Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Pontedera - Pisa 0-2 | Ancora Marconi e Di Quinzio a segno: il 'Mannucci' si colora di nerazzurro

Nella prima frazione i granata spingono ma il Pisa si difende con ordine. Nella ripresa i due nerazzurri decidono la sfida in dieci minuti, centrano la terza vittoria consecutiva e balzano al quarto posto in classifica

E' un grande Pisa quello che sbanca il 'Mannucci' di Pontedera nel derby della diciassettessima giornata del Girone A. Personalità e cinismo per gli uomini di Luca D'Angelo, che lasciano la manovra ai padroni di casa nel primo tempo e poi confezionano il terzo successo consecutivo in campionato in soli sette giorni. Grazie ai tre punti conquistati stasera il Pisa sale a 28 punti, a sole cinque lunghezze dalla vetta e al quarto posto solitario. Menzione obbligatoria per Gucher, metronomo infallibile stasera, e per Brignani, riappropriatosi della guida della difesa con precisione e concentrazione.

Gioco e campo al Pontedera, occasioni migliori al Pisa. E' questa la migliore fotografia della prima frazione del derby fra granata e nerazzurri. La squadra di Maraia ci mette più corsa, facendosi preferire per il ritmo imposto alle giocate. Gli uomini di D'Angelo però rispondono con una difesa ordinata, limitando di fatto la pressione avversaria ad un solo tiro dalla distanza. Le migliori occasioni invece portano la firma di Moscardelli e Zammarini: il primo trova la deviazione della difesa granata dopo uno svarione di Biggeri in uscita, il secondo chiama alla grande risposta proprio il portiere granata allo scadere del primo tempo. Nella ripresa il Pisa entra meglio in campo e nel giro di dieci minuti risolve la pratica con i suoi due uomini più in forma: prima Marconi insacca di prepotenza con un'incornata, poi Di Quinzio d'astuzia sigla il secondo gol. Per entrambi i giocatori di si tratta del terzo gol in altrettante partite consecutive.

La partita

E' terminata l'attesa. L'ora del derby (definito tale esclusivamente per il fatto che Pontedera è parte integrante della pronvincia pisana, non esistono certamente rivalità campanilistiche) è arrivata. Pontedera e Pisa scendono in campo al 'Mannucci' per uno dei match di cartello della diciassettesima giornata del Girone A di Serie C. Granata a quota 26 punti e reduci da una striscia di cinque vittorie e un pareggio nelle ultime sei partite. Nerazzurri con 25 punti, rilanciati da due vittorie consecutive in tre giorni che hanno cancellato buona parte dei malumori diffusi nella tifoseria dopo un mese di novembre negativo. Due formazioni in salute quindi, pronte a darsi battaglia in una cornice di pubblico colorata e festante.

Come preventivato alla vigilia, mister D'Angelo sceglie una formazione pesante in attacco: alle spalle di Marconi, unico riferimento centrale, agiscono Di Quinzio e capitan Moscardelli. In mediana stringe i denti De Vitis, che va al fianco di Gucher con Lisi e Zammarini sugli esterni. In difesa la sorpresa è la presenza di Buschiazzo, che a distanza di undici giorni dall'infortunio subito a Novara nel match di Coppa Italia mette da parte il dolore alla spalla sinistra e va a completare la linea con Brignani e Liotti. I nerazzurri hanno provato a recuperare Masi, ma il centrale nel riscaldamento pregara ha accusato un riacutizzarsi del problema al polpaccio. Anche questi ultimi due recuperano in extremis dai rispettivi infortuni accusati con l'Arzachena soltanto quattro giorni fa. Mister Maraia sulla sponda opposta risponde con il consueto 3-5-2, nel quale spicca la presenza di Mannini sulla corsia destra. In attacco coppia formata da Pinzauti e Tommasini.

I granata partono con decisione aggredendo con veemenza il Pisa in mezzo al campo. La squadra di Maraia prova fin da subito ad imprimere ritmo e agonismo alla gara, ricorrendo alla palla alta a scavalcare la linea difensiva nerazzurra, che però fa buona guardia. Serena detta bene i tempi eludendo la pressione di Gucher e De Vitis. Il Pontedera conquista cinque corner nel primo quarto d'ora, senza però riuscire a creare problemi alla retroguardia del Pisa. Il piano tattico dei padroni però è molto chiaro: scambi ravvicinati e poi lancio lungo per le corse di almeno tre incursori. Gli uomini di D'Angelo faticano a trovare i tempi giusti per andare a pressare gli avversari, lasciando di fatto il pallino del gioco costantemente in mano al Pontedera. La prima occasione arriva al 22' con La Vigna, che dopo aver ricevuto il passaggio di Tommasini sulla trequarti calcia rasoterra sul secondo palo: la conclusione è resa insidiosa dal terreno reso viscido dalla pioggia battente, ed il portiere nerazzurro devia in corner.

