Sport

Pontedera-Pistoiese, le probabili formazioni | I granata a caccia di certezze

Nel posticipo di lunedì sera il Pontedera ospita la Pistoiese dell'ex Paolo Indiani e cerca un'altra vittoria per risollevarsi. Ancora fuori Grassi e Bonaventura. Recupera Calcagni

Le luci del 'Mannucci' si accendono su una partita che può significare moltissimo per il campionato del Pontedera. Dopo la prima vittoria in campionato contro il Piacenza e quella in Coppa Italia contro il Pisa, i granata cercano conferme nel posticipo di lunedì 23 ottobre alle 20.45 contro la Pistoiese. Una partita sicuramente non banale, per la classifica e per il ritorno del grande ex Paolo Indiani, alla sua prima da avversario al 'Mannucci' dopo cinque anni pieni di soddisfazioni da allenatore del Pontedera. Ora sulla panchina granata c'è Ivan Maraia, suo vice durante l'avventura nella città della Vespa. L'allievo ha già battuto il maestro in Coppa Italia ad agosto (1-0 al 'Melani'), ma dopo due mesi la posta in gioco è molto più alta. A metà girone di andata Vettori e compagni hanno assoluto bisogno dei tre punti per dimostrare che la vittoria contro il Piacenza non è stata un caso. Il bis in Coppa contro il Pisa ha confermato che la squadra è in salute, e nel derby contro gli arancioni il pubblico pontederese si aspetta certezze per dimenticare il brutto inizio di stagione.
Non mancano le motivazioni nemmeno in casa Pistoiese. Al contrario del Pontedera, la squadra di Indiani ha cominciato benissimo, salvo poi perdersi per strada. Nelle ultime sei partite sono arrivati solo quattro punti e gli arancioni cercano quella vittoria che manca dal 10 settembre (2-1 all'Arezzo) per non rischiare di finire in acque pericolose.

QUI PONTEDERA. Sul modulo che Maraia metterà in campo sarà decisiva la posizione di Gargiulo, che potrebbe essere impiegato come interno di centrocampo o in posizione più avanzata a supporto di Pesenti. In questo caso sarebbe 3-4-2-1, ma è più probabile che il modulo del Pontedera sia speculare a quello della Pistoiese di Indiani. Dovrebbe essere dunque 3-5-2, con Corsinelli e Posocco sugli esterni. La buona notizia è il recupero di Calcagni, dopo il problema muscolare che lo ha tenuto fermo la scorsa settimana. Romiti torna tra i convocati, mentre restano fuori gli infortunati Grassi, Bonaventura, Paolini e Tofanari.

QUI PISTOIESE. Per almeno due mesi gli arancioni dovranno fare a meno di Giusto Priola. Gli esami hanno evidenziato una lesione al legamento collaterale per il capitano, dopo l'infortunio riportato contro la Lucchese. Indiani dovrà quindi scegliere uno tra Zullo e Rossini (con il primo favorito), da schierare in difesa insieme a Nossa e Quaranta. Buone notizie invece per Hamlili, che ha recuperato dall'infortunio, e Mulas (squalificato contro i rossoneri). Entrambi saranno titolari nel 3-5-2 che vedrà Surraco e Ferrari in attacco. Fuori gli indisponibili Papini, De Cenco e Rafati.

PROBABILI FORMAZIONI

PONTEDERA (3-5-2): Contini; Frare, Vettori, Risaliti; Posocco, Calcagni, Caponi, Spinozzi, Corsinelli; Gargiulo, Pesenti. All.: Ivan Maraia

PISTOIESE (3-5-2): Zaccagno; Nossa, Zullo, Quaranta; Mulas, Luperini, Tartaglione, Hamlili, Regoli; Surraco, Ferrari. All.: Paolo Indiani

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera-Pistoiese, le probabili formazioni | I granata a caccia di certezze

PisaToday è in caricamento