Sport Pontedera

Pontedera-Teramo, le probabili formazioni | Basta un punto per entrare nella storia

I granata devono almeno pareggiare per essere sicuri del settimo posto: sarebbe il miglior risultato mai raggiunto nella storia del Pontedera. Indiani senza Disanto, Bonaventura e Andrea Gemignani

Nell'ultima giornata di campionato il Pontedera dovrà fare un ultimo sforzo per entrare nella storia. Alla squadra di Indiani basterà non perdere contro il Teramo (appuntamento domenica alle 18 al 'Mannucci') per essere sicura di centrare il settimo posto in campionato. Sarebbe il miglior risultato in 104 anni di storia per il club granata. Finora il miglior piazzamento è stato l'ottavo posto della stagione 2013-14 in Lega Pro Prima Divisione, nella stagione culminata con i playoff per la serie B persi ai rigori contro il Lecce.

Da quando la Lega Pro è unica i playoff sono limitati alle prime quattro squadre del girone, ma il risultato sarebbe comunque di grande spessore per una formazione giovanissima come quella granata, che ha raggiunto l'obiettivo-salvezza con cinque giornate di anticipo.

Negli ultimi due turni Vettori e compagni hanno perso contro Carrarese e Santarcangelo, ma con il Teramo (che in caso di vittoria sorpasserebbe proprio il Pontedera) cercheranno un'ultima vittoria per salutare il proprio pubblico. 

QUI PONTEDERA. Spazio alle sorprese nell'ultimo turno di campionato. Mister Indiani potrebbe far giocare chi ha trovato poco spazio durante la stagione, ma difficilmente rinuncerà a giocatori come Scappini, Della Latta e Cardelli che hanno molte richieste in serie B e potrebbero salutare i granata. Il primo ballottaggio è proprio tra i pali, con Cardelli e Citti a giocarsi il posto, mentre il modulo favorito è il 3-5-2 visto nell'ultima partita. In difesa giocheranno Risaliti, Vettori e Sorbo, con Della Latta, Pizza e Luperini a centrocampo, Videtta e Sane sulle fasce. Davanti uno tra Bazzoffia e Tazzari farà da spalla a Scappini. Torna a disposizione Kabashi, che ha recuperato dal problema alla caviglia e potrebbe partire titolare come seconda punta se Indiani decidesse di affidarsi al 3-4-2-1. Indisponibili Disanto (squualificato) e gli infortunati Polvani, Bonaventura e Andrea Gemignani

QUI TERAMO. Anche il Teramo ha conquistato in anticipo la salvezza nonostante i sei punti di penalizzazione e nell'ultima giornata mister Vivarini darà spazio a molti giovani. Tra i convocati ci sono sei ragazzi della Berretti: Serrao, Palestini, Tini, Troiani, Calderaro e Insegno, mentre cinque titolari devono fare i conti problemi muscolari. Il tecnico non potrà contare su Scipioni, Speranza, Cenciarelli, Forte e Le Noci, ma non rinuncerà al 3-5-2, marchio di fabbrica del Teramo negli ultimi due anni. In porta ci sarà Narduzzo, con Caidi, Perrotta e Cecchini in difesa. I centrali di centrocampo saranno Tini, Amadio e Cruciani, con Brugaletta e Di Paolantonio esterni. Davanti coppia d'attacco inedita con Petrelle a Moreo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera-Teramo, le probabili formazioni | Basta un punto per entrare nella storia

PisaToday è in caricamento