La prima conclusione verso la porta granata porta la firma di Gucher al 31'. Moscardelli lavora un bel pallone allargando poi sulla sinistra per Lisi. Il cross del numero 23 viene sputato fuori dall'area avversaria: al limite c'è Gucher, che calcia di destro senza creare apprensioni a Biggeri che blocca. L'estremo difensore granata non è perfetto invece al 34' quando perde il controllo della sfera sul cross di Liotti: Moscardelli tenta il tap-in ma la difesa granata devia in corner. Nei minuti finali della prima frazione i nerazzurri riescono a mettere il naso fuori con più continuità, sfruttando con qualità la tecnica di Di Quinzio e Lisi sulla catena di sinistra. Fanno più fatica invece sul lato opposto dello schieramento De Vitis e Zammarini, spesso triplicati dalla retroguardia granata. E al 45' è Biggeri che chiude la porta del Pontedera sul bel diagonale di Zammarini. Il numero 5 raccoglie lo spiovente sulla destra dell'area del Pontedera e lascia partire un rasoterra che chiama al grande intervento il portiere di casa.

Il Pisa reclama subito per il penalty al 47' quando Di Quinzio supera Borri in area di rigore, che ritarda l'alleggerimento e finisce per strattonare il numero 10 che finisce a terra. La panchina nerazzurra scatta in piedi, ma nonostante le proteste il signor De Angeli lascia correre. I nerazzurri però sono entrati in campo meglio dei padroni di casa, e passano in vantaggio al 50'. Zammarini viene smarcato da De Vitis e recapita un cross perfetto sulla testa di Marconi, appostato al centro dell'area: l'inzuccata del numero 31 supera Biggeri e fa esplodere la parte nerazzurra del 'Mannucci'. Terzo gol consecutivo in altrettante partite per il centravanti. La risposta granata arriva al 58' con Pinzauti che gira in porta il cross rasoterra di La Vigna: Gori è attento e blocca a terra. Ma è un altro Pisa quello del secondo tempo, più convinto nella pressione e decisamente più dinamico in campo. Borri gestisce male il passaggio di Biggeri sulla propria trequarti, e si fa soffiare la sfera da Di Quinzio che si  invola verso la porta granata. Il numero 10 finta il passaggio verso Moscardelli e poi fredda Biggeri con un diagonale sul secondo palo: è 0-2 al 60' e terzo gol consecutivo anche per lui.

La squadra di Maraia accusa il colpo e fatica a rialzare il suo baricentro. Il Pisa gestisce con serenità e personalità il doppio vantaggio rispedendo al mittente i timidi cross avversari, sorretto da un Gucher monumentale in mezzo al campo. Gli ultimi del match vedono esaurirsi la spinta e la convinzione del Pontedera di fronte ad un'ottima fase difensiva del Pisa, che chiude senza subire altri tiri verso la propria porta. E' anzi il Pisa che sfiora in due occasioni il terzo gol. Prima Lisi riceve la palla da Izzillo all'interno dell'area ma trova la risposta di Biggeri sul primo palo; poi Gucher scarica un bolide che termina in angolo con la deviazione del portiere granata.

Le pagelle

Il tabellino

Pontedera - Pisa 0-2

Pontedera (3-5-2): Biggeri; Borri (86' Benedetti), Vettori, Ropolo (86' Giuliani); Magrini, Serena (70' Raimo), La Vigna, Calcagni (58' Bruzzo), Mannini; Pinzauti, Tommasini. All. Maraia

Pisa (3-4-2-1): Gori; Liotti, Brignani, Buschiazzo; Lisi, De Vitis (81' Marin), Gucher, Zammarini; Moscardelli (66' Masucci), Di Quinzio (86' Izzillo); Marconi. All. D'Angelo

Reti: 50' Marconi (Pi), 60' Di Quinzio (Pi)

Ammoniti: nessuno

Note: arbitro Paride De Angeli; angoli 9-2 (9-1); recupero 0' e 3'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera - Pisa 0-2 | Ancora Marconi e Di Quinzio a segno: il 'Mannucci' si colora di nerazzurro

PisaToday è in caricamento