menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calciomercato, il Pisa si prepara a riabbracciare Gori. E rinforza l'attacco con Marsura

Stefano Gori torna dalla Juventus con la formula del prestito, sei mesi dopo la cessione alla Juventus. Davide Marsura arriva a titolo definitivo: si è svincolato lo scorso 31 dicembre dal Livorno

Il Pisa piazza i primi due colpi del calciomercato invernale. E sono due operazioni di assoluto rilievo: il ritorno sotto la Torre di Stefano Gori (1996) e l'ingaggio di Davide Marsura (1994). Il portiere arriva in prestito dalla Juventus, l'attaccante invece è stato acquisito a titolo definitivo.

Gori, ceduto a luglio alla Juventus per la cifra record di 3 milioni di euro, non ha ancora ritrovato il campo a causa dell'infortunio alla spalla che lo aveva tolto dal campo nella parte finale della scorsa stagione. Dopo aver terminato il percorso di riabilitazione, il portiere cerca il rilancio proprio nella piazza che lo ha consacrato a livello nazionale. Per lui ci sarà, però, da vincere l'agguerrita concorrenza con Simone Perilli: l'attuale numero uno del Pisa sta convincendo per personalità, tecnica ed efficacia. Il duello tra i pali si profila serrato.

In attacco invece il nome nuovo è Davide Marsura. Seconda punta naturale, capace di agire anche come punta esterna, Marsura arriva in nerazzurro a titolo gratuito: dopo aver concluso la prima parte della stagione con il Livorno (12 presenze e 3 gol), si è svincolato a causa dei mancati pagamenti della società labronica (che ha anche messo in mora insieme ad altri compagni di spogliatoio). Il Pisa quindi si sobbarca soltanto il suo ingaggio e rinforza il pacchetto offensivo con un elemento che in carriera vanta 108 presenze in B e 11 gol. Prima dell'anno e mezzo trascorso a Livorno, Davide Marsura (cresciuto nelle giovanili dell'Udinese) ha vestito anche le maglie di FeralpiSalò, Modena, Brescia, Venezia e Carpi.

Il suo ingaggio è stato velocizzato anche dalla necessità di rimpiazzare Gaetano Masucci: la bandiera nerazzurra prima della trasferta di Venezia dello scorso 4 gennaio ha rimediato un brutto infortunio al ginocchio, che lo terrà fuori almeno per due mesi. Gemmi e Giovanni Corrado così hanno deciso di consegnare a Luca D'Angelo un'alternativa in grado di scendere fin da subito in campo e già rodata in cadetteria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento