Sport

Il dado è tratto: il Vicenza vola in B, il Pisa resta in Lega Pro

Dopo i rumors che si sono rincorsi nelle ultime ore, arriva l'ufficialità: è la società veneta ad essere stata ripescata. A Pisa tanta delusione e la voglia di conquistare la promozione direttamente sul campo nella prossima stagione

Un sogno spezzato. Il Pisa non ce la fa, non riesce a spuntarla contro un Vicenza che, secondo la Federcalcio, ha le carte in regola per la serie B. E' la società veneta ad essere stata ripescata nella serie cadetta per ricoprire il posto lasciato vuoto dal Novara (il ricorso della società piemontese è stato respinto ieri). Non è bastato il grande ottimismo che da giorni circolava in città: il Pisa era dato per favorito, in tanti ci avevano creduto. Tra i fattori che hanno influenzato la FIGC sembra che ci sia quello legato allo stadio, con i nerazzurri che non avrebbero presentato tutta la documentazione richiesta. Lo stesso presidente della Lega Calcio Serie B Andrea Abodi parla su Twitter di "carenza documenti".

Ora c'è solo da tornare con i piedi per terra, rimboccarsi le maniche e concentrarsi sulla partita di domani alle ore 16 quando all'Arena, per la prima giornata di Lega Pro, sarà di scena il Teramo.

Al Vicenza sportivamente diciamo 'in bocca al lupo' per la prossima stagione di B. La delusione, inutile nasconderlo, è tanta in città, ma in questa stagione 2014-2015 il Pisa ha una grande chances, quella magari di provare a conquistare la promozione direttamente sul campo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dado è tratto: il Vicenza vola in B, il Pisa resta in Lega Pro

PisaToday è in caricamento