Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport Pontedera

Reggiana - Pontedera 2-0 | Secondo tempo da dimenticare

Dopo un buon inizio di gara i granata crollano nella ripresa. La Reggiana vince grazie ai gol di Angiulli e Giannone e lancia l'assalto al primo posto. Per la squadra di Indiani sono 4 i mesi senza vittorie in trasferta

Non basta un ottimo primo tempo per uscire indenni dal 'Mapei Stadium'. Il Pontedera viene sconfitto per 2-0 da una Reggiana sempre più in corsa per il primo posto. Gli emiliani si portano a sole 3 lunghezze dalla coppia di testa Ascoli-Teramo, ma con la partita con il Pisa del 6 febbraio ancora da recuperare. I granata cadono ancora lontano dalla Valdera e i mesi senza vittorie in trasferta salgono a 4. L'ultima risale a 19 ottobre (1-0 al Gubbio). Ma per la squadra di Indiani non si tratta di una bocciatura.

LA PARTITA. Nel primo tempo il Pontedera riesce a dettare i tempi del gioco e a mettere in difficoltà la Reggiana. Il centrocampo guidato da Bartolomei insieme a Luperini e Settembrini gira a meraviglia nel 3-5-2 dove Cesaretti e De Cenco agiscono per la prima volta insieme in attacco. La Reggiana risponde con un 4-3-3 che fatica a prendere le misure, ma che riesce ugualmente a rendersi pericoloso quando si affaccia in avanti con le ripartenze del proprio tridente. La prima occasione infatti dopo 8' è per Ruopolo, che non finalizza il contropiede calciando fuori. Al 14' ci pensa Siega a impegnare Cardelli, costretto a bloccare in due tempi. Ma il Pontedera aumenta il ritmo e al 25' sfiora in vantaggio con la rasoiata dal limite di Cesaretti deviata in angolo da Feola. Anche Settembrini pochi minuti dopo prova il tiro da fuori dopo un'azione insistita e solo la deviazione di Spanò fa carambolare il pallone fuori. Il primo tempo si chiude con i granata in crescendo e con lo scontro tra il portiere Cardelli e Bruccini, che costringe il centrocampista emiliano a uscire. Nella ripresa mister Colombo manda dentro Messetti al suo posto, schierandolo come esterno d'attacco e arretrando Siega sulla linea dei centrocampisti.

La Reggiana entra in campo con un altro piglio e nel giro di 10' passa in vantaggio grazie a un'azione avviata da Messetti e proseguita da Mignanelli, che mette in mezzo un pallone comodo comodo per il tocco di Angiulli. Per il Pontedera è un duro colpo da digerire e oltre al tentativo di De Cenco (deviato in corner da Feola) non riuscirà più  a rendersi pericoloso. Il raddoppio della Reggiana arriva al 70' grazie alla punizione di Giannone, concessa per un tocco di mano fuori area del portiere Cardelli.   

REGGIANA-PONTEDERA 2-0

REGGIANA (4-3-3): Feola 6; Andreoni 6.5, Spanò 6.5, Sabotic 6.5, Mignanelli 7; Bruccini 5.5 (46' Messetti 6.5), Tremolada 6 (78' Rampi s.v.), Angiulli 7.5; Giannone 7 (84' Petkovic s.v.), Ruopolo 6, Siega 6.5. A disp.: Messina, Gueye, Bianciardi, Alessi. All.: Alberto Colombo.

PONTEDERA (3-5-2): Cardelli 5.5; Redolfi 6 (78' Disanto s.v), Vettori 6.5, Gasbarro 5.5; Videtta 6, Luperini 6 (76' Lombardo s.v.), Bartolomei 6, Settembrini 6, Galli 6; Cesaretti 5.5, De Cenco 5.5 (83' Libertazzi s.v.). A disp.: Anacoura, Madrigali, Romiti, Ceciarini. All.: Paolo Indiani

ARBITRO: Andrea Tardino di Milano, assistenti: Fabio Hager di Trieste e Mauro Galetto di Rovigo.

RETI: 54' Angiulli, 70' Giannone.

NOTE: ammoniti: Videtta, Vettori, Luperini. Angoli: 2-6. Recupero: 1' + 3'. Spettatori: 2.781

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggiana - Pontedera 2-0 | Secondo tempo da dimenticare

PisaToday è in caricamento