Sport

Pisa - Viterbese 2-1 | Infranta la 'maledizione del gol': i nerazzurri battono la capolista

Masucci e Di Quinzio indirizzano la gara nel primo tempo. Nella ripresa la Viterbese alza la pressione, ma i nerazzurri resistono e conquistano la prima vittoria in campionato

Pisa - Viterbese è una partita dal peso specifico importante. Già alla quarta giornata i nerazzurri hanno assottigliato al minimo i loro margini di errore, e al cospetto della capolista di questa prima parte di campionato sono già chiamati a disputare una 'partita perfetta'. Lo ha affermato mister Gautieri ieri in conferenza stampa, e lo avverte l'intero ambiente. Il Pisa deve necessariamente centrare la prima vittoria.

La partita

Gautieri cerca di dare la prima scossa alla partita già dalla formazione titolare. Rispetto a quanto visto dalla preparazione ad oggi, fuori Negro in attacco, con lo spostamento sulla linea offensiva di capitan Mannini. Al suo posto, sulla fascia destra del pacchetto difensivo, il giovane Birindelli. Fa il suo debutto dal primo minuto in mezzo al campo, inoltre, Alessandro De Vitis, che completa il reaprto insieme a Gucher e a Di Quinzio, che torna in campo dal 1' dopo tre turni.

E' la Viterbese che si fa vedere per prima dopo soltanto 21'', con Baldassin che dal limite impegna severamente Petkovic, costretto a volare a deviare la palla in angolo. Sin dalle prime battute di gioco la gara si preannuncia intensa sia tecnicamente che agonosticamente. La Viterbese mette in campo un grande pressing a tutto campo, il Pisa cerca di rispondere aumentando il ritmo del proprio fraseggio per eludere la marcatura avversaria.

De Vitis si conquista una punizione sull'out destro al 12', e Masucci con un taglio profondo in area di rigore riesce a trasformare in rete. La battuta di Di Quinzio coglie di sorpresa la difesa laziale, che non chiude sul numero 26, lasciato completamente solo. E' il primo gol in campionato per il Pisa, che passa in vantaggio. La risposta ospite arriva al 25', con una bella triangolazione tra Vandeputte e Razzitti. L'esterno belga serve in area la corsa del centravanti, che sulla linea di fondo elude la chiusura di Lisuzzo e crossa pericolosamente in mezzo all'area piccola. La chiusura di Ingrosso è precisa, e allontana il pericolo.

Straordinari i riflessi di Iannarilli al 30'. Di Quinzio congerve sul destro dalla fascia sinistra, e dai 25 metri lascia partire un bolide diretto sotto alla traversa: la risposta del portiere laziale è eccezionale. Nella seconda parte della prima frazione aumentano i contatti, ed il signor Pasciuta è costretto ad estrarre ben cinque cartellini gialli: tre per il Pisa, due per gli ospiti.

Ed in chiusura di primo tempo il Pisa piazza il secondo colpo, quello del potenziale KO. Atanasov sbaglia l'appoggio al proprio portiere, spalancando la corsa verso la porta a Di Quinzio. Il numero 10 elude l'uscita disperata di Iannarilli, e deposita nella porta sguarnita per il gol del 2-0.

La seconda frazione si apre con la Viterbese che prova a prendere in mano il pallino del gioco, ma la prima occasione è di marca nerazzurra. Masucci al 5' si impossessa della palla e lancia a rete Eusepi sulla linea del fuorigioco. Il centravanti è defilato sulla destra, ma tenta comunque la battuta a rete, che termina però a lato.

I cambi di mister Bertotto riescono a far alzare il baricentro alla sua squadra: la Viterbese riesce a giostrare con maggior ritmo la palla, costringendo il Pisa nella propria metà campo. I nerazzurri non riescono ad opporre un'opposizione vincente, e lasciano troppo solo Eusepi in avanti. Ed al 66' la Viterbese ha l'occasione per rientrare in partita. Bismark salta sul fondo Filippini ed entra in area: il terzino nerazzurro è ingenuo ed entra in contatto con l'avversario. Il fallo è dubbio, ma Pasciuta comanda il penalty. Dal dischetto Razzitti insacca di precisione dimezzando le distanze.

Le squadre si allungano, e ne giova lo spettacolo. Al 73' si assiste ad un rapido ribaltamento di fronte: Masucci taglia l'area viterbese per Mannini, che viene anticipato da Iannarilli, e poi la Viterbese ha la palla del 2-2. Mendez è bravo a saltare Lisuzzo al limite, e si presenta davanti a Petkovic. Il portiere serbo è bravissimo a chiudere lo specchio della porta e deviare in corner.

Nei minuti di recupero gli ospiti provano a serrare ulteriormente i tempi, ma la difesa del Pisa è ordinata e attenta. Mannini e compagni soffrono, ma non vanno in debito di ossigeno e blindano il successo. Netti passi in avanti degli uomini di Gautieri, che sono riusciti a centrare il primo successo in campionato mettendo in campo sia la tecnica che l'agonismo e la fisicità. La squadra sale a 5 punti in classifica.

Il tabellino

Pisa - Viterbese 2-1

Pisa (4-3-3): Petkovic; Filippini, Lisuzzo, Ingrosso, Birindelli (64' Zammarini); Di Quinzio, Gucher, De Vitis (57' Izzillo); Mannini, Eusepi, Masucci (74' Maltese). All. Gautieri

Viterbese (4-4-2): Iannarilli; Celiento, Atanasov, Sini, Peverelli; Musacci (56' Mendez), Cenciarelli (82' Kabashi), Baldassin; Tortori (56' Bismark), Razzitti, Vandeputte (64' Di Paolantonio). All. Bertotto

Reti: Masucci (P) 12', Di Quinzio (P) 43', Razzitti (V) rig. 67'

Ammoniti: Filippini (P), Eusepi (P), Birindelli (P), Celiento (V), Atanasov (V), Gucher (P), Razzitti (V), Mannini (P), Peverelli (V), Petkovic (P)

Note: arbitro Pasciuta; angoli 4-6 (4-4); recupero 2' e 5'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa - Viterbese 2-1 | Infranta la 'maledizione del gol': i nerazzurri battono la capolista

PisaToday è in caricamento