Sport

Pontedera-Lupa Roma 0-0| Vince la paura, i granata restano a secco

Il Pontedera non inverte la rotta e dopo quattro sconfitte di fila guadagna solo un punto nello scontro salvezza. Meglio la squadra di Indiani, i laziali si accontentano

La magra consolazione è il punticino che mette fine all'emorragia. Per il resto il Pontedera conferma pregi e difetti di una stagione che si preannuncia difficile. Nello scontro salvezza con la Lupa Roma al 'Mannucci' arriva solo uno 0-0. I granata non riescono a prendersi quei tre punti che sarebbero stati fondamentali per togliersi dal fondo della classifica e riacquistare fiducia.

Contro una squadra che ha pensato soprattutto a difendersi dopo il cambio di allenatore, Vettori e compagni non vanno oltre un pareggio a reti bianche. Un punto utile solo a chiudere la brutta serie di sconfitte arrivate contro Pro Piacenza, Lucchese, Viterbese e Como. La squadra di Indiani ha cercato la vittoria con più insistenza, ma la difficoltà nel trovare il gol resta preoccupante.

LA PARTITA. Senza Risaliti, assente per squalifica, Indiani schiera il Pontedera con la difesa a quattro. Nel 4-3-3 davanti a Lori giocano Calcagni, Vettori, Polvani e Andrea Gemignani. A centrocampo Kabashi, Della Latta e Daniel Gemignani, mentre in attacco Disanto e Santini sugli esterni con Cais punta centrale. Per la partita del suo ritorno sulla panchina della Lupa Roma invece Maurizi sceglie il 4-3-1-2, con un attacco che vede l'ex granata Scicchitano trequartista dietro a Mancosu e Rozzi.

La paura di perdere condiziona le due squadre, più attente alla tattica che alla ricerca del gol. Il ritmo più alto è quello del Pontedera, anche se le sgroppate di Santini e Disanto non trovano sbocchi. In una serata grigia il primo tiro in porta arriva al 21' ed è della Lupa Roma, con il destro da fuori di Baldassin che si spegne sul fondo. I granata continuano a fare la partita e al 42' riescono per la prima volta a impegnare Svedkauskas. Disanto scocca un sinistro violento dal limite e il portiere lituano respinge in angolo.

Il Pontedera si fa apprezzare di più anche nel secondo tempo e al 52' è ancora una parata di Svedkauskas a salvare i laziali, con la deviazione decisiva sul colpo di testa di Santini piazzato sotto l'incrocio dei pali. La Lupa Roma non costruisce occasioni e Maurizi prova a cambiare in attacco con Corvesi al posto di Scicchitano. Il nuovo entrato impegna Lori con un tentativo da fuori area, ma il cambio di passo non arriva né da una parte né dall'altra.

Indiani allora manda dentro Bonaventura e Videtta al posto di Cais (ancora a secco di gol) e Calcagni. Negli ultimi venti minuti quello del Pontedera è un 3-4-3 con Santini punta centrale, ma è la Lupa Roma a sfiorare il vantaggio al 75'. Mastropietro non approfitta di un retropassaggio sbagliato di Videtta e calcia fuori il diagonale da ottima posizione. Alla fine i granata devono accontentarsi dello 0-0.

PONTEDERA – LUPA ROMA 0-0

PONTEDERA (4-3- 3): Lori; Calcagni 5.5 (71' Videtta), Vettori, Polvani, A.Gemignani; Kabashi, Della Latta, D.Gemignani; Disanto 6 (85' Udoh), Cais 5 (71' Bonaventura), Santini. A disp.: Giacomel, Borri, Curti, Chella, Calò, Corsinelli, Zappa, Barca, Bargiggia. All.: Paolo Indiani

LUPA ROMA (4-3- 1-2): Svedkauskas; Rosato, Cafiero, Sfanò, Celli; Garufi (86' Aloi), Baldassin, Proia; Baldassin; Scicchitano 5 (53' Corvesi); Rozzi, Mancosu 5.5 (69' Mastropietro). A disp.: Brunelli, Palomeque, Ventola, Iorio, Montesi. All.: Agenore Maurizi

ARBITRO: Matteo Gariglio di Pinerolo, assistenti: Zaninetti di Voghera e D'Alia di Trapani

NOTE: ammoniti: Vettori, Kabashi, Della Latta, Celli, Sfanò, Proia, Aloi. Angoli: 5-3. Recupero: 0' + 4'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera-Lupa Roma 0-0| Vince la paura, i granata restano a secco

PisaToday è in caricamento