Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Pontedera-Giana Erminio 1-1 | Pesenti c'è, ma i granata sono da rivedere

L'attaccante segna ancora e porta in vantaggio il Pontedera, che si fa rimontare dal gol di Bruno. La squadra soffre ma sfiora il colpaccio nel finale. Esordio per Cassani. Secondo pareggio di fila in casa

Il giudizio sul Pontedera resta sospeso. I granata pareggiano 1-1 in casa contro la Giana Erminio e muovono la classifica con il secondo punto di fila al 'Mannucci' dopo quello all'esordio contro l'Alessandria. Un passo in avanti dopo il ko di Lucca, anche se la squadra di Maraia conferma i difetti visti nelle prime uscite. Le trame di gioco sono buone, la condizione in crescita, ma il pallone fatica a circolare in area di rigore. Dopo il gol di Pesenti la Giana pareggia con Bruno e ha le migliori occasioni per passare in vantaggio. Nel finale è il Pontedera ad avere il tiro da tre punti, ma Pesenti non centra il bersaglio e fa calare il sipario su un pareggio che va bene anche alla Giana (reduce da due sconfitte consecutive).   

La partita

Maraia conferma 10/11 del Pontedera visto contro la Lucchese e schiera Spinozzi a centrocampo al posto di Mastrilli nel 3-5-2, mentre nella Giana Erminio Albè si affida a Chiarello trequartista nel 3-4-1-2 con Bruno e Bardelloni in attacco. Il primo pensiero è per le vittime dell'alluvione di Livorno, ricordate con un minuto di raccoglimento prima del fischio d'inizio. Sotto la pioggia la partita si accende subito, con i granata intenzionati a fare la partita, anche se la prima occasione è per la Giana. Dopo pochi secondi Contini blocca la conclusione di Pinto, mentre il Pontedera risponde con il colpo di testa di Pesenti che finisce fuori di poco. Ma al secondo tentativo l'ex Pro Piacenza non fallisce e porta il vantaggio i granata segnando il secondo gol in campionato. Al 12' riceve da Gargiulo e si inserisce in area trafiggendo Sanchez con un tiro a incrociare che tocca il palo e finisce in rete. Un 1-0 che legittima la supremazia della squadra di Maraia, ma che rimette subito in carreggiata la Giana. I lombardi hanno il merito di non farsi condizionare dallo svantaggio e a ripartire con un piglio più offensivo rispetto ai primi minuti. Il Pontedera lascia l'iniziativa agli avversari, che collezionano tre occasioni in pochi minuti. Al 19' Bonalumi manda fuori di testa, e al 26' è Contini a respingere il tiro da fuori di Iovine. Alla mezz'ora arriva il pareggio, firmato dal 'solito' Bruno. La difesa granata lascia troppo spazio all'ex Modena, che appostato sul secondo palo scaraventa in rete il cross di Iovine (su respinta di Contini). Un Pontedera disattento e frenetico nella seconda metà del primo tempo. Il possesso palla è in mano alla Giana, che gestisce con più sicurezza e chiude in attacco i primi 45'.

Anche dopo l'intervallo la squadra di Albè tiene in mano il gioco e al 47' protesta per un contatto in area tra Bardelloni e Risaliti. I granata sono meno remissivi, ma faticano a trovare la strada del gol. L'intensità e la volontà sono buone, ma Pesenti sembra troppo solo davanti. La sensazione è che Maraia debba inventarsi qualcosa per far arrivare più palloni al proprio centravanti nelle prossime partite. Intanto l'allenatore prova a cambiare in mezzo al campo inserendo Calcagni (reduce da un infortunio) per Gargiulo. Le migliori occasioni sono comunque ancora per la Giana, che al 65' sfiora il raddoppio con la punizione di Bruno. Miracolosa la parata di Contini, che toglie il pallone da sotto l'incrocio dei pali. Al 65' invece è Perico a concludere da vicino, ma la difesa devia in angolo la conclusione, e al 74' il portiere granata è ancora decisivo sul diagonale di Chiarello. I lombardi mollano la presa soltanto nei minuti finali, e il Pontedera riprende vigore sfiorando il colpo da tre punti. Maraia fa esordire il nuovo arrivato Cassani al posto di Grassi, e l'ex Pro Piacenza si muove vicino a Pesenti dando più profondità all'attacco. All'84' Corsinelli manda fuori di poco il cross di Tofanari, e al 91' Pesenti ha l'ultima occasione in contropiede, ma il suo tiro da buona posizione finisce di poco alto.

PONTEDERA – GIANA ERMINIO 1-1

PONTEDERA (3-5-2): Contini; Risaliti, Vettori, Frare; Tofanari, Spinozzi, Caponi, Gargiulo (64' Calcagni), Corsinelli; Grassi (81' Cassani), Pesenti. A disp.: Biggeri, Marinca, Romiti, Borri, Pinzauti, Mastrilli, Pandolfi, Bonaventura, Ferrari. All.: Ivan Maraia

GIANA ERMINIO (3-4-1-2): Sanchez; Perico, Bonalumi, Montesano; Iovine, Marotta, Pinto, Foglio; Chiarello (86' Caldirola); Bruno, Bardelloni. A disp.: Taliento, Concina, Greselin, Seck, Rocchi, Capano, Sosio. All.: Cesare Albè

ARBITRO: Eduart Pashuku di Albano Laziale, assistenti: Francesco Rizzotto e Claudio Barone di Roma

RETI: 12' Pesenti, 29' Bruno

NOTE: ammoniti: Grassi, Caponi, Pinto, Iovine. Angoli: 1-8. Recupero: 0' + 2'

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera-Giana Erminio 1-1 | Pesenti c'è, ma i granata sono da rivedere

PisaToday è in caricamento