Pisa S.C. 1909: i nerazzurri debutteranno in campionato in casa con il Cuneo

Stilati questa mattina a Firenze i calendari della Serie C: Moscardelli e compagni inseriti nel Girone A insieme alle altre toscane. I nerazzurri esordiranno mercoledì 19 settembre

Adesso si fa sul serio. E, finalmente, il campo è sgombro da qualsiasi elemento di disturbo che potrebbe far slittare nuovamente l'avvio della stagione. Questa mattina nella sede della Lega Pro di Firenze i vertici della lega, insieme ai 59 presidenti dei club iscritti al campionato, hanno dato vita alla cerimonia di compilazione dei calendari, dopo che ieri (martedì 11 settembre) erano stati ufficializzati i tre gironi.

Debutto casalingo

Il Pisa esordirà fra le mura amiche con il Cuneo. La cerimonia dimessa (nei toni, su precisa indicazione del presidente Gabriele Gravina) ha stabilito che i nerazzurri muoveranno il primo passo del campionato sul prato dell'Arena Garibaldi contro la formazione piemontese. Il numero uno della Lega Pro nel corso del sorteggio degli accoppiamenti dei tre gironi ha voluto ringraziare tutte le società unitamente alla classe arbitrale, sottolineando come i continui ritardi e i numerosi slittamenti verificatisi nelle scorse settimane non siano dipesi dalla volontà della Serie C.

La prima partita degli uomini di D'Angelo è programmata al momento a mercoledì 19 settembre: la Lega Pro ha lasciato piena libertà alle società di accordarsi fra di loro per anticipare l'impegno a domenica 16 o lunedì 17. Si attendono indicazioni in tal senso dalla società di via Battisti. La seconda giornata prospetta ai nerazzurri il primo big match stagionale: trasferta a Siena domenica 23 settembre. Tre giorni dopo ancora un turno infrasettimanale da vivere all'Arena Garibaldi, dove capitan Moscardelli incrocerà la strada del suo più recente passato: il 26 settembre infatti il Pisa giocherà contro l'Arezzo. I primi quattro turni non si profilano semplici per Gucher e compagni, visto che il mese si chiuderà con la trasferta, domenica 30 settembre, sul campo dell'ambizioso Piacenza.

La prima delle sfide inedite nella storia nerazzurra andrà in scena all'ottava giornata: il 21 ottobre il Pisa sarà ospitato dal Gozzano. L'altro 'Carneide', in quanto a precedenti, solcherà il prato dell'Arena Garibaldi il 2 dicembre: Pisa - Albissola. Il derby stagionale più sentito, con la Lucchese, verrà disputato all'andata al 'Porta Elisa' (11 novembre), e al ritorno all'Arena (10 marzo). Il finale del campionato riserva invece un incrocio ricco di amarcord ed emozioni contrastanti: l'ultima giornata di campionato (5 maggio) mette di fronte il Pisa ed il Novara (degli ex Eusepi e Peralta) all'Arena Garibaldi.

A margine dei calendari la Lega Pro ha reso noto che, come lo scorso anno, anche in questa stagione verrà riproposta la turnazione dei giorni di gioco su tre trimestri: a turno un girone giocherà il sabato per tre mesi. Il Pisa, nello specifico, da settembre fino a fine febbraio giocherà il sabato; i nerazzurri invece scenderanno in campo il sabato a marzo, aprile e maggio.

