Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Il Pisa S.C. 1909 prosegue la tradizione argentina: la punta è Alexis Ferrante

Il giovane centravanti sudamericano arriva in prestito dal Brescia. In serata definito anche un asse di mercato con la Paganese. Polverini saluta Pisa

Si è dovuta attendere la fine della sessione invernale, ma il mercato di gennaio ha portato a Pisa una nuova prima punta. Mister Pazienza e lo spogliatoio accolgono Jonathan Alexis Ferrante, centravanti argentino classe 1995. Il nuovo attaccante arriva con la formula del prestito sino al termine della stagione dal Brescia, società proprietaria del suo cartellino.

Lanciato appena sedicenne in Lega Pro dal Piacenza nella stagione 2011/2012, Ferrante è transitato poi nella Primavera della Roma, con cui si è laureato campione d'Italia, trionfando anche nella Coppa Italia di categoria. Le ultime due stagioni le ha trascorse in cadetteria proprio con la maglia del Brescia, mettendo insieme 36 presenze impreziosite da 5 centri. La punta di Buenos Aires, ma dal passaporto italiano - ha all'attiva alcune presenze con la selezione azzurra Under 18 - è il classico giocatore con la 'garra' argentina: forte fisicamente, dallo spiccato spirito agonistico e generoso verso i compagni. Nel 4-4-2 o 4-2-3-1 disegnato da Michele Pazienza potrà agire sia come terminale principale, che come seconda punta. 

Dopo Nacho Castillo, tutt'ora detentore del record di segnature di un singolo giocatore in un campionato (22 reti nella stagione 2007/2008), Pisa può riabbracciare un centravanti con il sangue 'albiceleste'. Il campo dirà se nei prossimi mesi potrà emulare le gesta del numero nove di dieci anni fa.

Asse di mercato con la Paganese

Nelle ore precedenti all'accordo con Ferrante il Pisa aveva chiuso ben quattro operazioni con la Paganese, club militante nel Girone C di Serie C. Gli azzurrostellati hanno ceduto a titolo definitivo ai nerazzurri il difensore centrale Andrea Meroni, classe '97. Il giocatore però vestirà il nerazzurro soltanto da luglio: fino al 30 giugno infatti rimarrà in prestito in Campania. La Paganese inoltre ha acquisito le prestazioni, in prestito secco, di altri tre nerazzurri: gli attaccanti Cernigoi e Cuppone, ed il centrocampista Nacci

Altri movimenti

Le uscite dal Pisa non terminano qui. Ieri infatti è stato anche definito il prestito al Bologna del centrocampista difensivo svedese Kevin Lidin, facente parte della formazione Berretti. Giulio Sanseverino sarà libero di accordarsi con qualsiasi club poiché ha risolto consesualmente il contratto che lo legava ai colori nerazzurri, ed anche Polverini ha salutato nuovamente la Torre. Il difensore centrale è passato in prestito al Racing Fondi, nel Girone C.

Ultima operazione conclusa dalla dirigenza è l'acquisto, stavolta a titolo definitivo, del giovanissimo centrocampista (1999), Alessandro Petruccelli, proveniente dalla Primavera della Roma. Il ragazzo andrà ad infoltire le file della squadra Berretti, con la possibilità di essere integrato in alcune occasioni alla prima squadra.

Termina così un mercato di riparazione molto attivo per il Pisa, che nel complesso ha portato a termine ben 19 operazioni: 7 in entrata e 12 in uscita. Adesso Michele Pazienza ha il gravoso compito di riuscire ad inserire i nuovi innesti nei meccanismi della squadra, per riuscire a farle compiere quel salto di qualità definitivo da tempo invocato, ma mai realmente avvenuto. Il tempo non manca, e le occasioni da sfruttare sono ancora molte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pisa S.C. 1909 prosegue la tradizione argentina: la punta è Alexis Ferrante

PisaToday è in caricamento