Martedì, 28 Settembre 2021
Sport

Pisa - Virtus Entella 3-2 | I nerazzurri chiudono con il sorriso: tre gol e il ritorno di Masucci

Belli, Marsura e Palombi confezionano il successo nell'ultima di campionato: il Pisa chiude a quota 48

Vittoria e 48 punti. Il Pisa chiude con il sorriso la stagione, rifilando tre reti e incassandone due contro l'ultima della classe. Confermando così il trend del campionato: spettacolo dal centrocampo in su, qualche incertezza di troppo in fase difensiva. Ma il mix creato da Luca D'Angelo anche per quest'anno ha prodotto ottime prestazioni e dei risultati decisamente buoni. Adesso il 'rompete le righe' finale prima delle decisioni finali sui contratti proprio del tecnico e del direttore sportivo Roberto Gemmi.

I ritmi sono praticamente da spiaggia, ma il Pisa proprio non ci sta a chiudere la stagione senza regalarsi l'ultima soddisfazione. E così parte con un ritmo superiore rispetto agli avversari, cercando di chiuderli nella loro metà campo. Dopo neanche dieci minuti Sibilli chiama all'intervento d'istinto Russo, che si oppone col corpo al tocco sotto misura dell'attaccante, bravo a intervenire sul cross teso di Gucher. Nella fase centrale della prima frazione l'Entella prendono un leggero predominio del gioco e si presentano dalle parti di Loria un paio di volte. Nel primo caso Schenetti sfugge al fuorigioco della linea difensiva ma viene chiuso a pochi metri dalla porta dal recupero di Benedetti. Poi sbloccano il punteggio con un gol irregolare di Koutsoupias: il greco corregge col braccio il corner di Dragomir. Da qui in poi solo Pisa, anche se a una discreta mole di gioco corrispondono soltanto due reali occasioni. La prima porta la firma di Mastinu, che chiude una bella combinazione rasoterra con un sinistro secco dal limite dell'area che sfiora il palo lontano. E poi al 39' Belli realizza uno dei gol più pregevoli dell'anno: il terzino da posizione defilata trasforma il cross di Marin in un diagonale imprendibile per Russo. La ripresa, seppur giocata su ritmi più bassi, è decisamente più spettacolare. Complice la ridotta applicazione tattica di entrambe le formazioni, che lasciano molti spazi liberi negli ultimi venti metri di campo. Per approfittarne D'Angelo passa al 3-5-2, allargando il campo e giocando più sulla verticale. Proprio su un'incursione di Birindelli dalle retrovie arriva il penalty che rompe l'equilibrio. Dal dischetto Marsura centra l'incrocio dei pali. Poi è Sibilli che detta il passaggio in verticale dentro l'area ligure: salta il portiere e serve Palombi tutto solo sulla riga di porta. Con le residue energie la Virtus Entella trova il secondo gol del suo pomeriggio. Dragomir dal limite spara il mancino e spedisce la palla all'angolo alla sinistra di Loria. Si arriva fino ai 3' di recupero, quando si concretizza l'immagine più bella di tutto il pomeriggio: Gaetano Masucci torna in campo dopo tre mesi di assenza.

La partita

Ultimo appuntamento dell'anno e quindi spazio a qualche volto nuovo, sia in panchina che nello scacchiere titolare: tra i pali debutta in B Leonardo Loria, con Gori che si accomoda in panchina. E proprio tra le riserve si vede Lorenzo Bechini insieme a Bamba Susso. Rientrano anche dagli infortuni Gaetano Masucci, Andrea Beghetto e Simone Palombi.

