Giovedì, 17 Giugno 2021
Sport Porta a Lucca

Pisa - Tritium 0-2 | Pisa troppo acerbo, la Tritium sbanca l'Arena

Con un gol per tempo i lombardi infliggono alla compagine nerazzura la prima sconfitta stagionale: i "ragazzotti" di mister Pagliari ancora con poca esperienza nelle gambe, ma la volontà non manca

L’uso è una cosa, l’abuso è un’altra, e spesso è deleterio, nella vita come nello sport. Ne sa qualcosa il Pisa, che in formato “Primavera” (otto giocatori sotto i 23 anni), soccombe fra le mura amiche al cospetto della Tritium, squadra ordinata che ha ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo. Primo stop stagionale per gli uomini di Pagliari, usciti fra gli applausi del pubblico. Segno inequivocabile che i tifosi neroazzurri vedono l’impegno della squadra, che purtroppo talvolta non basta a sopperire agli evidenti limiti fisici e tecnici di alcuni “ragazzotti”.

IL MATCH. Pagliari lascia il neo acquisto Buscaroli in panchina (ahinoi) lanciando Ton a far coppia con Bizzotto, mentre a centrocampo rientra Scampini che fa scivolare Favasuli a sinistra. La Tritium si oppone con un 4-3-3 dove il baby Casiraghi (classe ’93) è libero di svariare e di imbeccare sui lati i fratelli Bortolotto. Il match è avaro di emozioni, con il caldo che fa da padrone. Ci prova Carparelli al 27’ a dare la scossa, ma il suo sinistro dal limite si stampa sulla traversa. Nel finale della prima frazione la Tritium accelera e prima si divora un gol con Sinato poi al 41’ guadagna un rigore con lo stesso bomber, che si avventa su una corta respinta di Pugliesi e viene steso da Ton, che si becca il rosso. Dal dischetto Dionisi non sbaglia. In pieno recupero su una topica di Bizzotto la Tritium reclama un altro rigore (evidente) ma l’arbitro lascia correre.
I cambi di Pagliari non rianimano i neroazzurri e al 12’ della ripresa i lombardi chiudono il match con Malgrati che schiaccia in rete una pennellata di E. Bortolotto. Gli ospiti calano il ritmo e il Pisa non abbozza neanche una reazione, fatta eccezione per un bolide da fuori di Benedetti (il migliore) e un presunto rigore non concesso a Carparelli dal modesto Penno di Nichelino.

LA SVOLTA. Questo Pisa non può regalare Obodo e Raimondi agli avversari. Perez difficilmente inquadra la porta e Ilari non riesce a saltare il diretto avversario. Ecco che allora emergono tutti i limiti del Pisa, troppo ancorato alla classe di Carparelli e alla spinta di Benedetti. La coppia centrale difensiva è stata quantomeno inadeguata. Forse mister Pagliari avrebbe potuto mettere nella mischia sin dall’inizio Buscaroli che, pur non facendo niente di trascendentale, si è fatto largamente preferire a Ton e Bizzotto.

TABELLINO
Pisa - Tritium 0-2

PISA (4-4-2): Pugliesi; Benvenga, Ton,  Bizzotto, Benedetti;  Berardocco, Ilari (1' st Tremolada),  Scampini (29' st Gatto), Favasuli; Carparelli, Perez (1' st Buscaroli). A disp.  Sepe, Audel, Lanzolla, Strizzolo. All. Dino Pagliari

TRITIUM (4-3-3): Pansera; Martinelli, Teso, Dionisi, Possenti; Malgrati, Dal Dosso (18' st Corti), Casiraghi (30' st Monacizzo); Bortolotto E., Sinato, Bortolotto R.(18' st Floriano). A disp.: Nodari, Suagher, Chimenti, Spampatti. All. Simone Boldini.

ARBITRO: Penno della sez. di Nichelino (Ass. Gualtieri - Fava)

RETI: pt 43' Dionisi (rig.), st 12' Malgrati

NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Ammoniti Casiraghi, Martinelli, Teso, Scampini. Angoli 13-4 per il Pisa. Espulso Ton per fallo da ultimo uomo al 42' pt. Rec pt 3'; st 5'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa - Tritium 0-2 | Pisa troppo acerbo, la Tritium sbanca l'Arena

PisaToday è in caricamento