

Secondo Turno Preliminare Girone A (entra in gioco il Monza); Girone B (entra in gioco la Reggiana); Girone C (entra in gioco la Juve Stabia): martedì 15 maggio.

Primo Turno Nazionale (entrano in gioco Pisa, Sambenedettese, Trapani e Alessandria): andata domenica 20 maggio, ritorno mercoledì 23 maggio.

Secondo Turno Nazionale (entrano in gioco Siena, SudTirol e Catania): andata mercoledì 30 maggio, ritorno domenica 3 giugno.

Semifinali: andata mecoledì 6 giugno, ritorno domenica 10 giugno.

Finale: sabato 16 giugno.

Attenzione: le date e gli orari delle partite potrebbero subire dei mutamenti in base alle richieste per la trasmissione televisiva in diretta degli incontri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa S.C. 1909: il meccanismo dei playoff e i possibili avversari da scoprire (e capire)

PisaToday è in caricamento