Venerdì, 22 Ottobre 2021
Sport

Pisa Teramo 3-1 | Carattere e capacità di soffrire: si intravede la squadra di Braglia

Buona la prima per i nerazzurri che, seppure soffrendo nel secondo tempo per un evidente calo fisico, mostrano compattezza ed a tratti buone combinazioni offensive. In gol Giovinco e due volte Arma, entrambe su rigore

Dopo la decisione della Lega con il ripescaggio del Vicenza in serie B serviva un segnale di immediata reazione. Contro il Teramo all'Arena Garibaldi si è vista la mano del tecnico Braglia, almeno finchè hanno retto le gambe: pressing, pochi spazi concessi, gioco corto per aprirsi poi sugli esterni. Il 3-4-3 della fase offensiva si trasformava in un 4-4-2 più solido e con maggiore densità in difesa. Vittoria meritata, sia per i valori tecnici espressi, sia per il carattere dimostrato dal quarto d'ora del secondo tempo in poi, momento da cui il Pisa ha mostrato un chiaro calo fisico che ha costretto il Mister nerazzurro ha fare 3 cambi entro il 70'. 

PRIMO TEMPO. Inizio circospetto da parte delle due squadre, con i nerazzurri a fare la partita ed il Teramo ben disposto in campo e pronto a ripartire. I rossocrociati appaiono più in palla degli avversari e con una punizione di Giovinco al 25esimo minuto sbloccano il risultato: il cross tagliato che Paci sfiora soltanto finisce in porta battendo il portiere Serraiocco. Da questo momento il match si anima. Al 30', dopo una splendida trama sulla destra, Napoli libera al tiro Giovinco che da dentro l'area di rigore viene fermato da un grande intervento di Serraiocco. Sul capovolgimento di fronte il Pisa si fa prendere in contropiede e solo un disperato intervento di Dicuonzo in scivolata impedisce a Lapadula di battere in tranquillità, facilitando la parata di Pelagotti.

Al 34' altro pericolo per il Pisa: fraseggio al limite dell'area che porta al tiro Lapadula, alto sopra la traversa. Squilli pericolosi che vengono spenti al 39' dal rigore (solare) causato Speranza che ingenuamente si butta su Napoli che stava convergendo verso il centro. Arma non sbaglia ed è 2 a 0. L'ultima occasione del primo tempo è di Morrone, con un tiro da fuori che termina di poco a lato.

SECONDO TEMPO. Parte forte il Teramo che accorcia subito le distanze con uno schema da calcio d'angolo: Di Paolantonio serve rasoterra all'indietro Donnarumma che dall'altezza del dischetto colpisce al volo indisturbato: 2 a 1. L'allenatore Vivarini ci crede e manda in campo Mirco Petrella, classe '93, che insieme a Di Paolantonio sul binario di destra creano costanti problemi alla retroguardia nerazzurra. Pelagotti salva il risultato in due occasioni: prima al 54' dopo un'incertezza di Dicuonzo, poi sul liberissimo Fiore ben smarcato da un suggerimento di Donnarumma.

Al 76' è il portiere del Teramo a salvare su Pellegrini un gol già fatto, su cross di Giovinco. Dalla mezz'ora il Pisa si difende tutto nella sua metà campo, cercando qualche sortita con lanci lunghi. E' da uno spiovente di Iori che al 90' inoltrato Giovinco tocca per Arma, che con forza supera Speranza. Davanti al portiere il difensore lo trattiene: rosso diretto e secondo rigore della giornata. Arma trasforma, 3 a 1 e fischio finale.

TABELLINO

Formazione Pisa: Pelagotti, Dicuonzo, Costa (21′ st Pellegrini), Morrone, Lisuzzo, Paci, Napoli (25′ st Mandorlini), Iori, Arma, Giovinco, Finocchio  (14′ st Sini). A disp: Moschin, Frediani, Gyasi, Stanco. All: Braglia

Formazione Teramo: Serraiocco, Scipioni, Masullo, Cenciarelli, Diakité, Speranza, Fiore  (8′ st Petrella), Lulli (8′ st Buonauito), Donnarumma (35′ st Bucchi), Lapadula, Di Paolantonio. A disp: Narduzzo, Brugaletta, Perrotta, Amadio. All: Vivarini

Arbitro: Rapuano di Rimini (Mangino-Stazi)

Marcatori: 25′ pt Giovinco (P), 41′ pt (rig.) e 49′ st (rig.) Arma (P), 4′ st Donnarumma (T)

Angoli: 5-4

Ammoniti: Masullo (T), Iori (P), Morrone (P), Diakité (T), Sini (P)

Espulsi: al 48′ st Speranza (T) per fallo da ultimo uomo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa Teramo 3-1 | Carattere e capacità di soffrire: si intravede la squadra di Braglia

PisaToday è in caricamento