Sabato, 25 Settembre 2021
Sport Pontedera

Pontedera-Pisa 1-1 | I nerazzurri vengono bloccati al 'Mannucci'

Dopo il ko in Coppa Italia il Pisa soffre ancora contro la squadra di Maraia, ma nel finale riesce ad agguantare il pareggio. Filippini risponde al gol di Risaliti alla mezz'ora del primo tempo

Quello con il Pontedera comincia a diventare un derby maledetto per il Pisa. Dopo il ko in Coppa Italia che era costato la panchina a Carmine Gautieri, i granata fanno soffrire ancora i cugini nerazzurri, che alla fine riescono almeno ad evitare la prima sconfitta in campionato. Il posticipo del 'Mannucci' finisce 1-1, deciso dai gol di due difensori, Risaliti e Filippini. Dopo lo svantaggio il Pisa reagisce, colpisce una traversa con Masucci e a 5' dalla fine trova il pareggio. Resta una prova con poche luci e molte ombre, che non permette di dare continuità alla vittoria nel derby con il Livorno. Gli amaranto portano a 7 i punti di vantaggio sul Pisa, che deve ancora riposare nell'ultima partita del girone di andata. Grandi sorrisi invece in casa Pontedera. La squadra di Maraia con una partita maiuscola porta a casa un punto dal valore inestimabile per continuare a lottare per la salvezza.

LA PARTITA. 'Mannucci' stracolmo e coreografie spettacolari per il derby della provincia. Il fischio di inizio ritarda di qualche minuto per la coltre dei fumogeni che avvolge il terreno di gioco. Nel Pontedera gioca Grassi dall'inizio in coppia con Pinzauti nel 3-5-2 che vede Calcagni sulla fascia destra e Tofanari a sinistra. Maraia preferisce non rischiare Posocco e Pesenti, entrambi recuperati in extremis. Nessun cambio invece per il Pisa rispetto al derby vittorioso contro il Livorno: 4-3-3 con Mannini e Filippini terzini e la coppia centrale Ingrosso-Carillo in difesa. Davanti Pazienza sceglia ancora Giannone e Masucci come esterni d'attacco insieme a Eusepi.

PRIMO TEMPO. Dopo 50 secondi arriva il primo brivido della partita con il colpo di testa di Grassi, servito dalla punizione di Caponi, che passa vicino al palo. Il Pisa risponde subito con un'azione personale di Eusepi, ma l'attaccante conclude debolmente e permette a Contini di bloccare. Colpisce l'aggressività dei granata nell'approccio, ma appena la pressione si allenta i nerazzurri fanno girare bene il pallone e stazionano nella metà campo di Vettori e compagni. La partita viaggia sull'equilibrio, con il Pisa sempre costretto a inventare qualcosa per superare il blocco pontederese, pronto ad approfittare degli errori in fase di possesso dei nerazzurri per ripartire. Alla mezz'ora arriva l'episodio che sblocca il risultato, ed è proprio il Pontedera a passare in vantaggio grazie al sinistro di Risaliti. Il difensore è il più rapido in area a girare in rete la punizione calciata da Caponi. Con l'1-0 la squadra di Maraia continua a impostare la propria tattica, mentre il Pisa cerca di dare più continuità alla propria manovra offensiva, ma il gioco è confuso e non trova sbocchi nell'area granata. Solo nel finale del primo tempo arrivano due occasioni. Al 38' Mannini mette un bel pallone in mezzo dalla destra, Filippini interviene ma calcia alto da buona posizione. Al 44' invece è Contini a dire di no al destro in diagonale di Gucher, ultima azione prima dell'intervallo che vede il Pisa tornare negli spogliatoi sotto di un gol.

SECONDO TEMPO. La ripresa si apre con lo striscione dei tifosi nerazzurri dedicato a Christian, il bambino di Pontedera affetto da CKDL5, una gravissima malattia che colpisce il sistema nervoso e che necessita di cure molto costose. Sul campo invece il Pisa prova subito a reagire e si fa avanti con la girata in area di Carillo, che manda alto il pallone sugli sviluppi di una punizione. La scossa però non arriva. Alla squadra di Pazienza mancano rapidità di manovra e profondità offensiva, così il tecnico prova a pescare dalla panchina inserendo Negro al posto di De Vitis. Un 4-2-3-1 con l'ex Matera esterno sinistro e Masucci più vicino ad Eusepi in attacco. Proprio Masucci va vicino al gol al 59', girando di testa un cross di Mannini. Il gioco dei nerazzurri resta però troppo discontinuo e il Pontedera è abile ad approfittare di ogni errore nel gioco avversario, lanciandosi in avanti con contropiedi che fanno spaventare i tifosi pisani. Anche Maraia effettua il primo cambio togliendo un esausto Pinzauti per Pesenti. Al 64' arriva l'occasione migliore per il Pisa: tutto comincia con lo slalom irresistibile di Giannone sulla fascia destra. L'ex Ternana si accentra e costringe Contini a una parata straordinaria,sulla respinta Negro calcia addosso a Vettori, poi Masucci colpisce la parte alta della traversa. Il Pontedera paga un'ora di pressing costante e inizia a concedere più spazio al Pisa. Pazienza allora manda dentro anche Izzillo e Peralta al posto di Maltese ed Eusepi. Quello nerazzurro diventa un vero e proprio assedio, ma il muro granata respinge colpo su colpo fino all'86'. A cinque minuti dalla fine arriva il pareggio del Pisa grazie al tocco ravvicinato di Filippini, che riceve sul secondo palo il cross di Mannini e batte Contini con un sinistro a fil di palo.

Le pagelle


PONTEDERA – PISA 1-1

PONTEDERA (3-5-2): Contini; Frare, Vettori, Risaliti; Calcagni, Spinozzi, Caponi, Gargiulo (82' Posocco), Tofanari (85' Borri); Grassi, Pinzauti (63' Pesenti). A disp.: Biggeri, Marinca, Romiti, Pandolfi, Bonaventura, Ferrari, Paolini. All.: Ivan Maraia

PISA (4-3-3): Petkovic; Mannini, Ingrosso, Carillo, Filippini; De Vitis (56' Negro), Gucher (85' Di Quinzio), Maltese (71' Izzillo); Giannone, Eusepi (71' Peralta), Masucci. A disp.: Voltolini, Birindelli, Lisuzzo, Sabotic, Cuppone, Cernigoi, Zammarini, Favale. All.: Michele Pazienza

ARBITRO: Paride De Angeli di Abbiategrasso, assistenti: Antonio Vono di Soverato e Maurizio Cartaino di Pavia

RETI: 31' Risaliti, 86' Filippini

NOTE: ammoniti: Spinozzi, Gargiulo, Vettori, Contini, Filippini. Angoli: 2-5. Recupero: 1' + 4'

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera-Pisa 1-1 | I nerazzurri vengono bloccati al 'Mannucci'

PisaToday è in caricamento