Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Pontedera-Ascoli 5-0 | Spettacolo granata, la manita è da playoff

Vittoria esagerata, con la doppietta di Pera e i gol di Pastore, Grassi e Arrighini il Pontedera liquida un Ascoli deludente e difende il nono posto. Sul 4-0 Ricci para anche un rigore

Il Pontedera mette in scena la partita perfetta e non lascia scampo all’Ascoli. Con un primo tempo da applausi chiude la pratica e dilaga nella ripresa, dove sale in cattedra anche il portiere Matteo Ricci che para un rigore a Cipriani. Dopo il ko di Lecce è la risposta che serviva ai granata per rilanciarsi nella bagarre dei playoff. I tre punti erano vitali per mantenere il nono posto e allungare sugli avversari. Ma con un risultato del genere la macchina di Indiani torna a fare paura.

LA PARTITA. La chiave della vittoria sta anche nel  nuovo modulo. L’indisponibilità di Gasbarro in difesa costringe Indiani a ridisegnare il Pontedera, con Grassi arretrato sulla trequarti e Pera ad affiancare  Arrighini in attacco. Regoli e Pastore fanno i terzini e con il 4-3-1-2 i granata hanno un atteggiamento sicuramente più offensivo, anche se concedono qualcosa all’Ascoli. Ma le ripartenze marchigiane non fanno paura e le migliori occasioni le creano proprio i granata. La prima al 16’, quando Grassi tocca debolmente di testa su cross di Pera. Un primo squillo per il vantaggio che arriva al 22’ : Grassi tira dal limite, Pera si avventa sulla respinta del portiere e ribadisce in rete per il suo primo gol al Mannucci. Per chiudere la partita ai granata bastano altri due minuti. Al 24’ il raddoppio immediato arriva dagli sviluppi di un corner: Pastore riceve palla, carica il sinistro dai 25 metri e trova l’angolino basso. Il Pontedera ha la partita in pugno. L’Ascoli non reagisce ai colpi, Destro prova a invertire Iotti e Carpani a centrocampo, ma i granata vogliono chiudere la partita e continuano a pressare. Gli unici rischi per la porta di Ricci sono un sinistro ravvicinato di Iotti al 35’ e un tocco di Cipriani al 40’. In entrambi i casi il portiere è decisivo. E poco prima dell’intervallo arriva il tris della sicurezza:  Pastore parte in contropiede e serve Arrighini, che con un tocco morbido si libera di Magliocchetti e fulmina Pazzagli. Lo strapotere granata nei primi 45’ si conferma  nella ripresa. Destro prova a correggere la sua formazione inserendo Schiavino e Ruzzier, ma l’Ascoli capitola di nuovo al 47’ su rigore guadagnato da Arrighini per un fallo di Scognamillo. Grassi segna dal dischetto ed entra nel festival del gol per il poker granata. I bianconeri potrebbero alleggerire il passivo con il rigore concesso per un colpo di Settembrini a Colomba, ma nella giornata perfetta del Pontedera non poteva mancare un rigore parato: Ricci intuisce la direzione e blocca il tiro di Cipriani. Al 67’ Pera apre e chiude le danze servendo la manita con un colpo di tacco su assist di Arrighini.

>>> LE PAGELLE <<<

PONTEDERA-ASCOLI 5-0

PONTEDERA (4-3-1-2): Ricci 8; Regoli 7, Vettori 7, Pezzi 7, Pastore 8; Settembrini 6.5, Caponi 7, Di Noia 6.5 (65’ Luperini s.v.); Grassi 7.5 (84’ Cianci s.v.); Pera 8 (75’ Picone s.v.), Arrighini 7.5. A disp.: Addario, Daly, Del Carlo, Gasbarro. All.: Paolo Indiani.

ASCOLI (4-3-2-1): Pazzagli 5.5; Cesselon 4 (46’ Schiavino 5), Scognamillo 4, Magliocchetti 5, Giacomini 5.5; Carpani 5, Greco 5, Iotti 5.5; Colomba 6, Tripoli 4 (46’ Ruzzier 5); Cipriani 5.5  (68’ Topouzis s.v.). A disp.: Russo, Di Gennaro, Grilli, Giovannini. All.: Flavio Destro.

ARBITRO: Stefano Casaluci di Lecce, assistenti: Cinzia Carovigno di Potenza e Andrea Fusco di Torino.

RETI: 22’, 67’ Pera, 24’ Pastore, 43’ Arrighini, 47’ rig. Grassi

NOTE: ammoniti: Settembrini, Di Noia, Scognamillo, Ruzzier, Cipriani, Carpani. Angoli: 5-10. Recupero: 2’ + 4’. Spettatori: 482

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera-Ascoli 5-0 | Spettacolo granata, la manita è da playoff

PisaToday è in caricamento