Si gioca con ritmi balneari, sia il Pisa che gli ospiti fanno poco per alzarli, anche se a onor del vero gli uomini di D'Angelo pressano nella metà campo ligure per riconquistare il pallone vicino alla porta. Al 9' c'è la prima combinazione ben riuscita in casa nerazzurra, che porta allo smarcamento di Gucher sulla fascia sinistra. Il capitano in area di rigore pesca Sibilli, che stoppa la palla e si gira in un fazzoletto per cercare il palo lontano: deviazione e corner. La risposta dell'Entella arriva al 22' quando salta la trappola del fuorigioco della difesa nerazzurra e Schenetti è libero di puntare la porta di Loria. Il portiere nerazzurro accenna soltanto l'uscita, il capitano ligure lo anticipa con la punta ma il tocco è debole e così Benedetti riesce a chiudere in area piccola.

Gli uomini di D'Angelo tornano immediatamente dall'altra parte del campo e sfiorano il gol con la zampata di Sibilli da distanza ravvicinata. L'attaccante in area piccola interviene sul cross a mezza altezza di Birindelli, ma Russo si oppone d'istinto deviando in corner. Adesso le occasioni arrivano con maggiore facilità, anche perché le due squadre allargano un po' le maglie in fase difensiva. E così al 25' Koutsoupias nel cuore dell'area interviene sull'angolo calciato da Dragomir e gonfia la rete con un tocco di braccio: 0-1.

Superata la mezz'ora il Pisa organizza una buona reazione, stringendo gli avversari negli ultimi 25 metri di campo. Prima Mastinu sfiora il palo lungo al termine di un bello scambio con la palla a terra che libera al tiro il numero 11: Russo rimane a guardare la palla che lambisce il montante. Pochi minuti dopo arriva il pareggio su invenzione di Belli, che raccoglie da posizione defilata il cross di Marin: il terzino dipinge una traiettoria perfetta che si deposita sul secondo palo. 1-1 al 39'.

I ritmi nella ripresa sono ancora più blandi. Il Pisa ci prova ad aumentarli, ma l'Entella si difende senza eccessivi affanni e protegge il pareggio. Così D'Angelo decide di fare un paio di cambi: dentro Palombi e Quaini per dare più dinamismo e maggiori geometrie. Il Pisa passa al 3-5-2 e raccoglie i frutti del cambio tattico al 71'. Birindelli entra in area e viene steso: l'arbitro indica il dischetto. Va a calciare Marsura: palla all'incrocio e 2-1 per i nerazzurri. Dopo il raddoppio le resistenze degli ospiti crollano. I nerazzurri vanno sul velluto e al 76' piazzano il terzo sigillo. Verticalizzazione in area dettata da Sibilli, che salta anche il portiere in uscita e porta vuota serve Palombi per il più facile dei tap-in.

Dalla parte opposta però Dragomir trova lo spazio per riaprire i giochi con un gran gol dal limite: il centrocampista calcia col mancino e trova l'angolino alla sinistra di Loria. E poi nei tre minuti di recupero la notizia più bella del pomeriggio: il ritorno in campo di Gaetano Masucci dopo tanti mesi trascorsi fuori a causa dell'infortunio al ginocchio. 

Il tabellino

Pisa - Virtus Entella 3-2

Pisa (4-4-2): Loria; Birindelli (84' Masetti), Benedetti, Meroni, Belli (62' Palombi); Marin, Gucher, Mazzitelli, Marsura (90' Masucci); Mastinu (62' Quaini), Sibilli (90' Bamba). All. D'Angelo

Virtus Entella (4-3-1-2): Russo; De Col, Bonini, Bruno (68' Poli, 76' Reali), Pavic; Settembrini, Dragomir, Koutsoupias (50' Marcucci); Schenetti; Rodriguez (50' Capello), Morosini (76' Cecchini Muller). All. Volpe

Reti: 25' Koutsoupias (VE), 39' Belli (P), 71' Marsura (P) rig., 76' Palombi (P), 78' Dragomir (VE)

Ammoniti: Mazzitelli (P)

Note: arbitro Luca Marcenaro; angoli 7-4 (3-4); recupero 0' e 3'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa - Virtus Entella 3-2 | I nerazzurri chiudono con il sorriso: tre gol e il ritorno di Masucci

PisaToday è in caricamento