rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Sport

Pisascherma: Matteo Iacomoni è il nuovo vice campione italiano di fioretto u20

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Si sono appena conclusi i Campionati Italiani Cadetti e Giovani a Padova, una delle rassegne più prestigiose e ambite di tutta la stagione agonistica. Vi si arriva per qualifica e la concorrenza è sempre molto alta ed agguerrita, tant’è che il solo esserci in alcuni casi è già un bel traguardo, soprattutto per i più piccoli. Ma gli atleti e le atlete del Pisascherma non si accontentano solo di partecipare e così sono giunte le soddisfazioni ed i risultati: Matteo Iacomoni è il nuovo vicecampione italiano di fioretto della categoria giovani. Il poliziotto pisano è stato artefice di una bellissima gara, dallo svolgimento a dir poco perfetto. Tutte vittorie al girone e un filotto di assalti di diretta vinti senza troppe difficoltà lo fanno approdare nei primi quattro in scioltezza. Nella semifinale contro lo jesino Greganti sul finale dell’assalto per un attimo è stato messo in dubbio il risultato, ma Iacomoni ha gestito la situazione e si è imposto con l’ultima stoccata. In finale solo il forte Giuseppe Franzoni delle Fiamme Gialle riesce a batterlo, ma per Iacomoni arriva finalmente un podio nella categoria U20 voluto e cercato per tutta la stagione. Sempre nella categoria giovani ma nell’arma non convenzionale, ovvero la spada, arriva il bellissimo piazzamento di Sveva Dalia che si classifica settima.

La spadista è riuscita nell’arco di tutta la competizione a crescere nella performance, dopo un girone con qualche sbavatura di troppo, assalto dopo assalto è riuscita ad esprimersi sempre meglio, sbagliando poco e finalizzando la stoccata nel migliore dei modi. Molto bello il suo assalto negli ottavi, che ha saputo gestire alla perfezione sia tatticamente che tecnicamente. Due bellissimi piazzamenti arrivano anche dalle categorie dei più piccoli, ovvero da Jacopo Del Torto e Mattia Conticini che si classificano rispettivamente sesto e settimo fra i cadetti di fioretto. Molto bella anche la loro gara, quella di Jacopo più lineare partita già nel migliore dei modi fin dalla fase al girone, quella di Mattia con qualche “incertezza” iniziale che poi è svanita negli assalti di diretta. Davvero molto bravi, anche nel giorno successivo quando si sono cimentati da cadetti nella gara giovani.

Fra le fiorettiste il miglior piazzamento arriva dalla carabiniera Irene Bertini che si piazza all’undicesimo posto. Risultato che le va un po' stretto visto che negli ultimi tre anni non era mai uscita dalle primissime posizioni della classifica U20, ma evidentemente evidenzia una condizione non ottimale dovuta al recente stop della preparazione per problemi fisici. Ai risultati dei singoli fanno eco quelli del gruppo, dove sicuramente in alcuni casi si poteva fare di più, ma dove comunque si trovano sempre spunti su cui lavorare.

E’ il caso dei fiorettisti giovani, Francesco Bandini, Francesco Sidoti, Lucilla Delitala e Marta Iacomoni, delle cadette Giulia Neri, Federica Daidone e Giulia Orrù, dei cadetti Lorenzo Calabrò, Gregorio Barsotti e Sergio Barsotti. Ma anche degli spadisti Dario Salvadori fra i cadetti, Marco Rossi, Lucrezia Guerrazzi fra i giovani e di Vittoria Baroncini (che ha gareggiato sia fra le cadette che fra i giovani). Il bilancio in generale è più che positivo, il Pisascherma torna con un argento, tre finali, un sedici e tanti bei piazzamenti, anche considerando che fra questi ci sono quattro “esordienti” ovvero Orrù, Calabrò, Salvadori e Baroncini che sono al loro primo anno cadetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisascherma: Matteo Iacomoni è il nuovo vice campione italiano di fioretto u20

PisaToday è in caricamento