Il Covid ferma il pallone: l'Ascoli ha 9 calciatori positivi, rinviata la sfida col Pisa

La società marchigiana ha chiesto il rinvio alla Lega B. La partita sarebbe in programma sabato 7 novembre all'Arena Garibaldi

Manca soltanto l'ufficialità, che verrà data dalla Lega B. Ma si può già affermare con una certa sicurezza che il Pisa vivrà per la prima volta in questa stagione il rinvio di una partita a causa del Coronavirus. Sabato 7 novembre all'Arena Garibaldi ci sarebbe in programma il settimo turno di campionato: avversario l'Ascoli. I marchigiani però negli ultimi giorni hanno visto lievitare il numero di casi di positività all'interno del gruppo squadra e hanno deciso di sfruttare il jolly previsto dal protocollo e chiedere così il posticipo a data da destinarsi del match.

Sono 9 i calciatori contagiati tra le file bianconere, più tre tesserati dello staff: uno di questi è il tecnico Valerio Bertotto. Nell'ambiente ascolano si dà la colpa di questo mini-focolaio alla partita disputata due settimane fa con la Reggiana, società che è stata letteralmente sommersa dal virus con oltre 20 giocatori positivi. Nelle prossime ore la Lega prenderà una decisione, ma il rinvio appare scontato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Strutture sociosanitarie: focolai in tre centri del pisano

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

Torna su
PisaToday è in caricamento