Sport

Il Pisa S.C. 1909 per il sociale: la 'Quarta Categoria' si tinge di nerazzurro

La società del presidente Corrado sostiene e patrocina il progetto nazionale promosso da Figc e Csi, che favorisce la competizione fra atleti con disabilità intellettive, relazionali e psichiche

Il Pisa Sporting Club 1909 si unisce alla sezione cittadina dell'Associazione italiana persone down, costituendo un gemellaggio volto al sociale: gli atleti affetti da disabilità intellettive, relazionali e psichiche potranno difendere ufficialmente i colori nerazzurri nel torneo calcistico di 'Quarta Categoria'.

Spiega il progetto il responsabile della Lega Nazionale Dilettanti, Maccheroni: "Questa idea ha lo scopo di far sentire i ragazzi parte integrante del nostro sistema calcistico. Storicamente le categorie dilettantistiche sono sempre arrivate alla Terza. Con l'apertura della Quarta vogliamo far condividere i valori dello sport fra le società professionistiche e le persone disabili". Tutte le componenti nazionali del calcio italiano prendono parte a questo progetto, iniziato circa un anno e mezzo fa e arrivato a contare ben 70 adesioni ufficiali.

Le società calcistiche possono partecipare sia con una propria formazione, sia affiliandosi ad un'associazione e fornendo il materiale tecnico ufficiale: è il caso del Pisa S.C., che sponsorizza la partecipazione della sezione pisana dell'Aipd. "Siamo arrivati a più di 1300 tesserati - commenta Maccheroni - e contiamo di poter ampliare questo numero. Si gioca 7 contro 7, con fasi regionali e nazionali, al pari di tutti i tornei della Lega Nazionale Dilettanti". "Vedere la gioia dei ragazzi che hanno già preso parte alle partite è staordinario", conclude Maccheroni.

Prende poi la parola il presidente dello Sporting Club Giuseppe Corrado, che si dice orgoglioso e soddisfatto del traguardo tagliato con il patrocinio della formazione nerazzurra che giocherà in Quarta Categoria. "Il calcio è unione e trasparenza. Questi valori devono essere realmente condivisi e supportati dalle società professionistiche, ed il Pisa ha il dovere di portare in alto queste idee. E' un veicolo fondamentale per promuovere la nostra immagine e le nostre idee umane e sportive in tutta Italia. Siamo orgogliosi di questa nostra nuova squadra: il Pisa è da seguire in tutte le categorie, e faccio il mio più grande in bocca al lupo per questa splendida avventura".

Alfonso Nardella, presidente della sezione provinciale del Csi, ringrazia caldamente la società di via Battisti per aver dato questa grande opportunità all'Aipd. "E' con orgoglio che come esponente del Csi rivendico la nostra profonda attenzione a persone più sfortunate di noi. La vicinanza a questa porzione della popolazione si vede con i fatti concreti, e credo che questo progetto sia la dimostrazione che c'è realmente buona volontà sia a livello nazionale che qui a Pisa".

Conclude la presentazione del progetto il coordinatore dell'Aipd, Mattia Benassi: "Ci tengo a ringraziare tutti gli enti che hanno contribuito a rendere realtà il nostro sogno. I ragazzi potranno confrontarsi alla pari con gli avversari, favorendo anche la sensibiizzazione sul tema dello sport per tutti". 

La formazione nerazzurra

Il torneo inizierà a breve, a marzo. La data ufficiale verrà comunicata dagli organizzatori nei prossimi giorni, e vedrà al via i ragazzi allenati da Giuseppa Gerratona. La rosa è dei giocatori è formata da: Davide Antonelli, Andrea Barone, Sacha Bertolini, Federico Bonfanti, Matteo Del Rosso, Marco Funaioli, Tedi Hasantaraj, Andrea Oggiano, Michele Pastondi, Riccardo Reali, Giacomo Vaglini, Lorenzo Viegi. 

I dirigenti accompagnatori sono: Alessio Fantoni, Davide Cocetti, Mattia Benassi, Stefano Governanti e Emiliano Paperini.

presentazione pisa sporting club quarta categoria 14 febbraio 2018

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pisa S.C. 1909 per il sociale: la 'Quarta Categoria' si tinge di nerazzurro

PisaToday è in caricamento