Sport

Pontedera-Pisa 0-1| Nerazzurri da sballo: derby e assalto al primo posto

Il Pisa espugna il 'Mannucci' e si porta a -3 punti dalla capolista Spal. Decide un colpo di testa di Varela nella ripresa. La squadra di Gattuso non brilla, ma concede pochissimo. Pontedera bello solo nel primo tempo

Dopo quello con la Lucchese il Pisa conquista anche il derby della provincia con il Pontedera e torna a espugnare il 'Mannucci' dopo sei anni (ultimo successo il  2-0 in serie D del 4 dicembre 2009). Il colpo di testa di Lores Varela al 64' decide la partita e fa volare i nerazzurri a soli 3 punti dalla capolista Spal. La squadra di Gattuso non è mai stata così vicina alla vetta negli ultimi due mesi. E l'1-0 di Pontedera è un'ulteriore prova di forza per una squadra che in trasferta (se escludiamo il passo falso di Savona) ha sempre conquistato punti importanti.

In una partita equilibrata la qualità di Varela ha fatto la differenza e dopo il gol dell'uruguaiano i nerazzurri hanno blindato la propria metà campo rischiando pochissimo sugli assalti del Pontedera. La squadra di Indiani non esce ridimensionata dal derby. Per tutta la partita ha tenuto testa al Pisa e nel primo tempo si è dimostrata anche superiore sul piano del gioco. La vittoria però manca da un mese e ora il Pontedera deve iniziare a guardarsi alle spalle. La zona playout è distante solo 4 punti. 

LE FORMAZIONI. Le squadre scendono in campo con schieramenti identici. Nel Pontedera l'influenza ferma Cesaretti, che non è nemmeno tra i convocati. Indiani sceglie il 3-5-2 con Risaliti in difesa insieme a Vettori e Polvani. A centrocampo Andrea Gemignani e Videtta giocano esterni con Daniel Gemignani, Della Latta e Kabashi a completare la linea centrale. In attacco Disanto ruota intorno alla prima punta Scappini.

Anche Gattuso punta su un 3-5-2 dove non mancano le sorprese. Nella difesa a tre non c'è Lisuzzo, ma Crescenzi e Rozzio insieme a Fautario. La regia in mezzo al campo è affidata a Ricci, con Verna e Sanseverino interni di centrocampo, Golubovic e Mannini sulle fasce. In attacco Gattuso punta su Varela e Montella.

PRIMO TEMPO. In uno stadio da tutto esaurito il Pontedera parte forte e dopo 4' conquista un calcio di punizione dal limite. Kabashi piazza il pallone sotto la traversa, ma Brunelli riesce a deviare in calcio d'angolo. Sul corner Della Latta colpisce di testa e manda a lato. I ritmi sono alti fin dai primi minuti e sono i granata a dettare i tempi del gioco, ma la linea mediana del Pisa riesce a tagliare i rifornimenti per le punte.

La prima occasione per il Pisa arriva all'8 con Verna, che spedisce fuori di testa un pallone ricevuto direttamente da una rimessa laterale. Al 18' i giocatori nerazzurri chiedono il rigore per una spinta di Polvani su Varela. Ma cinque minuti dopo arriva un altro episodio dubbio. Stavolta nell'area granata. E' il Pontedera infatti a chiedere un rigore per un contatto tra Rozzio e Risaliti, ma l'arbitro lascia correre anche stavolta.

Negli ultimi dieci minuti della prima frazione aumenta pressing del Pontedera, che va vicino al gol con il tiro ravvicinato di Kabashi respinto da Brunelli. Sul proseguimento dell'azione Disanto cade in area di rigore dopo un contatto con Crescenzi, ma l'arbitro ammonisce l'attaccante granata per simulazione. La migliore occasione prima dell'intervallo capita comunque al Pisa. Al 40' sugli sviluppi di un calcio di punizione Sanseverino scocca un destro violento da fuori area che si infrange sulla traversa.

SECONDO TEMPO. Nella ripresa il Pisa inizia con un atteggiamento più aggressivo rispetto ai primi 45' e costruisce subito una buona palla gol con Varela, che sfiora la traversa calciando al volo sul cross di Mannini. Il Pontedera non si fa schiacciare e riesce a rendersi pericoloso al 55' con un destro dal limite dell'area di Disanto che Brunelli riesce a respingere. La partita è equilibrata, ma il Pisa riesce a sbloccarla grazie al suo trascinatore.

Al 64' Varela sorprende la difesa granata e di testa spedisce in rete il calcio d'angolo di Mannini. Dopo il gol Gattuso cambia le carte in attacco inserendo Cani al posto di Montella e a un quarto d'ora dalla fine richiama in panchina anche Varela per Lupoli. Indiani invece sceglie di dare più qualità al centrocampo con Bonaventura al posto Andrea Gemignani. Il Pontedera riprende in mano la partita ma non riesce a rendersi pericoloso. 

Negli ultimi dieci minuti il tecnico granata tenta il tutto per tutto con Sane e Gioè al posto di Videtta e Daniel Gemignani. Il Pisa si schiaccia nella propria metà campo e pensa a contenere la spinta dei granata. Gattuso si gioca l'ultimo cambio a centrocampo con Provenzano al posto di Sanseverino. Ma il Pontedera fa correre qualche brivido ai nerazzurri solo nel recupero, con il colpo di testa di Polvani su punizione di Kabashi che finisce di poco fuori. 

PONTEDERA – PISA 0-1

PONTEDERA (3-5-2): Cardelli 6; Risaliti 6, Vettori 6.5, Polvani 6; A.Gemignani 5.5 (27' st Bonaventura 5.5), D.Gemignani 5.5 (36' st Gioè s.v.); Della Latta 6.5, Kabashi 6, Videtta 5.5 (31' st Sane s.v.); Disanto 6.5, Scappini 6. A disp.: Cacchioli, Chiesi, Della Corte, Gavoci, Giordani, Secondo, Tazzari, Becuzzi. All.: Paolo Indiani

PISA (3-5-2): Brunelli 6; Crescenzi 6.5, Rozzio 7, Fautario 6.5; Golubovic 6, Verna 6, Ricci 6.5, Sanseverino 6.5 (38' st Provenzano 5.5), Mannini 6.5; Varela 7.5 (32' st Lupoli s.v.), Montella 6.5 (23' st Cani 6). A disp.: Bacci, Dicuonzo, Polverini, Starita, Peralta, Frugoli, Forgacs, Giacobbe. All.: Gennaro Gattuso

ARBITRO: Matteo Proietti di Terni, assistenti: Marco Bresmes e Francesco Semperboni di Bergamo

RETI: 19' st Varela

NOTE: ammoniti: Disanto, Vettori, Della Latta, Videtta, Bonaventura, Montella, Cani. Angoli: 3-1. 

Recupero: 0' +  3'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera-Pisa 0-1| Nerazzurri da sballo: derby e assalto al primo posto

PisaToday è in caricamento