  1. Pisa - Cuneo (andata 19 settembre - ritorno 30 dicembre)
  2. Robur Siena - Pisa (andata 23 settembre - ritorno 20 gennaio)
  3. Pisa - Arezzo (andata 26 settembre - ritorno 23 gennaio)
  4. Piacenza - Pisa (andata 30 settembre - ritorno 27 gennaio)
  5. Pisa - Alessandria (andata 7 ottobre - ritorno 3 febbraio)
  6. Pistoiese - Pisa (andata 14 ottobre - ritorno 10 febbraio)
  7. Pisa - Pro Piacenza (andata 17 ottobre - 13 febbraio)
  8. Gozzano - Pisa (andata 21 ottobre - ritorno 17 febbraio)
  9. Pisa - Pro Vercelli (andata 28 ottobre - ritorno 24 febbraio)
  10. Virtus Entella - Pisa (andata 4 novembre - ritorno 3 marzo)
  11. Lucchese - Pisa (andata 11 novembre - ritorno 10 marzo)
  12. Pisa - Olbia (andata 18 novembre - ritorno 17 marzo)
  13. Carrarese - Pisa (andata 25 novembre - ritorno 24 marzo)
  14. Pisa - Albissola (andata 2 dicembre - ritorno 31 marzo)
  15. Juventus U23 - Pisa (andata 9 dicembre - ritorno 7 aprile)
  16. Pisa - Arzachena (andata 12 dicembre - ritorno 14 aprile)
  17. Pontedera - Pisa (andata 16 dicembre - ritorno 20 aprile)
  18. Pisa - Pro Patria (andata 23 dicembre - ritorno 28 aprile)
  19. Novara - Pisa (andata 26 dicembre - ritorno 5 maggio)

Alla luce del calendario integrale, sono da sottolineare i cinque turni infrasettimanali previsti durante la stagione (esclusa la prima giornata, che al momento resta un punto interrogativo), dei quali tre verranno disputati fra le mura amiche (Arezzo, Pro Piacenza e Gozzano). Spicca anche la novità del 'Boxing Day', ripreso dalla Premier League inglese e adottato in maniera obbligatoria dalla Serie C (oltre alla decisione volontaria della Serie A) per non prolungare eccessivamente la stagione a maggio, quando dovranno iniziare necessariamente i playoff. Nel giorno di Santo Stefano i nerazzurri faranno visita al Novara, e pochi giorni dopo, l'antivigilia di San Silvestro, saranno ospiti del Cuneo per la prima del girone di ritorno. La sfida con la Juventus Under 23, che desta curiosità e attesa, è in programma il 9 dicembre in Piemonte ( i baby bianconeri gicheranno a Vercelli o Alessandria) , ed il 7 aprile a Pisa. Confermata, infine, la sosta lunga a inizio anno: la partita successiva a quella di Cuneo sarà Pisa - Siena in programma il 20 gennaio. Il campionato quindi andrà in pausa per due domeniche nel primo mese del 2019.

Girone impegnativo

I nerazzurri sono stati inseriti per il secondo anno consecutivo nel Girone A, quello che raggruppa le società situati nell'Italia del nord-centro ovest. Ancora una volta quindi il Pisa dovrà passare per la lunga trafila dei derby regionali (12), e dovrà vedersela con ben tre delle quattro retrocesse dalla Serie B: Virtus Entella, Novara, Pro Vercelli. Proprio queste squadre, insieme al Siena, alla Carrarese e al Piacenza rappresentano il lotto delle pretendenti alle posizioni di vertice del girone. Tutta da decifrare invece la Juventus Under 23, con molti ragazzi alla primissima esperienza in un campionato professionistico e mai protagonisti nella lotta per la vittoria di un campionato. Una lotta a cui anche il Pisa spera di potersi iscrivere con una rosa modificata nei nomi e soprattutto rivoluzionata negli ingaggi: Gemmi è stato bravo a cedere gli stipendi pesanti senza però alleggerire l'impatto tecnico dello spogliatoio sulla categoria. Risulterà decisiva l'abilità di mister D'Angelo ad amalgamare alla perfezione i giocatori più esperti all'esuberanza dei giovani, creando quel mix vincente mancato completamente nella scorsa stagione. L'entusiasmo visto e toccato con mano durante la serata della presentazione (lunedì 10 settembre), nella quale i giocatori si sono uniti al pubblico nei cori finali, lascia presagire buone prospettive per i mesi futuri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio in virtù della composizione del girone la società ha tempestivamente reso noto che l'abbonamento, originariamente basato su 17 partite casalinghe in previsione di un raggruppamento formato da 18 società, sarà valido anche per le due ulteriori partite da disputare all'Arena Garibaldi. Nessun surplus da pagare quindi né per chi ha già sottoscritto la tessera stagionale o per chi ha intenzione di farlo nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Cisanello, ambulanze in fila per l'area Covid: "In piena fase emergenziale, serve la collaborazione di tutti"

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento