Sport Pontedera

Pontedera, Tuttocuoio e l'esultanza di Colombo: “Basta con le polemiche”

Le due società inviano un comunicato congiunto per smorzare i toni sul derby provinciale di domenica scorsa. L’esultanza di Corrado Colombo dopo il primo gol aveva fatto imbestialire gli ultras granata, che poche ore prima avevano pianto un giovane tifoso deceduto

Quella mano portata all’orecchio dopo il gol dell’1-0, proprio sotto la gradinata occupata dai tifosi del Pontedera, ha trascinato con sé rancori e polemiche. Anche dopo la fine del derby. L’esultanza dell’attaccante del Tuttocuoio Corrado Colombo non è andata giù ai tifosi del Pontedera. Così i due club hanno deciso di inviare un comunicato congiunto. Per mettere definitivamente una pietra sopra la partita (finita 2-1 per il Tuttocuoio). 

“Con riferimento agli episodi accaduti durante e dopo la gara di domenica scorsa - scrivono - le societa? di Pontedera e Tuttocuoio comunicano di aver chiarito ogni malinteso ed invitano le rispettive tifoserie a smorzare qualsiasi polemica. I due club, pur divisi dalla rivalita? sportiva, si contraddistinguono per un reciproco rispetto e per un rapporto di collaborazione instaurato negli anni”.

La squadra neroverde infatti gioca le sue partite interne allo stadio ‘Mannucci’, a causa dell’inagibilità dell’impianto ‘Leporaia’ di Ponte a Egola per le gare di Lega Pro. Ma l’esultanza di Colombo è suonata come una provocazione esagerata per i pontederesi, che poche ore prima del match avevano pianto la morte del tifoso Michele Marcucci, scomparso domenica a soli 35 anni a causa di un’emorragia cerebrale. Anche prima della partita è stato ricordato con uno striscione e un mazzo di fiori portato dal capitano del Pontedera Andrea Caponi, insieme a tutta la squadra, sotto la gradinata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera, Tuttocuoio e l'esultanza di Colombo: “Basta con le polemiche”

PisaToday è in caricamento