Pisa S.C., occhi puntati sulla Juve Stabia in attesa di rinforzi in difesa

Sabato 25 gennaio all'Arena Garibaldi si gioca uno scontro diretto delicato per la salvezza. Ufficializzate le partenze di Izzillo e Aya, oltre a Dekic si attendono rinforzi in difesa

Il Pisa in azione durante la sfida con il Frosinone - RCFotogiornalismo

Gli occhi di tutti gli appassionati dei colori nerazzurri sono puntati, in questi giorni, su due obiettivi differenti: da una parte il campionato, dall'altra gli ultimi nove giorni di calciomercato. Dopo il bellissimo pareggio di Benevento di domenica scorsa, la tifoseria si sta già caricando in vista della delicata sfida con la Juve Stabia di sabato 25 gennaio all'Arena Garibaldi (ore 15): in palio ci saranno punti pesantissimi per la corsa alla salvezza. Le Vespe campane hanno due punti in più in classifica rispetto allo Sporting Club (27 contro 25) e nelle ultime settimane hanno preso a correre: nelle ultime cinque partite disputate gli uomini allenati da Caserta hanno raccolto la bellezza di trecidi punti, frutto di 4 vittorie e un solo pareggio, riuscendo a mandare al tappeto corazzate come l'Empoli e il Chievo. La squadra di Luca D'Angelo però non ha timore di affrontare questa prova, anche alla luce della prestazione offerta sul campo del Benevento, il più difficile dell'intera Serie B. I nuovi arrivi Soddimo e Vido si sono già integrati nei meccanismi di gioco e nello spirito del gruppo, e fra ritorni dalle squalifiche e da stop influenzali il tecnico abruzzese potrà contare su diversi elementi in più rispetto alla trasferta in Campania.

Dalla squalifica torna Gaetano Masucci, pronto a giocarsi una maglia da titolare in attacco con Vido e Fabbro, mentre Moscardelli e soprattutto Marconi scalpitano per tornare a incidere. Non ci sarà Siega, appiedato per un turno dopo l'espulsione rimediata nel finale di gara, ma torneranno dall'influenza che li aveva costretti a vedere la partita in hotel Benedetti e Belli in difesa. Una vera e propria manna dal cielo visto che il primo, al momento, è anche l'unico centrale di ruolo di cui dispone D'Angelo: a Benevento Gianmarco Ingrosso ha subito una brutta distorsione alla caviglia sinistra e rimarrà fuori per diverse settimane. Con la partenza di Aya (ufficializzato ieri dalla Salernitana: si trasferisca in Campania con la formula del prestito con obbligo di riscatto a giugno) e l'infortunio muscolare di Meroni (mancano alcune settimane prima del pieno recupero dallo strappo), la zona centrale della difesa nerazzurra è molto sguarnita. Verosimilmente De Vitis anche contro la Juve Stabia si adatterà a giocare nella retroguardia, ma dal mercato tutti attendono i colpi di Roberto Gemmi e Giovanni Corrado.

Ieri i due dirigenti si sono dedicati a perfezionare le ultime uscite. Detto di Aya, Izzillo si è accasato ad Avellino in Serie C: il centrocampista classe '94 se ne va in prestito secco e a luglio tornerà sotto la Torre. Da oggi i due uomini di mercato stringeranno il cerchio per consegnare a Luca D'Angelo un paio di difensori in grado di aiutare la squadra a centrare l'obiettivo stagionale. Intanto è stato ufficializzato l'acquisto a titolo definitivo del portiere Vladan Dekic, serbo del 1999: arriva dall'Inter e va a comporre la 'squadra' di estremi difensori insieme a Gori, D'Egidio e Perilli. Per il reparto arretrato il nome più caldo è quello di Eros Pisano (32 anni), che da venerdì si allena con il gruppo: su di lui D'Angelo ha speso parole importanti e, qualora la tenuta fisica fosse buona, verrà messo sotto contratto. L'altro nome più gettonato sul taccuino del direttore sportivo e del direttore generale è Davide Riccardi (1996) del Lecce. Ma non è escluso che nelle prossime ore emerga un profilo alternativo sul quale puntare forte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • 'L'Amica geniale' fa tappa a Pisa e alla Normale: appuntamento in prima serata su Rai 1

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

Torna su
PisaToday è in caricamento