Giovedì, 24 Giugno 2021
Sport

Ac Pisa 1909: nerazzurri delusi ma subito con la testa al Teramo

Il mancato ripescaggio in serie B, dove invece andrà il Vicenza, ha provocato grande amarezza in società e tifosi che si erano radunati fuori dallo stadio per attendere il verdetto. Alle 16 all'Arena c'è Pisa-Teramo

La delusione è tanta ma l'Ac Pisa 1909 guarda avanti e precisamente al match di oggi quando alle 16 l'Arena ospiterà il Teramo nella prima gara di campionato di Lega Pro. Proprio quell'Arena che è stata la causa del mancato ripescaggio dei nerazzurri. La mancata consegna di tutta la documentazione riguardante lo stadio ha fatto sì che la Federcalcio scegliesse il Vicenza per il ripescaggio in serie B.

Il problema era la messa a norma dell'impianto di illuminazione come si legge nel comunicato ufficiale della FIGC: "L'A.C. Pisa 1909 S.S. S.r.l. non ha soddisfatto tutte le previsioni prescritte per l’ottenimento della licenza nazionale del Campionato di Serie B 2014/2015, in quanto, cosi come accertato dalla Lega Nazionale Professionisti serie B e dalla Commissione Criteri Infrastrutturali, per lo stadio Arena Garibaldi reso disponibile, non risulta rispettato il punto 8 ”Impianto di illuminazione” dei criteri “A” di cui all’allegato A del C.U. n. 143/A del 6 maggio 2014, con riguardo al valore di illuminamento verticale medio(Evmed) ≥ 800 Lux in direzione delle telecamere fisse".

"C'è grande amarezza, evidentemente non eravamo pronti a questo salto" ha commentato a TuttoPisa il presidente Carlo Battini che sulla possibilità di fare ricorso afferma: "Lo abbiamo già presentato ma quasi sicuramente non verrà accolto per la mancanza di un documento".

E sul ripescaggio è intervenuto anche il sindaco Marco Filippeschi: "Dire che sono amareggiato e deluso è poco: dev’essere fatta chiarezza sulle carenze nella consegna della documentazione e sull’esito delle integrazioni richieste. Siamo stati noi a volere il rispetto delle regole: mi domando però come non si possano valutare e far valere fino in fondo gli elementi sostanziali. Principalmente la classificazione del Pisa rispetto ai severi criteri fissati. Inoltre, si deve sapere come e in che tempi fosse effettivamente sanabile la carenza solo documentale che ha portato all’esclusione. In ogni caso è interesse di tutti, Figc in primis, fugare ogni dubbio".  "La B non l’avremmo certo per regalo. Quella del Pisa sarebbe un’ammissione meritata. Per gli ultimi due campionati consecutivi il Pisa ha conquistato i play off - sottolinea ancora il sindaco - la nuova società è risalita da un abisso con l’impegno di Carlo Battini, con la passione e la grande partecipazione dei tifosi, dando esempio di correttezza sportiva. C’è da costruire il futuro e nessuno lo farà per noi - conclude Filippeschi - dunque, in ogni caso, c’è da tenere la testa alta e non dobbiamo compromettere lo sforzo compiuto per fare un grande campionato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Pisa 1909: nerazzurri delusi ma subito con la testa al Teramo

PisaToday è in caricamento