Sport

Prato - Pontedera 0-4 | Poker granata, i Lanieri sono demoliti

La squadra di Indiani chiude la pratica nel primo tempo con le reti di Bartolomei e Cesaretti e la doppietta di De Cenco e torna a vincere a Prato dopo 80 anni. Ora la salvezza è davvero vicina. Lanieri inesistenti

Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato. Ma a senso unico. Perchè nel derby tra Prato e Pontedera in campo c'è stata una squadra sola. I granata calano il poker al 'Lungobisenzio' e demoliscono un Prato inesistente, mai capace di rientrare in partita dopo le scoppole prese nel primo tempo. Un 4-0 che permette alla squadra di Indiani di giocarsi come vuole le proprie carte in ottica salvezza. A quota 43 punti la zona playout è ormai a distanza di sicurezza. Il Pontedera casomai è più vicino ai playoff, a soli 4 punti di distanza dal Pisa e ora può davvero sognare. Per il Prato (che contro il Pontedera non perdeva in casa dal 1935) la partita è un incubo, e anche la classifica non scherza. Lo spettro di una retrocessione in serie D inizia a fare paura lungo il Bisenzio.

LA PARTITA. Indiani lancia dall'inizio Cesaretti (al rientro dopo 20 giorni di stop per una lussazione alla spalla) insieme a De Cenco. E già dalla prima azione si capisce che piega prenderà la partita. Dopo 30 secondi lancio di Luperini serve De Cenco, che si trova a tu per tu con Gazzoli ma calcia addosso al portiere. Passano 4' e l'attaccante italo-brasiliano appoggia per Cesaretti che manda di poco alto dal limite. Squilli di tromba per il vantaggio, che arriva al 6' grazie al sinistro dal limite di Bartolomei che Gazzoli non trattiene. Il Prato protesta perchè secondo i giocatori la palla non avrebbe oltrepassato la linea di porta. Ma l'arbitro convalida e il replay chiarisce ogni dubbio. Il 2-0 al 17' chiude i conti ed è De Cenco (primo gol in maglia granata) a raddoppiare sfruttando un'ingenuità difensiva di Sorbo e superando Gazzoli con un pallonetto. Per vedere il primo tiro del Prato bisogna aspettare 20', quando Gabbianelli strozza troppo il sinistro dal limite e calcia fuori. Debole reazione che non scalfisce il dominio Pontedera. La difesa del Prato è da incubo. Al 27' basta un lancio lungo dalla difesa di Vettori per mandare in tilt Dametto, che dopo un contatto con De Cenco cade a terra e nel tentativo di allontanare il pallone lo fa rimbalzare addosso all'attaccante che firma la doppietta. Il poker arriva a 5' dall'intervallo con una bella azione di prima avviata da De Cenco e finalizzata da Cesaretti, che beffa Gazzoli con un pallonetto. Il secondo in poco più di 20'. Esposito non crede ai suoi occhi e prova un doppio cambio prima dell'intervallo: Rinaldi e Rubino rilevano Romanò e Gabbianelli. Il Prato passa al 3-4-3. Ma non è neanche finito il primo tempo quando i primi tifosi pratesi abbandonano il 'Lungobisenzio'.

La squadra effettivamente è inguardabile e nei secondi 45' non riesce nemmeno ad alleggerire il passivo. Anzi, è il Pontedera a rientrare in campo con il piglio più deciso e costruiscono subito un'occasione con il destro da fuori di Bartolomei respinto da Gazzoli. Al 50' ci prova anche Settembrini, che con il destro a giro manda di poco sopra la traversa. I lanieri creano solo due pericoli alla porta granata nel giro di 5 minuti. La prima vera parata di Anacoura è sul tocco ravvicinato di Bocalon. Poi il portiere si supera di nuovo sul tentativo di Rubino. Ma la partita è giù chiusa da un pezzo.

PRATO – PONTEDERA 0-4
PRATO (4-3-2-1): Gazzoli 4; Grifoni 5 (81' Bandini s.v.), Dametto 4.5, Sorbo 4.5, De Agostini 5; Coccolo 5, Urso 5, Romanò 4.5 (40' Rinaldi 5); Fanucchi 5, Gabbianelli 4.5 (40' Rubino 5); Bocalon 5. A disp.: Ivusic, Tassi, Pasa, Santini. All.: Vincenzo Esposito.

PONTEDERA (3-5-2): Anacoura 6.5; Madrigali 7.5, Vettori 7, Redolfi 6.5; Polvani 6.5 (81' Ceciarini s.v.), Luperini 7, Bartolomei 7.5, Settembrini 7, Gasbarro 6.5 (63' Videtta 6); Cesaretti 7 (72' Disanto s.v.), De Cenco 7.5. A disp.: Cardelli, Bennati, Lombardo, Romiti. All.: Paolo Indiani.

ARBITRO: Francesco Forneau di Roma 1, assistenti: Marco Mauro di Monza e Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni.

RETI: 6' Bartolomei, 17', 27' De Cenco, 39' Cesaretti,

NOTE: ammoniti: Gabbianelli, Redolfi, De Cenco, Videtta, Vettori. Angoli: 3-6 Recupero: 3' + 0'. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prato - Pontedera 0-4 | Poker granata, i Lanieri sono demoliti

PisaToday è in caricamento