Sport

Pontedera-Gubbio, le probabili formazioni | Rischio diffidati, granata verso il turn over

Nell’ultima partita di campionato il Pontedera già sicuro dei playoff si ritrova con sei giocatori a rischio cartellino giallo. In vista degli spareggi per la serie B Indiani potrebbe far riposare i big contro un Gubbio che non ha più nulla da chiedere

Vettori, Caponi, Verruschi, Di Noia, Grassi e Arrighini. E’ lungo l’elenco dei diffidati in casa Pontedera. Una lista che porta inevitabilmente verso il turn over, per non rischiare di arrivare ai playoff con la squadra dimezzata (le squalifiche accumulate in campionato infatti si scontano negli spareggi). In casa granata c’è tanta curiosità soprattutto per conoscere l’avversaria del primo turno playoff (domenica 11 in gara unica e in trasferta). Vincendo col Gubbio la squadra di Indiani affronterebbe il Lecce. Sempre in caso di vittoria e contemporanea sconfitta del Pisa a Viareggio il Pontedera arriverebbe settimo, incontrando una tra L’Aquila e Catanzaro.  Perdendo o pareggiando dovrebbe dare un’occhiata agli altri campi e aspettare i risultati di Perugia-Frosinone e Paganese-Salernitana. 

QUI PONTEDERA. Formazione condizionata dai diffidati. Gli unici assenti sicuri sono Lenzi, Romiti, Cianci e Scicchitano (tutti infortunati). Vettori e Caponi potrebbero andare addirittura in tribuna, mentre Di Noia e Verruschi vanno verso la panchina. Dovrebbero giocare invece Grassi e Arrighini, in attacco insieme a Pera nel 4-3-1-2. La soluzione più probabile per la difesa è quella con Pezzi e Pastore terzini e Gasbarro e Gonnelli centrali. A centrocampo Regoli, Bartolomei e Settembrini. I granata non giocano in casa dal 6 aprile. Dopo la vittoria col Barletta e il ko di Perugia sono arrivate due domeniche di riposo.

QUI GUBBIO. E’ lungo l’elenco degli infortunati, a cominciare dal portiere Pisseri, costretto a letto da un virus intestinale. Indisponibili anche Giallombardo e Caccavallo, che sarebbero rientrati dopo la squalifica di due giornate. Completano l’elenco Radi (problemi a un ginocchio), Luparini e Falzerano (entrambi infortunati in allenamento). L’unico spunto positivo per il tecnico Giorgio Roselli è il recupero di Malaccari in attacco. Nel 4-3-1-2 farà coppia con Schetter davanti. Ma l’aria è pesante in casa eugubina: la scorsa domenica prima della partita con l’Ascoli (vinta 1-0) i tifosi hanno contestato duramente la squadra,

CURIOSITA’. Se non perdesse il Pontedera manterrebbe l’imbattibilità casalinga nel girone di ritorno. L’ultima sconfitta al Mannucci risale allo scorso 8 dicembre (1-0 col Perugia).

Arbitra Carmine Pierro di Nola, assistenti: Domenico Lacalamita di Bari e Davide Marcolin di Schio.     

PONTEDERA (4-3-1-2): Ricci; Pezzi, Gonnelli, Gasbarro, Pastore; Regoli, Bartolomei, Settembrini; Grassi; Pera, Arrighini. A disp.: Addario, Del Carlo, Verruschi, Di Noia, Luperini, Galli, Picone. All.: Paolo Indiani.

GUBBIO (4-3-1-2): Gozzi; Laezza, Tartaglia, Ferrari, Procacci; Sarr, Boisfer, Benedetti; Addae; Malaccari, Schetter. A disp.: Bellucci, Bartolucci, Migliori, Giuliacci, Tomarelli, Falconieri, Spagnolo. All. Giorgio Roselli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera-Gubbio, le probabili formazioni | Rischio diffidati, granata verso il turn over

PisaToday è in caricamento