Martedì, 27 Luglio 2021
Sport

Pisa S.C.: un pareggio che vale la finalissima

Ai pisani basta uno 0-0 per accedere all'ultimo atto dei play off d'Eccellenza dove troveranno Vis Pesaro ad aspettare

Il Pisa Sporting Club resiste alla partenza sprint del Fidenza, pareggia 0 a 0 e conquista la finalissima nazionale play-off contro la Vis Pesaro. Nei 90 minuti saranno gli ospiti ad avere le maggiori occasioni da gol, ma con il secondo pareggio a reti bianche dall’inizio della stagione, Pellegrini e compagni riscrivono ancora una volta la storia della società. Domenica 12 giugno (ore 16) l’andata contro i marchigiani a San Giuliano Terme.
Lazzerini privato di Tamberi ripropone il 4-1-4-1, con Malventi a fare da filtro alla difesa e la linea mediana Semboloni-Gorelli-Fommei-Costantino a supporto dell’unica punta Brega. Il Fidenza privo di Gorrini risponde con il classico 4-4-2.

Inizia meglio il Pisa Sc, dall’8’ però, il Fidenza spinge sull’acceleratore alla ricerca del vantaggio. Al 9’ Franchi spara a lato da buona posizione; due minuti (11’) e ci pensa un difensore neroazzurro a ribattere in calcio d’angolo. Il Pisa Sc non riesce a dare continuità alla propria azione e gli emiliani ne approfittano gettandosi all’assalto della porta difesa da Licciardi. È il 28’ e, a seguito di un fallo laterale avanzato sulla destra, Franchi ha la palla dell’1 a 0, Licciardi si fa trovare pronto e con il corpo ribatte la conclusione a botta sicura. Il gol è nell’aria e neppure un minuto dopo ancora Franchi ha lo spunto giusto. Bertolini mette al centro da destra, la punta ospite appoggia in porta e questa volta trova sulla sua strada il palo a Licciardi battuto. Da qui in avanti però la reazione del Pisa Sc è perentoria e, nei minuti finali, i neroazzurri accumuleranno almeno due palle per il vantaggio: prima (39’) Costantino con un destro a girare mette di un soffio sul fondo, poi (45’) Brega con una girata al volo non trova lo specchio della porta.
 
Nel secondo tempo Mantelli dovrà fare a meno di Piva. Al 16’ Costantino spostato a sinistra fa tutto bene senza trovare nessun compagno a centro area; al 25’ Bertolini direttamente da calcio di punizione, impensierisce Licciardi. Il Fidenza ci prova ancora al 32’, mentre il Pisa Sc risponde al 33’ con Costantino. L’ultimo sussulto ospite arriva al 37’ con Matteassi, Licciardi in difficoltà si distende in corner e il Pisa Sporting Club approda in finale. (Fonte www.pisasportingclub.com)


TABELLINO
PISA SC (4-1-4-1): Licciardi, Passariello, Bortoletti, Malventi (29’ st Menciassi), Romanini, Pellegrini, Gorelli, Fommei, Brega (13’ st Bonuccelli), Semboloni, Costantino (40’ st Gori); a dis. Giambruno, Mussi, Baroni, Palamara. All. Lazzerini.

FIDENZA (4-4-2): Indolfi Raia, Zamboni, Ibrahimi (14’ st Valentini), Petrelli, Piva (1’ st Pizzelli), Campos, Bertolini, Matteassi, Franchi, Fermi, Martini (22’ st Camarà); a dis. Scarica, Botello, Brunetto, Bandaogo. All. Mantelli.

ARBITRO: Candeo di Este.
NOTE: osservato un minuto di silenzio in onore del tenente colonnello dei carabinieri Cristiano Congiu; ammoniti: Franchi, Pellegrini, Fermi; angoli: (1-5) 1-8; recupero: 2’ e 3’. Spettatori: 400 circa.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa S.C.: un pareggio che vale la finalissima

PisaToday è in caricamento