Sport

Contratto di sponsorizzazione non rispettato: il Pisa S.C. 1909 porta Sorgente Tesorino in tribunale

Il club nerazzurro ha depositato un'ingiunzione di pagamento nei confronti dell'azienda di Montopoli Val d'Arno presso il tribunale di Pisa

Giuseppe Corrado, presidente del Pisa Sporting Club, lo aveva annunciato nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo partner commerciale Tirrenica Mobilità del 19 dicembre: "L'accordo di sponsorizzazione con Sorgente Tesorino è sospeso fino a nuovi aggiornamenti. Non escludiamo nessuna strada". E oggi, venerdì 21 dicembre, è arrivata la comunicazione ufficiale da parte del club di via Battisti che l'azienda di Montopoli Val d'Arno dovrà comparire di fronte al tribunale di Pisa per rispondere del mancato pagamento di alcune rate del contratto di sponsorizzazione stipulato con i nerazzurri.

Come ha confermato il presidente dello Sporting Club due giorni fa, Tesorino non ha corrisposto ai nerazzurri le prime tranche previste dall'accordo che avrebbe dovuto coprire l'intera stagione agonistica. Un ritardo che non era stato motivato dall'azienda attiva nel campo del beverage, la quale aveva comunque incassato dal Pisa la disponibilità a trovare un nuovo punto di incontro e mediare le posizioni entro la metà del mese di dicembre. Il nuovo accordo però non è stato trovato, perciò il contratto che individuava in Sorgente Tesorino la figura di main sponsor del club è stato sospeso e la società, fa apprendere tramite un comunicato ufficiale, "a tutela dei propri interessi ha provveduto, tramite i propri legali, a depositare presso il Tribunale di Pisa l'ingiunzione di pagamento nei confronti di MLC s.r.l., denominazione commerciale della Sorgente Tesorino".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto di sponsorizzazione non rispettato: il Pisa S.C. 1909 porta Sorgente Tesorino in tribunale

PisaToday è in caricamento